Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

6 stili per 6 case da sogno!

Silvia Piro Silvia Piro
Loading admin actions …

Ogni epoca è caratterizzata da uno stile che la rappresenta, sia nella moda che nell'arte e, ovviamente, nell'architettura. Il design di case ed edifici cambia a seconda del momento storico e segue regole precise legate alla forma della struttura, ai materiali da utilizzare , alla distribuzione delle stanze e all'arredamento di queste ultime.

Però, come accade per la moda, che dopo anni porta alla ribalta vecchi stili, definendoli vintage, può succedere che oggi vengano costruite case che ricordano epoche passate. Nel presente libro delle idee vi mostreremo 6 case, caratterizzate da 6 stili differenti, alcuni attuali altri meno, ma tutti sorprendenti!

1. Stile mediterraneo

Le costruzioni in stile mediterraneo sono dotate di grandi portici, giardini, terrazze. Il colore dominante sia sulle pareti esterne che interne è il bianco mentre sui pavimenti dominano piastrelle colorate. Gli elementi d'arredo sono costituiti maggiormente da materiali naturali come il legno o la pietra e spesso vengono inseriti all'interno della casa oggetti che rimandano al mare.

Lo stile mediterraneo è tipico delle zone del sud Europa bagnate dal mare da cui prende il nome, il mar Mediterraneo. Lungo suddette coste il clima mite invita a godere degli spazi esterni per lunghi periodi, da ciò l'importanza data ai giardini, ai portici e alle terrazze! 

Se siete curiosi di vedere gli interni di una casa arredata in stile mediterraneo, date uno sguardo qui: Il prima e il dopo di una casa mediterranea

2. Stile coloniale

Case in stile  di LLACAY arquitectos
LLACAY arquitectos

Clásica Colonial

LLACAY arquitectos

Lo stile coloniale è risalente al periodo delle colonizzazioni e si riferisce alle case degli europei costruite nelle terre occupate. Tale stile si differenzia in coloniale americano, africano e orientale, a seconda dei popoli con cui gli europei vennero a contatto. Esternamente le case coloniali sono maestose ed eleganti e conservano la simmetria tipica delle chiese di quell'epoca, dove al centro vi era la navata principale e sui due lati le torri con i campanili. 

3. Stile contemporaneo

Case in stile  di fc3arquitectura
fc3arquitectura

​Fachada principal

fc3arquitectura

Lo stile contemporaneo, come suggerisce la parola, si riferisce agli edifici attuali.  Non possiamo dire che il loro aspetto sia definito da una struttura particolare perché molto spesso differiscono in maniera evidente gli uni dagli altri ma sicuramente una cosa hanno in comune: la forte relazione tra l'interno e l'esterno. Nell'esempio che vedete in foto, grandi finestre, terrazze, e spazi aperti fanno si che tale relazione sia molto forte.

Per quanto concerne i materiali utilizzati si preferiscono quelli sostenibili, riciclabili e non tossici sia per la struttura che per gli arredi, grande importanza viene data anche al risparmio energetico cercando di sfruttare al massimo la luce naturale e utilizzando un'illuminazione artificiale a basso consumo.

4. Stile minimal

Il termine minimal è utilizzato, generalmente, per indicare tutte quelle costruzioni che fanno a meno del superfluo, preferendo l'essenziale. Le case in stile minimal sono caratterizzate da linee nette e decise, prediligono il colore bianco sulle pareti e arredamenti puliti e semplici. Nell'esempio che vedete in foto, le pareti candide e la trasparenza del vetro fanno brillare la casa in un'espressione totale di sintesi, che rappresenta il significato profondo dello stile minimal.

Il termine minimal fu utilizzato per la prima volta dal filosofo inglese Richard Wollheim nel 1965 in riferimento a opere di alto contenuto intellettuale ma basso contenuto formale e proprio con questo significato si è trasmesso all'arte e all'architettura.

5. Stile cottages

I cottages, cui nome deriva dalla parola cotters, erano le tipiche case dei contadini europei. Queste costruzioni, ritornate in auge con importanti miglioramenti, si caratterizzano per l'utilizzo di materiali naturali come legno o pietra e tetti inclinati.

Oggi vengono costruite, generalmente, in luoghi di vacanza come seconda casa dove trascorrere le ferie.

6. Stile Tudor

Le case costruite in stile Tudor, uno stile originario dell'Inghilterra, sono riconoscibili dai tetti a due falde, particolarmente utilizzati nelle zone caratterizzate da climi  molto rigidi, soggetti ad abbondanti nevicate.

Questo stile ebbe grande successo negli Stati Uniti durante la prima metà del XX secolo, soprattutto nel Midwest e nella parte orientale.

Voi quale stile preferite? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!