6 Cose da Non Fare Appena ti Svegli | homify | homify
Error: Cannot find module './CookieBanner' at eval (webpack:///./app/assets/javascripts/webpack/react-components_lazy_^\.\/.*$_namespace_object?:3566:12) at at process._tickCallback (internal/process/next_tick.js:189:7) at Function.Module.runMain (module.js:696:11) at startup (bootstrap_node.js:204:16) at bootstrap_node.js:625:3

6 Cose da Non Fare Appena ti Svegli

Monica Mariani – homify Monica Mariani – homify
Cucina moderna di Gaia Brunello | in-photo Moderno
Loading admin actions …

Per molti di noi la sveglia è un nemico che ci aggredisce crudelmente durante il sonno. Ovviamente la colpa non è della sveglia, siamo noi che dobbiamo prendere qualche provvedimento per vivere l’inizio della giornata in modo positivo e per eliminare la brutta sensazione di una nuova terribile giornata che incombe. Come fare? Ci sono degli accorgimenti che possono migliorare la situazione. Vediamone qualcuno insieme, proviamo a metterli in pratica e vediamo se funzionano, in fin dei conti tentare non costa niente.

1. Posticipare più volte la sveglia

Puntare la sveglia qualche minuto prima del dovuto ci permetterà di fare le cose con più calma e regalarci qualche momento in più per apprezzare le cose piacevoli come la doccia o la colazione. Attenzione però perché puntare la sveglio molto prima del dovuto con questa buona intenzione ma con la recondita consapevolezza che non ci alzeremo, può compromettere il buon risveglio. Infatti, premere più volte il tasto snooze per rimandare il momento di alzarsi produce un piacere illusorio. 

L’interruzione ripetuta del sonno crea effetti negativi che si ripercuoteranno sul nostro umore per tutto il giorno. In realtà ciò che ci rende sgradevole il risveglio è che, anche se la giornata non è ancora iniziata, abbiamo già la preoccupazione per gli impegni che ci aspettano. Infatti, durante il fine settimana, capita di svegliarsi spontaneamente ancora prima degli altri giorni e questo succede perché siamo consapevoli che ci aspettano attività piacevoli e rilassanti.

Per questo motivo, dobbiamo trasformare il tempo tra il risveglio e il lavoro in un momento piacevole.

2. Non avere una routine

Saltare precipitosamente giù dal letto quando suona la sveglia non è per niente salutare, e non lo è neanche girarsi dall’altra parte e raggomitolarsi sotto le coperte rimandando il momento di aprire gli occhi. Il risveglio è una fase che richiede il giusto tempo al nostro corpo. È dunque meglio aprire gli occhi, prendere consapevolezza dello spazio e dell’ambiente, stiracchiarsi per riattivare i muscoli, stare per qualche istante seduti, e infine alzarsi. 

È bene inoltre stabilire una routine di gesti e azioni che ci permetta di prepararci ad affrontare la giornata senza improvvisare. Svolgere le solite azioni quasi automaticamente ci permetterà, nel frattempo, di divagare con la mente. Attenzione però, non cominciamo a pensare al lavoro che incombe, concentriamoci su noi stessi e pensiamo a qualcosa di piacevole.

3. Prepararsi a buio

La luce influisce moltissimo sull’avvio della giornata. Prepararsi nella semioscurità non è una buona idea. Il nostro cervello è molto sensibile all’alternanza di luce e buio che influenzano l’alternanza di sonno e veglia. La cosa migliore da fare è permettere alla luce naturale di entrare, lasciando le tapparelle un po’ alzate anche di notte. 

In ogni caso, è bene aprire persiane e tapparelle prima possibile e far entrare luce e aria. Ovviamente d’inverno non è possibile ma questa non è una buona ragione per fare tutto al buio o quasi, meglio accendere la luce che ci aiuterà a svegliarci.

4. Saltare la doccia

La doccia mattutina ci aiuta a passare dal tepore del letto alla giornata che inizia. È un momento molto piacevole e tutto nostro quindi dobbiamo godercelo. Non cominciamo a pensare a cosa dovremo fare in ufficio tanto lì, sotto la doccia, non possiamo fare niente perciò tanto vale godersi il momento, il piacere dell’acqua che scorre sul corpo e i profumi dei nostri prodotti preferiti. 

Facciamo in modo di avere a portata di mano tutto ciò che occorre per trasformare un gesto semplice in un momento speciale e tutto nostro.

5. Bere il caffè troppo presto

La prima colazione è un pasto molto importante quindi non è da trascurare. Anche questo deve essere un gesto piacevole oltre che necessario. Può offrirci un’occasione in più per trascorrere del tempo con il partner e con i figli, se ne abbiamo. Anche se siamo da soli, godiamoci il momento e trasformiamolo in un’occasione per coccolarci, magari regalandoci un biscottino sfizioso, un quadratino di cioccolato, qualcosa che ci piace. Concentriamoci sul cibo e assaporiamolo, godiamoci anche questo momento. 

Evitiamo quindi di ingurgitare frettolosamente un caffè e soprattutto evitiamo di controllare ossessivamente la posta e i massaggi, facciamo una cosa alla volta. Molti studi rivelano che bere il caffè troppo presto – prima delle 9:30 – può rallentare il nostro risveglio e farci sentire meno energici.

6. Non avere idea su cosa indossare

Spogliatoio moderno di homify Moderno

È importante scegliere con cura i vestiti che indosseremo in modo da sentirci a nostro agio durante tutta la giornata. La sera prima diamo un’occhiata al meteo e cominciamo a pensarci, più che altro per non ritrovarci la mattina successiva a voler indossare qualcosa che poi scopriamo essere da lavare, da stirare o steso ad asciugare. 

Una volta usciti di casa non camminiamo frettolosamente a testa bassa, guardiamoci intorno. Se ci saremo alzati per tempo, potremo anche fare due passi in più magari prendendo l’autobus alla fermata successiva. È importante fare un po’ di moto per iniziare bene la giornata.

Avete qualche altro buon consiglio da condividere per vivere al meglio l'inizio della giornata?
House 1 Camera da letto rurale di Opera s.r.l. Rurale

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!