Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Qualcosa di irrinunciabile: il ripostiglio

CHIARA PISELLI – homify CHIARA PISELLI – homify
Google+
Loading admin actions …

Perché non potete fare a meno del ripostiglio? Per rispondere a questa domanda non dovremo fare altro che elencare la lunghissima serie di vantaggi che lo spazio del ripostiglio è in grado di offrire. Precondizione necessaria per una casa ordinata, il ripostiglio – se ben concepito – può rispondere in modo eccellente alle tante esigenze domestiche quotidiane degli inquilini. 

Che si sia membri di una famiglia numerosa o che si abiti in un appartamento da single, che si viva in una grande abitazione o in un bilocale striminzito, un ripostiglio è davvero – e a maggior ragione per coloro che abitano spazi piccoli – qualcosa di cui non si può e non si deve fare a meno. Sarà, infatti, un ottimo alleato per mantenere una situazione di ordine in tutti gli altri ambienti della casa. Non solo. L’angolo del ripostiglio tornerà utilissimo anche nella gestione ordinaria delle attività domestiche e di manutenzione della vostra abitazione. 

Questo poiché è lo spazio che, per eccellenza, può essere sfruttato per una miriade di funzioni. Potrà, per esempio, essere il posto dove riporre tutti gli strumenti e i prodotti utili alla pulizia degli ambienti, quello dove conservate gli arnesi per il bricolage e il fai da te, gli strumenti per gli interventi straordinari o i ritocchi di cui ogni tanto necessita una abitazione, come vernici e stucchi o la canonica “cassetta degli attrezzi”. 

Ma il ripostiglio può essere anche il luogo della casa dove organizzate la vostra dispensa alimentare, dove riponete stendino, asse e ferro da stiro, dove conservate scatole di ricordi di oggetti che non utilizzate più o contenitori con capi di vestiario che non indossate da tempo ma dai quali faticate a separarvi perché siete loro affezionati. Quale altro ambiente della casa può svolgere tante funzioni come il ripostiglio, dunque? È indiscutibilmente qualcosa di tanto prezioso da non potervi rinunciare. 

Il problema per i più sarà, chiaramente, lo spazio. Dove, quale angolo morto della casa potrà essere buono per realizzare un ripostiglio? Nonostante viviate in un appartamento dalle dimensioni risicate, non abbiate timore di sottrarre all'abitazione un posticino utile dove ricavare il vostro ripostiglio. Sacrificate un angolo prima, ne trarrete grande vantaggio poi. 

Non avete idea di quale spazio nella vostra abitazione possa essere destinato al ripostiglio? Ecco le soluzioni che abbiamo selezionato per voi. Una volta passate in rassegna tutte, vedrete che sarete in grado di ritagliare anche nella vostra casa uno spazio adeguato da destinare al ripostiglio, persino in quelle circostanze in cui i metri quadri a disposizione sono davvero pochi. È infatti possibile progettare un ripostiglio cercando delle soluzioni su misura, studiate ad hoc per la vostra abitazione. E vedrete che risolverà così tante seccature che non vorrete davvero più rinunciarvi.

Il ripostiglio sotto il soppalco

All'interno di questo delizioso cottage notiamo che tutto lo spazio è stato ottimizzato nel migliore dei modi. In questo caso, per esempio, è sotto il soppalco che è stata ricavata una cabina che potrebbe essere destinata al vano ripostiglio. Ogni angolo morto può, in realtà, essere buono per concepire uno spazio organizzato per la conservazione dei vostri oggetti, onde evitare che venga a crearsi del disordine negli altri ambienti della casa. 

Il ripostiglio in mansarda

soggiorno: Soggiorno in stile  di studio wok
studio wok

soggiorno

studio wok

Un'ottima idea è anche quella di sfruttare la  conformazione della mansarda per ricavare un ripostiglio. La parte finale della stanza – dove i soffitti spioventi gradualmente si abbassano fino a non essere più calpestabili – può essere chiusa con dei mobili ripostiglio che circondano il perimetro della parete, per poter sfruttare le potenzialità di uno spazio altrimenti inutilizzabile. Le strutture in legno che – progettate su misura vanno a incastrarsi perfettamente con l'angolo dell'ambiente, sostituendo così un vero e proprio vano ripostiglio - possono ospitare al loro interno reparti e scaffalature per meglio suddividere le zone per la disposizione dei vostri oggetti. 

