Sottotetti Corso Garibaldi, Napoli:  in stile  di GINO SPERA ARCHITETTO

Come Scegliere il Box Doccia Migliore

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Loading admin actions …

Chi ancora non ha deciso, o non ha potuto, abbandonare le classiche tende per la doccia, in questo Libro delle Idee troverà dei consigli su come scegliere il box doccia migliore. La tradizionale tenda, che ancora rappresenta per molte case la soluzione, ha infatti dei limiti ben precisi: il rischio è quello di non proteggere mai completamente il bagno da schizzi e acqua proveniente dalla doccia. I moderni box doccia che vedremo in questo Libro delle Idee rappresentano invece una soluzione assolutamente sicura da questo punto di vista e non solo. Negli esempi che vedremo dei nostri esperti nella progettazione dei bagni, infatti, capiremo insieme come scegliere il box doccia migliore, dotato di pannelli di vetro, cristallo o plastica, con la dotazione migliore anche dal punto di vista del piatto doccia, altro elemento fondamentale nella scelta del box doccia migliore. Vediamoli insieme.

1. Valutare tutte le opzioni

Prima di scegliere il box doccia migliore, sarà bene concentrarsi sulle opzioni esistenti sul mercato. La gamma dei materiali in commercio, infatti, va dal vetro al cristallo, a soluzioni in resina, capaci di adattarsi a ogni tipo di ambiente e situazione. Da valutare, per scegliere il box doccia migliore, in base alla configurazione architettonica dello spazio. Guardando sia alla qualità che al design del box doccia, per scegliere quello migliore e più adatto al vostro spazio.

2. Valutare le esigenze individuali

Nella scelta del box doccia migliore si dovrà tenere conto poi delle esigenze d'uso del bagno in cui il box doccia dovrà inserirsi. Capire, quindi, in base alle esigenze d'uso quali problemi e vantaggi la scelta possa avere rispetto all'uso. In caso, per esempio, di un uso continuo e ripetuto, sarà meglio optare per soluzioni che siano facili da pulire e resistenti sia alle sollecitazioni d'uso che a quelle dovute alla pulizia.

3. Lo spazio intorno alla doccia

Per scegliere il box doccia migliore per il vostro bagno, altro elemento fondamentale è rappresentato dalla configurazione architettonica dello spazio, dai volumi a disposizione, dalla dislocazione degli scarichi. E dai materiali che si ha intenzione di utilizzare per il resto dell'arredamento del bagno. Soluzioni con pannelli in pvc trasparenti e di forma sinuosa, come quella che vediamo in questa immagine, permettono infatti di non chiudere la configurazione dello spazio, aiutando a mantenerlo arioso e luminoso.

4. La versatilità delle porte scorrevoli

Nello scegliere il box doccia migliore è bene considerare la grande versatilità garantita dalle porte scorrevoli, soluzione ideale per bagni piccoli, in cui sia necessario sfruttare al meglio ogni centimetro a disposizione. Un box doccia come quello che vediamo, infatti, presenta accesso e chiusura ottimali, grazie a porte scorrevoli che si sovrappongono ai pannelli fissi durante l'apertura.

5. L'evoluzione dei box doccia con porte scorrevoli

Se le porte scorrevoli dei box doccia rappresentano uno degli aspetti da valutare nella scelta del box doccia migliore, la loro evoluzione ne ha migliorato l'uso e le possibilità di una pulizia semplice ed efficace. La tecnologia, infatti, permette di evitare sovrastrutture in materiali come l'alluminio, che erano difficili da pulire e soggette a un deterioramento dovuto all'uso che le rendeva poco durevoli. Per scegliere il box doccia migliore, quindi, sarà bene guardare anche a questi particolari delle strutture.

6. Porte a battente per il box doccia

Le soluzioni con porte e pannelli scorrevoli, però, non sono le uniche. Anzi, le porte per il box doccia a battente come quella che vediamo in questa immagine, rappresentano un'ottima alternativa, soprattutto in determinate situazioni architettoniche. In questo caso, lo spazio a disposizione deve essere maggiore,per permettere di aprire e chiudere il box doccia in maniera comoda e funzionale. 

7. Un box doccia fisso

Tra le opzioni da valutare nella scelta del box doccia migliore, quella di una struttura fissa va valutata con attenzione. Se lo spazio del bagno lo permette, infatti, la soluzione di un box doccia fisso rappresenta un'ottima alternativa: permette un'integrazione maggiore nell'ambiente e limita la necessità di pannelli, guarnizioni e porte.

8. Soluzioni alternative

Tra le soluzioni alternative al classico box doccia, se la struttura architettonica dello spazio lo permette, si potrà optare per una protezione costituita da una parete sottile, che non debba necessariamente, come vediamo, arrivare dal pavimento al soffitto.

9. Protezione sino al soffitto

Nel caso che vediamo, invece, il box doccia è costituito da una struttura fissa che arriva dal pavimento al soffitto, quasi fosse una parete di separazione. Una soluzione molto interessante dal punto di vista della decorazione, ma anche pratica e sicura in termini di funzionalità.

10. Finiture differenti

Se la scelta del box doccia migliore deve tenere conto dei materiali che ne costituiscono la struttura principale, le rifiniture possono diventare un modo per arricchire la struttura. Nel caso che vediamo, all'interno del box doccia troviamo una parete a specchio, molto utile per allargare lo spazio, donandogli prospettive e dimensioni inaspettate.

11. Soluzioni creative

Anche in termini di design, i materiali e le tecniche di ultima generazione, permettono una grande versatilità, allargando il campo a forme e colori differenti. Come nel caso che vediamo, con un box doccia dalle superfici arancioni e trasparenti, di grande resa dal punto di vista estetico.

E adesso tocca a voi. Diteci cosa ne pensate lasciando un commento
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Richiedi tuo preventivo gratis

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!