Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Una ristrutturazione all'avanguardia

Germana Invigorito Germana Invigorito
Google+
Loading admin actions …

Ci troviamo a Napoli, precisamente al Vomero, uno storico quartiere collinare dalle origini antichissime. Proprio qui ha avuto luogo una straordinaria trasformazione che ha portato un vecchio e malandato appartamento a diventare una magnifica casa, moderna e all’avanguardia. Il suo stile era ormai ben più che datato, così l’architetto Gino Spera ha riprogettato i suoi interni, e gli ha donato una nuova vita. Il risultato è letteralmente stupefacente! Niente riconduce all’aspetto che l’appartamento un tempo possedeva, spiccano solo la sua organizzazione e la sua contemporaneità.

Andiamo a conoscerlo nel dettaglio!

Uno sguardo d'insieme

Ecco come si presenta oggi la zona giorno: un grande open space che ingloba la cucina, la sala da pranzo e il salone. Lo stile è contemporaneo, una giusta miscela di stili, un compromesso tra uno stile moderno e un design anni ‘70.

Il parquet a spina di pesce dalla tonalità asprigna e il divano in velluto con pouf, infatti, rimandano ad uno stile decisamente più vintage, così come i tre lampadari sospesi sul tavolo da pranzo il cui design è ormai un classico nella storia del design.

La cucina prima.. e dopo

Ma analizziamo nel dettaglio i diversi ambienti:

Questa foto ci mostra il prima e il dopo della cucina. Ci troviamo in due ambienti completamente diversi. Prima la cucina era un luogo piuttosto comune, datato e trasandato, seppur ricco di colore e vivacità. Delle piastrelle colorate riempivano le pareti da pavimento a soffitto, ed erano delimitate nella parte superiore da una sottile asse di legno che ne opprimeva l’effetto. La cucina era caratterizzata da da mobili bianchi nelle profondità e di un blu intenso nelle superfici frontali.

Ora l’area dedicata alla cucina è stata spostata nel living, e rappresenta un angolo determinante nello stile dello stesso. Una grande isola centrale ospita il piano di cottura, mentre intorno delle colonne bianche in parte incassate a muro offrono uno spazio prezioso per l’organizzazione delle stoviglie e dei prodotti culinari. Ciò che però contraddistingue questo ambiente è la scelta delle piastrelle come rivestimento sia per il paraspruzzi che per parte del pavimento. Si tratta di un delicato patchwork di piastrelle esagonali dalla diversa fantasia ma dalle stesse tonalità.

Il salone prima.. e dopo

Questo è il prima e il dopo del grande salone:

Prima vi era una grande stanza dove le pareti verdi erano circondate da cornici scure che rimpicciolivano l’ambiente, un grande vano porta dava accesso agli altri ambienti e il pavimento proseguiva in tutta casa in ugual modo.

Ora la parete che divideva il salone dalla stanza attigua è stata abbattuta in favore di un ambiente più ampio. Le pareti sono bianche e omogenee mentre al soffitto è stato applicato un enorme pannello luminoso che crea un’atmosfera unica. Il parquet differisce negli ambienti per modalità di posa, mentre nell’intero appartamento si percepisce una sensazione di freschezza, ariosità e compattezza.

Il corridoio prima.. e dopo

Gli spazi sono stati completamente ripensati, così come lo stile e il tono degli ambienti.

Ciò che caratterizza il corridoio però, ha un effetto decisamente originale: un gioco di geometrie percorre simmetricamente il pavimento e il soffitto. Nel primo caso si tratta di un inserto nero che taglia il parquet trasversalmente, nel secondo invece, un taglio netto nella controsoffittatura dal quale dirompe un filo di luce artificiale.

La camera dei bambini

Passiamo ora alla stanza dei bambini. Il verde chiaro della parete alle spalle dei lettini vivacizza l’ambiente rendendolo perfetto per dei bambini. I lettini sono posti uno accanto all’altro, e sono affiancati ad un struttura in legno e a ponte ideale per il gioco. Tutto è a misura di bambino, persino la piccola porticina che collega la stanza in questione con..

La stanza dei giochi

.. la stanza dei giochi! Ebbene si, la struttura a ponte altro non è che il ponte che conduce al divertentissimo scivolo della stanza attigua. Tutto è a misura di bimbo, e lo spazio sembra essere tutto ciò che i nostri piccolini vorrebbero. Tanto colore, giochi e un grande spazio per divertirsi! Non lo trovate fantastico?

Desiderate scoprire un'altra trasformazione simile a quella appena vista? Leggete anche La trasformazione low cost di un monolocale di 23 mq.

A voi la parola! Cosa ne pensate di questo progetto? Lasciate pure un commento.
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!