Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Come pulire efficacemente tutti i tipi di superficie

CHIARA PISELLI – homify CHIARA PISELLI – homify
Google+
Loading admin actions …

Ogni rivestimento ha la sua bellezza. Ma conosciamo il modo di conservare le superfici al meglio, sfruttando a pieno le loro proprietà? Una buona conservazioni delle pavimentazioni e delle mattonelle passa inevitabilmente da una grande cura e da una pulizia frequente. Per questo, è bene conoscere nel dettaglio la composizione delle vostre superfici, così da non commettere errori in fase di pulizia. In questo articolo, troverete tutti i trucchi dettagliati, i suggerimenti e le cose da sapere affinché la pulizia di pavimenti e mattonelle diventi naturale come quella delle vostre mani! 

​I pavimenti in legno

Per quanto riguarda i pavimenti costituiti da doghe in legno vero, le cose si complicano. Occorre infatti prestare particolare attenzione alla loro cura per mantenerli nel migliore dei modi. Se, come in questo caso, si ha un pavimento lucido, strofinate con acqua e sapone prima del processo di lucidatura. Seguite poi a passare un panno umido su tutta la superficie e il vostro parquet vi ringrazierà! Un semplice sostanza oleata adatta alla pulizia di questa superficie, senza che aggiungiate acqua, resterà molto efficace nella pulizia del pavimento. Infine, per mantenere la sua lucidità non dovete fare altro che applicare una cera adatta al materiale

​Il pavimento in laminato

Un laminato o parquet laminato è diverso da ogni altro comune rivestimento e quindi la sua manutenzione è per forza di cose differente. Si tratta di una superficie composta da un insieme di pannelli di carta kraft, l'effetto legno stampato viene poi applicato su tutta l'intera superficie prima di essere rivestito con uno strato di resina protettiva. I fogli laminati richiedono un trattamento speciale solo un paio di volte all'anno applicando un composto abrasivo apposito per questo tipo di pavimentazione. Prestate però molta attenzione a non rovinare la superficie con delle sostanze oleose. 

Il pavimento in resina

Finestre in stile  di ARCHIIMMO
ARCHIIMMO

verrière

ARCHIIMMO

Cominciamo con il mantenimento di un pavimento in resina. Al chiuso o all'aperto, un semplice straccio o una spugna sono strumenti sufficienti per il mantenimento della superficie. Dal momento che si tratta di un materiale completamente impermeabile avete a vostro vantaggio il fatto che non potrà macchiarsi, qualunque cosa vi cada sul pavimento. Dunque, non sarà necessario un processo elaborato per la pulizia del rivestimento in resina. Basterà compiere un lavaggio con acqua abbondante e rimuovere con una spatola la sporcizia accumulata, assorbendo poi l'acqua in eccesso. 

Dovete stare molto attenti a non usare mai prodotti corrosivi o troppo acidi per la pulizia del pavimento in quanto è probabile che soluzioni simili danneggino irreparabilmente il vostro pavimento. Utilizzate dunque solo acqua e sapone o prodotti per la pulizia con un pH neutro. Infine, per evitare ogni rischio di graffiare il pavimento, non usate mai la spugna con la superficie altamente graffiante o qualunque altro materiale in grado graffiare la resina.

Le piccole piastrelle

Le piastrelle sono tra i rivestimenti da parete più facili da conservare. Indipendentemente dalla tipologia che vi trovate davanti, basterà un po 'di acqua e sapone per rimuovere rapidamente tutta la sporcizia accumulata sulla superficie liscia. Per le piastrelle davvero sporche potete usare una spazzola o una spugna in microfibra da usare con una soluzione composta di acqua calda a cui si aggiungono alcune gocce di aceto bianco. Ma se vi trovate davanti al granito, alla porcellana, o alle piastrelle in terracotta, acqua e sapone resta il miglior alleato. Semplice ed efficace. 

Dell'arredamento di questo bel bagno in stile moderno se ne è occupato lo studio Sky Gallery

​Le piastrelle scure

Quando la pavimentazione è composta da piastrelle scure è molto difficile mantenere la superficie pulita e immacolata in ogni momento. Questo perché sul colore scuro la minima macchia risalta immediatamente agli occhi.  Specie in cucina dove è più probabile che si sporchi. Nonostante l'eleganza e la facilità di installazione delle piastrelle, queste richiedono un po' di manutenzione. Per mantenerle al meglio dovreste utilizzare un trattamento idrorepellente che semplificherà la manutenzione e la pulizia della superficie nel tempo.

​Le grandi piastrelle chiare

Se vi trovate di fronte a una piastrella di colore chiaro e le lastre sono, come in questo caso, di una dimensione importante, è consigliabile acquistare una scopa idropulitrice per passare con modalità molto più veloci e con molta meno fatica tutte le superfici. In questo modo vi semplificate la vita e risparmierete tanto tempo e lavoro, ottenendo anche il miglior risultato in termini di pulizia. Se vi trovate in presenza di macchie ostinate, provate a grattarle via con una lama a raschietto, di quelle utilizzate dai vetrai. in tal modo tutto il rivestimento tornerà omogeneo e perfettamente pulito. 

​Il cemento lucidato

Soggiorno in stile  di Les Bétons de Clara
Les Bétons de Clara

Sol en béton ciré décoratif salon

Les Bétons de Clara

Il pavimento in cemento è un rivestimento integralmente, dove sono completamente assenti le fughe non essendo composto da diverse porzioni, come invece accade per tutte le altre tipologie di superfici. L'installazione di una simile pavimentazione è una scelta che porta in seguito a beneficiare di molti vantaggi. La sua manutenzione è infatti un gioco da ragazzi rispetto a quella che serve per un pavimento piastrellato o per un parquet. 

Occorre tuttavia prestare attenzione al tipo di prodotto usato per la pulizia. Il cemento lucido dovrebbe infatti essere mantenuto solo con una soluzione dal PH completamente neutro. Inoltre, come per le mattonelle, un trattamento a olio o idrorepellente può contribuire a preservare l'aspetto originario. Per ambienti umidi come il bagno o cucina potete anche chiedere di un tipo di protezione speciale che aiuti la conservazione della superficie poiché il calcestruzzo è in natura un materiale poroso.

I pavimenti in pietra naturale

Pareti & Pavimenti in stile  di Ateliers Pierre de Bourgogne
Ateliers Pierre de Bourgogne

Terrasse ombragée en pierre naturelle de Bourgogne

Ateliers Pierre de Bourgogne

Se si dispone di un pavimento in pietra naturale, essendo questo un materiale di qualità, non richiede un tipo di manutenzione particolarmente difficile. Inoltre, sulla pietra naturale col tempo viene a formarsi una patina che gli impedisce di restare sensibile alle macchie. Basterà dunque solo un panno umido e un po' di sapone per mantenerlo pulito

Se vi è interessato questo, forse volete anche conoscere tutti i segreti della pulizia del marmo

Vi sono utili questi suggerimenti per pulire e conservare al meglio le vostre superfici? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!