Come dare vita a uno spazio yoga in casa

Claudio Limina Claudio Limina
Loading admin actions …

La frenesia della vita quotidiana impone ritmi serrati e pause ridotte. Gli spazi da dedicare al tempo libero, ai propri hobby, alle proprie passioni,i sono sempre più limitati e stringati. E' difficile incastrare momenti di pausa e di relax che ci permettano di gustare il piacere della calma e della lentezza. Tutte le attività quotidiane si susseguono in velocità; per riuscire ad espletarle tutte bisogna scandire bene il tempo e organizzarlo nel migliore dei modi, cosi da non sprecare nemmeno un prezioso attimo. Ma occorre riconoscere ed ammettere che, per riuscire bene a svolgere tutte le mansioni e i propri doveri, è necessario avere a disposizione dei momenti di pausa in cui poter rilassare la mente e il corpo e potersi ricaricare per affrontare la quotidianità. 

L'organismo umano ha bisogno di momenti da dedicare al proprio benessere per mantenersi in forma e riuscire a reggere i ritmi. Una pratica sempre più diffusa nel mondo di oggi è quella di creare uno spazio fitness o benessere all'interno della propria abitazione; asseconda dello spazio a disposizione si può pensare di creare una sala dove fare esercizio fisico con l'ausilio di attrezzi e macchine specifiche, o una sala yoga dove poter praticare questa disciplina da soli o con un gruppo di amici. 

Di seguito alcuni suggerimenti utili per realizzare uno spazio yoga in casa.

1. La scelta dello spazio giusto

Per poter praticare yoga nella propria casa bisogna scegliere lo spazio giusto, una stanza idonea a contenere comodamente un gruppo di persone che svolgono esercizi a corpo libero. E' importante, quindi, che l'ambiente sia spazioso e confortevole, con finestre che garantiscano il passaggio della luce solare e del ricambio d'aria. Meglio scegliere dei colori neutri per le pareti, in modo che si adattino  senza problemi agli oggetti d'arredo necessari alla pratica dello yoga,  e in modo che aiutino a creare un'atmosfera rilassata e piacevole, che non susciti forti emozioni e non condizioni lo stato d'animo.

2. Un arredo minimalista

Soggiorno in stile In stile Country di Polster Popp
Polster Popp

Yoga-Meditationskissen

Polster Popp

Per poter agevolare gli spostamenti e facilitare l'esecuzione degli esercizi bisogna pensare a un arredo minimalista. Non occorre riempire la stanza con un elevato numero di oggetti e accessori, meglio se nello spazio siano presenti solo gli strumenti utili alla pratica dello yoga. Tappetini, cuscini, sbarre di legno, pedane sono gli oggetti di arredo più consoni e appropriati per creare uno spazio yoga che sia confortevole e pratico.

3. Tessuti adatti

In uno spazio yoga non serve un arredamento che riempia la stanza; al contrario è necessario introdurre pochi elementi d'arredo, pratici e funzionali, che siano un valido supporto alla pratica della disciplina. Bisogna scegliere, inoltre, dei tessuti adatti, che si prestino bene a svolgere gli esercizi e che non appesantiscano l'ambiente. Per le finestre scegliere dei tendaggi leggeri, che permettano un facile passaggio e ricambio dell'aria; sul pavimento è possibile sistemare dei tappeti o dei teli su cui poggiarsi comodamente e muoversi senza scarpe. Ulteriori accessori funzionali e utili sono i cuscini, che oltre ad essere un supporto da usare durante gli esercizi, guarniscono e abbelliscono l'ambiente con i loro disegni e i loro colori.

4. Suoni e profumi

E' buona norma pensare a suoni e profumi da sistemare nello spazio yoga. Per facilitare il rilassamento corporeo e mentale e favorire la pratica della disciplina è opportuno posizionare delle candele profumate o dei bastoncini di incenso da accendere e far bruciare durante la lezione. Un altro accorgimento importante è la musica; pensare a un sottofondo che accompagni i movimenti e gli esercizi aiuta ad ottenere un buon risultato. Suoni che rievocano la natura o il canto degli uccelli riescono a trasmettere un senso di serenità e armonia totale, aiutano a far rilassare mente e corpo, allontanando le tensioni e il nervosismo.

5. L'illuminazione

Un elemento importante da considerare è l'illuminazione. Per poter praticare lo yoga bisogna avere delle luci soffuse e tenui, che creino un'atmosfera intima e conciliante, che favorisca il rilassamento della mente e del corpo. Il grado di luminosità influenza in modo determinante la percezione dello spazio ed è necessario che sia un presupposto base per creare un ambiente confortevole e accogliente. In uno spazio dedicato alla pratica dello yoga non servono lampadari e tanti punti luce; bastano poche lampade poste a parete o da terra per illuminare efficacemente lo spazio e regolare l'intensità della luce in modo appropriato.

6. Le piante

Soggiorno in stile in stile Moderno di KJBI DECO
KJBI DECO

Loft ancien entrepot

KJBI DECO

In uno spazio yoga non possono mancare le piante; l'elemento naturale concilia il rilassamento corporeo e aiuta a rendere lo spazio idoneo al relax generale. Piante dalle foglie verdi o anche piante con tronco trasmettono un'idea di benessere e piacevolezza, che influisce in modo significativo sul rendimento finale. Se si ha a disposizione uno spazio esterno, come un terrazzo o un giardino, si può pensare di sfruttarlo per praticare yoga e poter usufruire dei benefici che può offrire.

Cosa ne pensate a riguardo? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!