Una struttura ripostiglio sotto il soppalco con ingresso nel sottoscala

vano ripostiglio: Case in stile  di moovdesign
moovdesign

vano ripostiglio

moovdesign

Anche in questo caso, lo spazio è stato sfruttato in modo intelligente. Il ripostiglio è stato ricavato sotto il soppalco di questo appartamento e prevede anche un secondo ingresso nel sottoscala. Il vano è stato progettato e realizzato su misura e, tra le caratteristiche degne di nota, ne ha una da non sottovalutare in un ambiente simile: la luce. Lo spazio è infatti dotato di illuminazione temporizzata, un elemento fondamentale se non si vuole trascorrere troppo tempo in ripostiglio alla ricerca del classico ago nel pagliaio.

Mobili ripostiglio da posizionare nel sottoscala

Sul mercato ci sono armadi che sostituiscono in modo eccellente una stanza adibita a ripostiglio. Chiaramente è bene scegliere i mobili come se fossero dei veri e propri elementi d'arredo e, dunque, è consigliabile avere cura di adeguarli allo stile dell'ambiente circostante visto che saranno del tutto visibili. Per esempio, la scelta del legno, del suo colore e delle sue venature, non può assolutamente essere casuale, ma dovrà ricadere su delle opzioni che si sposano perfettamente con l'arredamento già esistente. Una volta prestato attenzione a queste accortezze, dei mobili sistemati nello spazio giusto potranno sostituire in modo egregio il vano ripostiglio. L'importante è sempre saperne organizzare il contenuto, studiando le migliori soluzioni di ottimizzazione dello spazio. 

Contenitore con funzione ripostiglio

Ogni struttura contenitiva è buona per ricavare spazio da destinare a un ripostiglio. Nell'immagine, questo mobile contenitore dalle dimensioni importanti può prestarsi bene a soddisfare la necessità di uno spazio da adibire a ripostiglio. Il vostro obiettivo è sempre quello di nascondere eventuali oggetti più o meno ingombranti che possono creare disordine fisico e mentale nell'ambiente circostante e peggiorare dunque la qualità del tempo che trascorrete tra le mura domestiche.

Vani ripostiglio mascherati dietro gli specchi

PENTHOUSE: Case in stile  di Fabio Gianoli
Fabio Gianoli

PENTHOUSE

Fabio Gianoli

Strutture contenitive completamente rivestite da specchi, collocate, per esempio, in un corridoio e adiacenti alle pareti, possono confondere e alleggerire notevolmente la presenza di vani da destinare a ripostiglio. Può essere una soluzione per cui optare se l'unico spazio che si ha a disposizione è un corridoio e non si vuole dare l'impressione di sottrarre troppo spazio all'ambiente. Dunque, anche se i metri quadri a disposizione sono molto pochi e non si possiedono angoli morti dove poter realizzare lo sgabuzzino, niente paura. Come stiamo dimostrando, una soluzione si trova sempre. 

Se non è una stanza, è un mobile ripostiglio. Poco importa. Ma la parola d'ordine, minimo comun denominatore di tutti i ripostigli, è organizzazione. Fondamentale, più di ogni altra cosa, è l'essere in grado di distribuire gli oggetti secondo un ordine logico. Un'ottima strategia potrebbe essere quella di creare delle zone ad hoc per suddividere secondo categoria le cose che intendete sistemare nel vostro ripostiglio. Zona strumenti e prodotti per la pulizia della casa, zona dispensa, zona attrezzature per il bricolage e così via. 

Possono sicuramente tornare utili dei pannelli divisori o dei ripiani su misura che rispondano in modo perfetto alle vostre esigenze e a alla dimensione delle cose da distribuire negli spazi a disposizione. Altro trucco salvaspazio – che potrebbe essere un dettaglio prezioso per il nostro ripostiglio – è quello di aggiungere, oltre a delle scaffalature, anche dei ganci, degli appendini, dei supporti da parete di varia forma per sfruttare al massimo tutto lo spazio potenziale che il ripostiglio che stiamo concependo può offrire. 

Assicuratevi poi che nell'ambiente entri buona luce in modo da riuscire a trovare gli oggetti che cercate anche se la vostra ombra toglie un po' di visibilità. Inoltre, categorizzare gli oggetti per zone significa distribuirli in modo ordinato: questo vi consentirà di trovare dove e quando serve tutto ciò di cui avete bisogno nell'attimo in cui lo state cercando. Se credete possano tornarvi utili, affidatevi anche a delle etichette scritte che classifichino in modo adeguato le categorie degli oggetti che conservate nel ripostiglio.

