Piccola Guida sulle Porte Scorrevoli Interne

Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Piccola Guida sulle Porte Scorrevoli Interne

Sabrina Tassini – homify Sabrina Tassini – homify
UN CUBO DI VETRO: LA CUCINA: Sala da pranzo in stile  di T+T ARCHITETTURA
Loading admin actions …

Che si tratti di creare una divisione moderna e di design tra interno ed esterno o di separare le aree funzionali della casa, una cosa è certa: optare per le porte scorrevoli è sempre un'ottima scelta. Ma quanti e quali tipi di porte scorrevoli esistono e quali scegliere per la propria casa? Oggi ci concentriamo su quelle per interni attraverso una piccola guida di istruzioni per l'uso.

1. Porte scorrevoli interne: rinfreschiamoci la memoria

ESTERO: Camera da letto in stile  di Starg
Starg

ESTERO

Starg

Come ben sappiamo, le porte scorrevoli sono serramenti versatili pensati per rappresentare un'alternativa moderna e salvaspazio alle tradizionali porte a battente. Il loro connubio di bellezza e praticità ha infatti contribuito a renderle sempre più popolari nei contesti domestici, in particolare in appartamenti cittadini in cui ogni centimetro deve essere perfettamente sfruttato. 

Usate sin dai tempi antichi, le porte scorrevoli sono state e sono tuttora ampiamente utilizzate dalla cultura progettuale orientale che le ha rese il proprio tratto distintivo. Sulla scia di questa tendenza, ora sempre più spesso si inseriscono anche nelle nostre case come strumento efficace di separazione tra aree funzionali. 

2. Quali tipologie

Possiamo distinguere due macro categorie di porte scorrevoli per interni: quelle interno muro, anche dette a scomparsa, e quelle esterno muro con struttura a vista. La prima tipologia si avvale di un controtelaio composto da una cassa e un binario direttamente inseriti nella parete e risulta la più esteticamente piacevole proprio per discrezione e continuità con la superficie del muro; la seconda, adatta laddove non sia possibile installare la precedente – come in muri portanti o contenenti impianti-, scorre su un binario esterno che può essere applicato a soffitto o pavimento. 

Le dimensioni delle porte scorrevoli interne variano dalle classiche altezze delle porte a battente alle più imponenti e su misura, dedicate a loft e spazi industriali recuperati. Inoltre, un sistema scorrevole può presentarsi ad anta singola o doppia, da scegliere a seconda della metratura a disposizione e delle esigenze di chi la impiega. 

3. I materiali

Ingresso, Corridoio & Scale in stile  di MKL
MKL
MKL

Sul fronte materiali, le porte scorrevoli per interni non pongono troppi limiti alla creatività progettuale. Possono infatti essere realizzate in legno chiaro o scuro, in pvc o alluminio ma anche nel classico vetro con annesse varianti: dalla trasparenza assoluta al fumè, dal serigrafato al satinato o colorato. 

4. Gli utilizzi

UN CUBO DI VETRO: LA CUCINA: Sala da pranzo in stile  di T+T ARCHITETTURA
T+T ARCHITETTURA

UN CUBO DI VETRO: LA CUCINA

T+T ARCHITETTURA

Grazie al loro carattere versatile sono svariati gli utilizzi in interni delle porte scorrevoli: come divisoria tra cucina e soggiorno, tra bagno e camera da letto padronale, ma anche all'interno della stessa stanza per dare un'identità precisa all'angolo guardaroba. 

5. Vantaggi

cucina: Cucina in stile  di M2Bstudio

I vantaggi delle porte scorrevoli, in confronto alle classiche porte a battente, sono senza dubbio insiti nella loro forma minimale e funzionale. Le si può inserire in spazi ristretti per ottimizzare case dalle metrature poco generose ma anche introdurle in grandi open-space per non avere barriere visive predominanti. In ogni caso, le porte scorrevoli risultano vantaggiose in quanto riducono l'ingombro del serramento, agevolando lo spazio di movimento circostante. 

6. Svantaggi

Porte scorrevoli a tutta altezza: Ingresso & Corridoio in stile  di Atelier delle Verdure
Atelier delle Verdure

Porte scorrevoli a tutta altezza

Atelier delle Verdure

Non vi sono particolari svantaggi nell'optare per le porte scorrevoli, tuttavia in caso di ristrutturazione degli ambienti o semplicemente di un ricambio di serramenti, è da tenere in conto che la loro installazione implica modifiche strutturali alle pareti, soprattutto per quanto riguarda la tipologia a scomparsa con controtelaio. Inoltre, la porta scorrevole è mediamente meno economica di una tradizionale porta a battente, e necessita di una manutenzione annuale per garantirne sempre il perfetto scorrimento sul binario. 

7. Il lato artistico delle porte scorrevoli

Dettaglio delle porte scorrevoli in legno su disegno: Soggiorno in stile  di Daniele Arcomano
Daniele Arcomano

Dettaglio delle porte scorrevoli in legno su disegno

Daniele Arcomano

Non dobbiamo pensare alle porte scorrevoli solo come mera parte della stanza e dell'architettura d'interni della casa, bensì anche come elemento decorativo e caratterizzante. Grazie alle declinazioni più artistiche e creative, infatti, sarà possibile puntare su una porta scorrevole decorata, serigrafata o con profili metallici e lignei particolarmente ornamentali, per arricchire l'abitazione senza dover eccedere negli accessori. 

Leggete anche: 9 Porte Scorrevoli Uniche per Completare le Stanze
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!