Come ridisegnare casa dopo il divorzio

Claudio Limina Claudio Limina
Loading admin actions …

In caso di divorzio o separazione è necessario affrontare tutta una serie di incombenze e regole per poter continuare a svolgere la propria vita in modo indipendente e senza problemi. La prima questione da trattare è l'assegnazione della casa, capire a chi delle due parti sarà destinata la casa familiare. La legge ha il compito di tutelare gli interessi dei minori, quindi in presenza di prole, deve assicurare la conservazione di un nucleo abitativo unico o prevalente ai figli, impedendo che l’affido condiviso determini per loro la perdita del proprio habitat domestico.

Stabilito ciò bisogna imparare ad adattarsi al nuovo status, e imparare ad abituarsi ad altri ritmi, ad altri spazi, ad altre necessità. Sia per chi resta nella casa di proprietà, sia per chi va via è necessario riadattare gli spazi, gli ambienti, l'arredamento alla nuova vita. Di seguito alcuni suggerimenti utili e pratici che possono essere d'aiuto in questa fase di cambiamento.

1. Ricreare i propri spazi

Sedotta: Soggiorno in stile in stile Minimalista di BIMAGO.it
BIMAGO.it

Sedotta

BIMAGO.it

Un passo importante da fare, se si resta nella casa familiare, è ricreare i propri spazi, adattare gli ambienti di casa alle proprie esigenze personali, ai propri gusti e ai propri ritmi. La casa sarà totalmente a nostra disposizione e quindi è possibile rinnovare e cambiare l'arredamento in modo più o meno determinato, scegliere cosa cambiare e cosa mantenere, decidere una nuova disposizione dei mobili e degli arredamenti. E' possibile fare nuovi acquisti, rinnovare un po' l'aspetto estetico, dare un tocco diverso e più personalizzato agli spazi. Questo aiuterà a far diventare la casa più accogliente e confortevole, più intima e familiare.

2. Abituarsi al nuovo status

I primi tempi bisognerà abituarsi al nuovo status e alla nuova vita. E' possibile sentirsi disorientati e impauriti per le novità e i cambiamenti che bisognerà fronteggiare, sarà necessario prendere in mano la situazione e cercare di riadattarla al momento. Bisognerà elaborare una riorganizzazione della propria vita e dei propri spazi, valutare i cambiamenti da fare e le priorità e gli interventi da attuare per migliorare la propria condizione. Cercare di avere le idee chiare sarà senza dubbio di aiuto per ricostruire il proprio habitat e la propria dimensione.

3. Cercare un'altra sistemazione

Ispirazione nordica: Soggiorno in stile in stile Minimalista di ministudio architetti
ministudio architetti

Ispirazione nordica

ministudio architetti

Una delle due parti sarà obbligata a lasciare la casa familiare e a cercare un'altra sistemazione. E' opportuno, in base alle proprie disponibilità economiche e alle proprie necessità, trovare un'alternativa valida, il più possibile consona ai propri ritmi di vita. Per prima cosa si può pensare di rivalutare le dimensioni della casa; se si è da soli potrebbe bastare un'abitazione più piccola, più concentrata e meno dispersiva. Si può scegliere se optare per un appartamento già arredato o meno, nel primo caso si eviterebbe l'acquisto dei mobili e di tutto l'arredamento necessario, e ci si potrebbe concentrare solo sull'acquisto di pochi oggetti e dettagli. Se si hanno dei figli è importante considerare l'ubicazione della propria casa, in modo da permettere un facile spostamento e un veloce raggiungimento dalla vecchia alla nuova casa. 

4. Progettare degli spazi per i più piccoli

Stanza dei bambini in stile in stile Moderno di Toyno
Toyno

Products

Toyno

E' opportuno progettare degli spazi per i più piccoli se si hanno dei figli; dedicare loro una stanza in cui poter trascorrere in serenità il tempo che passano con noi in casa. Quindi, prevedere oltre alla zona notte, con letto e armadi, anche un'area gioco con giocattoli, tavole da disegno, pupazzi e videogiochi in cui potersi rilassare e divertirsi. E' importante, sopratutto se si cambia casa, non trascurare un angolo in cui i più piccoli possono sentirsi a loro agio, circondati da oggetti che rendano la casa più accogliente e intima.

5. Introdurre nuovi elementi di arredo

Per rinnovare l'ambiente e cambiare un po' l'aspetto della casa è opportuno introdurre nuovi elementi di arredo. Pensare di acquistare nuove lampade per il soggiorno o la camera da letto, una nuova libreria, nuovi cuscini per il divano, nuove tessuti per le tende e i rivestimenti, aiuterà a far cambiare look alla casa. Ridefinire gli spazi, sostituendo qualche elemento d'arredo con qualche oggetto nuovo permetterà di rigenerare l'aria di casa in modo che si adatti meglio ai nuovi stili di vita.

6. Scegliere il giusto arredamento

Sia che si resti nella vecchia casa sia che ci si trasferisca in una nuova è importante scegliere il giusto arredamento. Se si è da soli e non bisogna dividere la casa con i figli è bene scegliere un arredamento consono e adatto solamente alle nostre esigenze. Per esempio si può decidere di spostare il televisore in camera da letto insieme ad una poltrona per essere più comodi e potersi rilassare in tranquillità, oppure prevedere l'acquisto di qualche elettrodomestico che possa facilitare la vita, come il forno a microonde. Bisogna che lo spazio che ci circondi sia il più possibile vicino alle nostre propensioni e alla nostra personalità, che riesca ad accoglierci e a farci sentire veramente a casa.

Cosa ne pensate a riguardo? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!