Una casa all'altezza

Germana Invigorito Germana Invigorito
Google+
Loading admin actions …

Una famiglia di italiani trapiantati a Londra ha scelto la Val d'Aosta, precisamente Chamois nella Valtournenche, come luogo per le vacanze sia estive che invernali. Si è così rivolta all'architetto Enrico Girardi il quale, grazie a vari e approfonditi confronti con la committenza, nel rispetto delle sue esigenze e con lo scopo di soddisfare tutte le sue richieste, ha realizzato un progetto davvero molto ambizioso. La difficoltà maggiore consisteva nel costruire materialmente la struttura, dal momento che Chamois non é raggiungibile praticamente da alcun mezzo su ruote. I lavori sono quindi stati portati avanti grazie all'utilizzo della teleferica comunale e di un elicottero per l'istallazione del tetto. Dapprima si è quindi studiato il territorio attraverso un rilievo in 3D, poi si è proceduto con la realizzazione di un modellino dello chalet anch'esso in 3D. Lo chalet, realizzato con materiali locali e con tecnologie sia antiche che moderne, si sviluppa su tre livelli: quello destinato alla zona notte nel seminterrato, il piano nobile destinato alla zona giorno e un particolarissimo soppalco. In tutti e tre gli ambienti però, la parola d'ordine è stata la luce, sia naturale che artificiale. Si è infatti provveduto a munire lo chalet di ampie vetrate aperte sulla valle e di un ingegnoso sistema di led caldi sistemati tra le travi.. un progetto davvero all'avanguardia nel cuore delle Alpi!

Lo chalet

Visto dall'esterno lo chalet si presenta come una bellissima struttura situata nel bel mezzo di una vallata spettacolare. Il primo dei tre piani è interamente rivestito da pietra e circondato tutt'intorno da un piccolo terrazzo. Il secondo piano, o piano nobile, è il fulcro dell'intera costruzione. Completamente rivestite da legno, le pareti di questo piano includono ampie vetrate scorrevoli sulla facciata sud, in modo da fruire dell'ampio terrazzo posto in corrispondenza. Il terrazzo a Sud infatti, grazie alla sistemazione di sedie a sdraio e altri confort permette di godere del sole tutto l'anno. Proseguendo inoltre verso ovest questo stesso terrazzo si sviluppa in ampiezza e, accogliendo un utilissimo barbecue, si presta a grandi feste in famiglia o tra amici. Il tetto infine, si presenta come una struttura imponente e ben articolata. È stato completamente trasportato tramite un elicottero e montato in blocchi proprio come un modellino Lego! Si tratta di una struttura scrupolosamente progettata in ogni minimo dettaglio, coibentata e micro-ventilata.

Il salone panoramico

L'ingresso, al quale si accede attraverso una scala in pietra dal lato monte, si apre in un ampio salone caratterizzato da un'invasione di luce naturale. Un'enorme vetrata, composta da ampie ante scorrevoli e sovrastata da un monumentale timpano interamente in cristallo, illumina l'ambiente, permettendo all'intero spazio di tuffarsi in un panorama mozzafiato. Un'altra grande vetrata si apre sulla parete attigua alla precedente. Nell'angolo tra le due vetrate vi è un mastodontico camino a legna rivestito in pietra, mentre esattamente al centro della stanza, due grandi divani formano un angolo conversazione fra i più affascinanti. Le travi a vista donano calore all'ambiente mentre il pavimento, in parquet oliato con plance lunghe oltre due metri, rende il tutto ancora più peculiare e ricercato.

L'alcova per gli ospiti

coeur ​privé per gli ospiti: Camera da letto in stile in stile Rustico di enrico girardi architetto
enrico girardi architetto

coeur ​privé per gli ospiti

enrico girardi architetto

Esattamente alle spalle di uno dei divani è stata progettata un'alcova dotata di un'anta scorrevole, uno spazio riservato agli ospiti o da destinare ai bambini durante le feste. Il tutto rigorosamente in legno! 

Cucina e zona pranzo

Il salone comunica con la zona pranzo e la cucina, definendo un ampio living interrotto solo dagli inevitabili pilastri. La zona pranzo, proprio come il salone, affaccia sul terrazzo sud, godendo di un piacevolissimo panorama. Alle spalle della zona pranzo vi è la cucina, separata dalla prima solo da un piano passa vivande.

Da qui si accede alla scala che porta al soppalco, realizzata in carpenteria metallica e con i gradini in legno, così da permettere alla luce di filtrare attraverso.

Il soppalco

Al fine di alleggerire gli interni dalla presenza del troppo legno, si è progettato un soppalco a sospensione, dove tre tiranti in acciaio fissati a soffitto ne sostengono il peso. Una soluzione davvero originale!

Se la progettazione di questo chalet vi ha affascinato, non perdetevi Il fascino della casa in legno: uno chalet di montagna in Svizzera.

Dunque, cosa ne pensate di questa perla nel cuore delle Alpi? Lasciate un commento
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!