Rifare il tetto: ecco cosa ricordare prima di iniziare!

CHIARA PISELLI – homify CHIARA PISELLI – homify
Google+
Loading admin actions …

Il rifacimento del tetto è una procedura molto delicata poiché si tratta di un parte che assolve una miriade di funzioni estremamente importanti per lo stato di salute della vostra abitazione. Ciò richiede una serie di attente valutazioni da parte di occhi esperti. È fondamentale dunque affidarsi alle mani di professionisti del campo che utilizzino materiali certificati e seguano procedure studiate ad hoc, per riuscire a garantire le migliori prestazioni che un tetto possa soddisfare.

Le funzioni primarie del tetto

Vista esterna della Villa: Case in stile in stile Moderno di Studio Marco Piva
Studio Marco Piva

Vista esterna della Villa

Studio Marco Piva

Sono compiti delicati e di primaria importanza quelli che assolve quotidianamente il tetto della vostra abitazione. Deve essere in grado di proteggere perfettamente dalle intemperie e da tutti gli altri agenti atmosferici la vostra casa; deve isolare termicamente mantenendo le pareti calde d'inverno e fresche d'estate; deve essere impermeabile al cento per cento per poter evitare fastidiosi episodi di condensa che potrebbero creare muffe o – peggio – infiltrazioni di acqua; deve essere ventilato – per riuscire a smaltire il calore accumulato sotto le tegole – ma anche in grado proteggere dalle infiltrazioni di polvere; e deve rappresentare un isolante anche dal punto di vista acustico. Ecco perché è fondamentale che per il suo rifacimento vengano utilizzati tutti gli accorgimenti utili affinché si possano ottenere dal tetto le migliori prestazioni in assoluto.

Il rifacimento del tetto: l'impermeabilizzazione

Come abbiamo anticipato, l'impermeabilizzazione è uno step indiscutibilmente fondamentale del rifacimento del tetto. Deve quindi essere eseguita con scrupolo e soprattutto da mani esperte. Prima di passare ad apporre le tegole, occorre dunque impermeabilizzare affinché il vostro tetto sia a prova di infiltrazioni di acqua (spesso responsabili di danni irreparabili). Esistono strati di membrane apposite che difendono il sottotegola consentendogli comunque di respirare. Così facendo, la pioggia non penetrerà e la condensa si riassorbirà senza infiltrazioni. Tra i materiali utili per impermeabilizzare il tetto, sono da preferire sempre quelli ecologici che, oltre a fornire una adeguata protezione, hanno un impatto ambientale molto ridotto. 

Occhio alla tegola!

Dopo aver superato lo step dell'impermeabilizzazione del tetto, è possibile proseguire con il rivestimento finale. Dal momento che assolve l'importante funzione di preservare lo stato di salute dell'intero stabile, il materiale di copertura dovrà essere scelto con attenzione. Meglio non risparmiare in questo caso. Si finirebbe con lo spendere molto di più per le eventuali riparazioni dei danni che gli agenti atmosferici comuni potrebbero provocare su materiali scadenti. 

Scegliere un buon rivestimento significa dunque proteggere a dovere le pareti e gli infissi della vostra abitazione; ma anche voi stessi e i vostri mobili dal fenomeno dell'umidità. Esistono moltissimi tipi di tegola, realizzati coi materiali più disparati. La vostra decisione dovrà ricadere su un articolo che tenga conto dei parametri che caratterizzano la vostra abitazione. 

Tra questi, citiamo sicuramente la collocazione geografica della vostra casa e dunque la possibilità che sia esposta a vento e pioggia più o meno violenti, temperature rigide o neve; occorre poi tener conto della pendenza del tetto e della destinazione d'uso dell'edificio. In ultima istanza, se il rifacimento del tetto è un progetto  a cui tenete perché è della vostra casa che si tratta, buttate un occhio anche all'estetica delle tegole. In questo modo migliorerà notevolmente l'aspetto esterno dell'intero stabile. 

Riammodernare un fabbricato passando per il tetto

Facciata interno corte:  in stile  di Studio PROJECT-TO
Studio PROJECT-TO

Facciata interno corte

Studio PROJECT-TO

Il tetto di questo fabbricato di rilevanza storico ambientale a uso residenziale è stato completamente rimesso a nuovo. Gli interventi di ristrutturazione, realizzati da Studio PROJECT-TO, hanno riguardato l'intero complesso con l'obiettivo della salvaguardia e della valorizzazione della rilevanza architettonica e ambientale della zona. Un restyling totale che ha conferito alle abitazioni un aspetto decisamente moderno rispetto a quello precedente, con tanto di beneficio per l'occhio di chi passa. L'impressione è quella di un complesso nuovo e stabile, elemento che va a migliorare anche la percezione della sicurezza che si ha delle case.

Per un restyling totale, si parte dal tetto

Anche in questo caso i lavori di ristrutturazione hanno interessato tutto lo stabile. Il rivestimento del tetto, in questa immagine, appare decisamente logoro così come si presenta tutta la facciata di questa abitazione di campagna: grigia e abbandonata a sé stessa.

Dopo il restyling, l'edificio ha recuperato un rinnovato splendore, di cui probabilmente non ha mai goduto. Il rifacimento del tetto, nell'estetica complessiva, gioca un ruolo fondamentale. Per non parlare delle funzioni fondamentali che assolve, di cui abbiamo parlato in apertura. La ciliegina sulla torta sono i due lucernari che sono stati aggiunti sul tetto: finestre che consentono di vedere squarci di cielo e che permettono di godere di tutta la potenziale illuminazione naturale in quella che, probabilmente, è una mansarda

Un tetto nuovo per il clima rigido

Il tetto di questa abitazione, situata in Normandia, è stato completamente smantellato e ricostruito ex novo. Trattandosi di una zona molto esposta alle intemperie, la pendenza dello stesso tetto è molto accentuata in modo che la neve possa scivolare giù velocemente senza appesantire il rivestimento, fenomeno che potrebbe rappresentare un rischio serio per l'intera struttura. Proprio per fronteggiare le temperature rigide e gli agenti atmosferici poco clementi, gli interventi di ristrutturazione hanno incluso l'isolamento completo delle pareti e la creazione di un controsoffitto in cartongesso nel sottotetto, con la funzione di preservare il calore che andrebbe altrimenti facilmente disperso.

Tetto salva euro!

Ricordiamo infatti che un tetto ben fatto consente di risparmiare anche sulla bolletta della luce. Un buon isolamento termico del tetto può ridurre il consumo energetico fino al 45% poiché la copertura è in grado di limitare la dispersione del calore. Questo sarà un piccolo sollievo per la vostra bolletta della luce.

Non sottovalutare l'estetica del tetto

Un tetto dall'aspetto nuovo, dalla copertura intatta e dalle tegole di materiali e colori opportuni costituisce un elemento di forte impatto per chi se lo trova davanti e conferisce un aspetto curato all'intera abitazione. Inoltre, è indice di un ottimo stato di salute dello stabile poiché da esso dipendono anche le condizioni delle pareti, del soffitto e degli infissi.

La manutenzione del tetto

La manutenzione del tetto è fondamentale per evitare una gran quantità di seccature e – elemento da non sottovalutare – un tetto su cui non vengano mai effettuati interventi di manutenzione potrebbe mettere a rischio anche la salute dell'intero stabile. per una perfetta conservazione del tetto – e quindi anche dell'abitazione – basterà adottare una serie di misure e controlli così da scongiurare ogni rischio legato a una cattiva manutenzione, poiché prevenire è sempre meglio di curare.

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!