Soggiorno in stile In stile Country di RUBIO · BILBAO ARQUITECTOS

6 Trucchi per Pulire Casa Tua in Fretta e a Fondo

Claudio Limina Claudio Limina
Loading admin actions …

Avere cura della propria casa significa mantenerla in buono stato e fare attenzione che tutto ciò che la compone sia funzionante ed efficiente. Per avere una casa accogliente ed ospitale bisogna non sottovalutare l'importanza della pulizia e dell'igiene. Spolverare, lavare, smacchiare mobili, tessuti, accessori, complementi d'arredo presenti nei vari ambienti è un'operazione da effettuare con regolarità e costanza per assicurare una gradevole sensazione di benessere e piacere. Oggi ci sono numerose macchine e ausili elettrici che facilitano la pulizia della casa ottimizzandone i tempi; aspirapolvere, pulitori a vapore, lavasciuga pavimenti, sono strumenti sempre più presenti nelle case moderne, adatte per chi ha poco tempo a disposizione e per chi vuole ottenere risultati migliori con meno fatica. Di seguito alcuni suggerimenti utili per pulire in profondità la propria casa.

1. Sbarazzarsi delle cose vecchie

Col tempo in casa si accumula una notevole quantità di oggetti ed accessori che, poi, perdono utilità e funzionalità. Si rischia di riempire la casa con arredi e suppellettili poco utili e ingombranti di cui non ci si serve più e che occupano spazio. E' bene, periodicamente, sbarazzarsi delle cose vecchie, magari di quelle danneggiate e usurate dal tempo, in cui si annidano e proliferano acari e sporcizia e che riempiono lo spazio e creano confusione.. Liberarsene significa recuperare spazio in casa e ridurre le superfici e gli oggetti da pulire. 

2. Spostare i mobili

Per garantire una pulizia profonda ed efficace dei vari ambienti della casa è necessario lavare e detergere ogni parte dello spazio in cui si vive. In ogni stanza è bene spostare i mobili presenti per raccogliere ed eliminare tutti i residui di polvere e sporcizia che si annidano in ogni angolo della casa. Accanto alle scope tradizionali oggi si fa sempre più uso di moderne scope elettriche e lavapavimenti che facilitano le pulizie, ottimizzano i tempi e dimezzano la fatica. Un'alternativa valida sono anche i panni elettrostatici che, passati su mobili e oggetti d'arredo, catturano la polvere in modo più efficace e duraturo.

3. Prendersi cura dei mobili in legno

Se in casa sono presenti mobili in legno è bene prendersene cura in modo mirato e opportuno per evitare un precoce invecchiamento e sgradevoli screpolature. Per farlo bisogna pulirli in maniera adeguata, lucidandoli periodicamente con appositi prodotti. Dopo aver tolto la polvere dalle superfici con un panno morbido e pulito, si può utilizzare un preparato naturale fai da te con acqua, succo di limone, poche gocce di sapone di Marsiglia liquido e olio olio d'oliva. Applicando questa soluzione con un panno asciutto direttamente sui mobili, avendo cura di non lasciare parti umide e bagnate, si potrà nutrire e lucidare in modo adeguato e non invasivo i mobili di casa.

4. Pulire i tappeti

Per pulire i tappeti e rinnovarli ci sono diverse modalità; si possono utilizzare le moderne aspirapolvere che agiscono in profondità contro acari e polveri ma si può optare anche per sostanze naturali con cui ottenere un risultato soddisfacente e anche ecosostenibile. Utilizzare il bicarbonato, l'aceto,l'acqua ossigenata e anche la farina di mais permette di igienizzare in profondità i tappeti di qualsiasi materiale, sia sintetico che naturale, e di trattare macchie e aloni in modo immediato ed efficace, senza lasciare residui chimici. In questo modo si potrà garantire un ambiente più pulito e sicuro in cui vivere.

5. Servirsi di un pulitore a vapore

Finestre in stile  di ROCOCO
ROCOCO

Kitchen Development with Bi Folding Doors

ROCOCO

Tra i ritrovati moderni per la pulizia della casa c'è il pulitore a vapore. Questo strumento permette di igienizzare gli ambienti di casa in modo naturale e pratico, senza l'impiego di sostanze chimiche.La caratteristica principale di questo elettrodomestico è il rispetto dell’ambiente e la rimozione sicura dello sporco. E' una macchina ecologica che fa un uso ridotto di detergenti chimici spesso nocivi sia per l'uomo sia per l'ambiente. Il pulitore a vapore utilizza le alte temperature dell’acqua, che diventa vapore, e la pressione di espulsione. Il vapore ammorbidisce lo sporco e consente di sterilizzare e pulire in profondità sia superfici di piccole dimensioni, come lampadari e rubinetterie, sia superfici più estese, come tende e materassi.

6. Lavare le tende

Un elemento d'arredo abbastanza presente nelle abitazioni sono le tende, accessori che definiscono e decorano gli ambienti di casa. Periodicamente è necessario provvedere alla loro pulizia in modo da rinnovare i tessuti e igienizzare lo spazio. Normalmente le tende vanno lavate 2-3 volte l’anno, un po’ più spesso quelle della cucina, che si impregnano di odori, e quelle del bagno. Per mantenerle pulite più a lungo, non rischiando di rovinarle con lavaggi frequenti, è possibile pulirle con un'aspirapolvere con bocchetta per i tessuti in modo da aspirare la polvere che si annida. Per i lavaggi in lavatrice meglio utilizzare detersivi per capi delicati e rispettare la temperatura indicata sull'etichetta; terminato il lavaggio meglio appendere le tende ancora umide in modo che il peso le spingerà verso il basso evitando l'uso del ferro da stiro.

Cosa ne pensate a riguardo? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!