Come Creare un Muro Divisorio Interno | homify

Come Creare un Muro Divisorio Interno

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
"intorno al muro" Studio DeGli Architetti G. De Angelis - F. Glionna Soggiorno eclettico
Loading admin actions …

In questo Libro delle Idee vedremo come creare un muro divisorio interno. Un muro divisorio interno permetterà di ridefinire l'organizzazione di un ambiente, trasformandone la suddivisione e i rapporti spaziali. La costruzione di un muro divisorio interno è possibile anche per chi non abbia grandi esperienze nei lavori in muratura, ma naturalmente comporta una serie di passaggi a cui prestare una grande attenzione. A partire dal fatto che, anche se la costruzione di un muro divisorio interno non comporta la richiesta di particolari autorizzazioni, potrebbe però essere necessaria una segnalazione al Comune di riferimento: questa necessità varia da comune a comune, quindi meglio informarsi. Il muro divisorio potrà essere creato con materiali differenti, dal cartongesso, ai pannelli divisori, di legno o materiali plastici, con struttura in metallo. In questo Libro delle Idee ci occuperemo di come creare un muro divisorio interno in mattoni, con malta, cemento e mattoni. Ci si dovrà dotare, poi, almeno di una serie minima di attrezzi, a partire da una cazzuola, degli scalpelli, dei secchi, e naturalmente un metro e la livella. A questo punto, non ci resta che dare inizio ai lavori: seguiteci.

1. Come creare un muro divisorio interno: operazioni preliminari

Per creare un muro divisorio interno è innanzitutto necessario liberare lo spazio in cui si vuole costruire il muro divisorio interno. Per poi procedere a segnalare sul pavimento il tracciato di riferimento, con un pennarello o un gesso colorato. A questo punto si dovrà procedere con la rimozione delle mattonelle lungo il tracciato segnato. Procedendo con estrema attenzione per non danneggiare tutto il pavimento. Con un trapano, per esempio, si potranno praticare dei fori per poi fare leva con uno scalpello, in modo da poter estrarre solo le mattonelle desiderate.

2. Come creare un muro divisorio interno: il tracciato e la malta

A questo punto occorrerà continuare a seguire il tracciato per creare il muro divisorio interno, raggiungendo lungo la parete la soletta a protezione del solaio. Superficie che dovrà essere liberata e poi abbondantemente bagnata per applicare con efficacia la malta cementizia. Questa si otterrà mischiando tre parti di sabbia con una di cemento in un secchio. Si dovrà mischiare con energia, continuando ad aggiungere acqua per evitare che cemento e sabbia si secchino, sino a ottenere un composto compatto e allo stesso tempo elastico, in quantità adeguata a quella necessaria per creare il vostro muro divisorio interno.

3. Come creare un muro divisorio interno: elevare il muro divisorio interno

Con la malta ottenuta si dovrà applicare uno strato di circa 5 centimetri come base, sia sul pavimento che sulla parete, seguendo il tracciato individuato. L'allineamento della prima fila di mattoni dovrà essere verificato con grande attenzione usando una livella, perché su questa base si dovrà procedere per creare il muro divisorio interno. Da qui si dovrà procedere sino a raggiungere il soffitto, facendo attenzione che i mattoni siano ben incastrati e sostenuti da una quantità di malta di cemento sufficiente. 

4. Come creare un muro divisorio interno: attenzione ai mattoni

Nella creazione di un muro divisorio interno, la scelta dei mattoni è di fondamentale importanza. Se possibile, per esempio, il muro divisorio interno potrà essere creato in corrispondenza di una parete portante sottostante al solaio su cui si vuole elevare il muro, perché questa aiuterà a sostenerne il peso. In caso contrario, si dovrà optare per mattoni che abbiano sì buone capacità di isolamento, ma che siano leggeri in modo da non sovraccaricare il pavimento sottostante. In questa immagine possiamo vedere un ottimo esempio di muro divisorio interno, il risultato finale del lavoro a cui ispirarsi anche nella scelta dei colori. Ma prima, meglio pensare alle rifiniture…

5. Come creare un muro divisorio interno: le rifiniture

Dopo aver lasciato asciugare la parete per almeno dodici ore, sarà necessario intervenire per effettuare le rifiniture. Con la carta vetrata le superfici dovranno essere carteggiate sino a rimuovere le imperfezioni, per rendere le superfici più uniformi possibile. Intervenendo con la malta per piccoli ritocchi laddove ci fossero degli spazi vuoti tra un mattone e l'altro. Una volta che il muro divisorio interno sia completamente asciutto, si potrà procedere con la verniciatura. 

Hanno completato la loro casa in soli 30 m²...vi mostreremo come!
Arrow navigation 3b3136b1
E adesso tocca voi. Diteci cosa ne pensate lasciando un commento
House 1 Opera s.r.l. Camera da letto rurale

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!