Il ripostiglio in balcone

Roma Montesacro - Ristrutturazione appartamento anni '60 : Terrazza in stile  di Francesca Ianni architetto
Francesca Ianni architetto

Roma Montesacro – Ristrutturazione appartamento anni '60

Francesca Ianni architetto

Altra soluzione utile, se lo spazio dell'abitazione è risicato, è quella di destinare una parte del balcone a un mobile ripostiglio che possa contenere tutti quegli oggetti che è possibile conservare all'esterno. 

Un vano ripostiglio nello spazio lavanderia

Nel caso in cui abbiate destinato uno sgabuzzino alla vostra lavanderia, potete anche pensare di condividere quello spazio con un piccolo ripostiglio. Le due destinazioni d'uso si sposano benissimo nello stesso ambiente. L'obiettivo resta sempre quello di mettere in ripostiglio tutto ciò che altrimenti si accumulerebbe, creando disordine, nelle altre stanze della casa. 

Una struttura ripostiglio grazie alle potenzialità della mansarda

ingresso: Pareti in stile  di studio wok
studio wok

ingresso

studio wok

Tutto è mascherato grazie a questo unico elemento di arredo fisso. Una struttura in legno che dimostra di essere una trovata davvero geniale, in grado di sfruttare al massimo il potenziale di una mansarda. Si tratta di un diaframma che, oltre a svolgere la funzione di sezionare i diversi ambienti dell'abitazione, ospita al suo interno scaffalature, armadiature e le porte di accesso delle varie zone della casa. All'interno potrete dunque progettare una suddivisione ottimale degli spazi, in modo da ricavare dei vani ripostiglio tra i più organizzati che si possano desiderare. Questo elemento d’arredo, concepito da studioWOK di Milano, è addirittura fruibile da entrambi i lati e questo garantisce il massimo della funzionalità per soddisfare le esigenze di ordine pratico più impensabili. 

Altro elemento degno di nota è la possibilità di nascondere le canalizzazioni dell’impianto elettrico e di riscaldamento all'interno della struttura in modo che non siano visibili esternamente e che l'ambiente riesca a conservare tutta la pulizia, l'ordine e la linearità che lo contraddistinguono. Stesso discorso vale per caldaia, contatori della luce e split dell'aria condizionata: tutto è magicamente mascherato dalla struttura in legno. 

Una casetta ripostiglio da esterno

COTTAGE N°1 : Giardino in stile  di Filippo Pisan
Filippo Pisan

COTTAGE N°1

Filippo Pisan

Ecco un'altra soluzione molto comoda, specie se non si ha un angolo morto all'interno dell'abitazione o se non si vuole sacrificare una stanza da destinare al ripostiglio. Se si possiede un ambiente esterno, si può acquistare una casetta che svolga la funzione di sgabuzzino dove sistemare i vostri oggetti. Ovviamente, è necessario considerare che, essendo un locale esterno all'abitazione, le misure di sicurezza sono più deboli e dunque meglio non lasciare al suo interno oggetti di valore. 

Organizzare lo spazio del sottoscala

Il migliore utilizzo del sottoscala è quello di destinare quello spazio inutilizzabile altrimenti – poiché per lo più non calpestabile – per ricavare un vano ripostiglio ben riuscito. Una volta chiuse le ante del vano, tutto il contenuto e gli stessi contenitori non saranno più visibili. E il gioco è fatto: nei vostri ambienti regnerà l'ordine. 

Un vano ripostiglio a scomparsa

Anche in questo caso il sottoscala è stato sfruttato per realizzare un ambiente a scomparsa, utile alla conservazione di tutti quegli oggetti che, lasciati negli altri ambienti, produrrebbero un effetto accumulo e dunque disordine. In questo caso, le eleganti ante che chiudono lo spazio da destinare al ripostiglio sono scorrevoli e dunque ancora più discrete dell'esempio precedente. 

Un ripostiglio in cantina

Cantina in stile  di Spiral Cellars
Spiral Cellars

Larder Original Spiral Cellar with Rectangular Glass Trap Door

Spiral Cellars

Infine, se si ha la fortuna di possedere una cantina, perché non destinarne una parte a svolgere la funzione di ripostiglio? Sarà anche un ottimo metodo per conservare a una temperatura appena più bassa rispetto a quella ambiente gli alimenti che necessitano di luoghi freschi per il loro mantenimento.

Cosa pensate di queste soluzioni? Lasciate un commento.
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!