Feng Shui: una Piccola Guida per Iniziare

Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Feng Shui: una Piccola Guida per Iniziare

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Soggiorno in stile  di Antonio Martins Interior Design Inc
Loading admin actions …

In questo Libro delle Idee proporremo una piccola guida per iniziare a conoscere il Feng Shui e le sue implicazioni nell'ambito dell'arredamento per la casa. Si tratta di una disciplina spirituale di origine cinese: feng si può tradurre con vento o soffio, mentre shui significa acqua. La loro combinazione richiama quindi la necessità per l'individuo di comprendersi come parte del tutto della natura in perenne movimento e cambiamento. In questo senso, anche l'ambiente della casa deve ritenersi come una composizione di elementi che si influenzano reciprocamente e che quindi devono trovare un equilibrio armonico di spazi e distanze, in relazione con la presenza della luce e l'ordine di forze elettromagnetiche e geotermiche. Il risultato dovrebbe essere quello, da tenere sempre presente per architetti e decoratori d'interni, di dare vita a spazi in cui si possa vivere bene e in maniera armonica. Vediamo insieme come.

1. Meno è meglio: mantenere l'ordine

Una idea centrale del Feng Shui è quella dell'equilibrio: equilibrio nelle distanze, nella disposizione, nella configurazione. Armonia ed equilibrio non possono ottenersi con il sovraffollamento degli ambienti e il disordine, anzi: meno elementi sono meglio, ordinatamente disposti in rispetto della disposizione architettonica della casa e in particolare di quella delle fonti di luce naturale come le finestre.

2. La disposizione dei mobili

Molto importante, come detto, è la disposizione dei complementi di arredo. Ci concentreremo in particolare sulla posizione del letto. Il letto dovrebbe essere messo con la testata verso oriente, lontano dalla porta o in posizione opposta, possibilmente in maniera trasversale rispetto all'ingresso della stanza, mantenendo un accesso al letto da entrambi i lati, evitando cioè di appoggiare un lato alla parete.

3. L'importanza dei colori

Anche i colori rivestono un ruolo fondamentale nel Feng Shui. Come sappiamo, infatti, i colori hanno una grande influenza sull'umore di chi abita la casa. Il giallo, per esempio, ha un'effetto rivitalizzante. Mentre colori come il verde acqua e il blu, hanno un effetto calmante e rilassante. Il colore va quindi scelto in base alla destinazione d'uso dello spazio, cercando, anche in questo caso, equilibrio nei rapporti.

4. La luce naturale

La luce naturale ci tiene in contatto con l'ambiente circostante, con il contesto generale. E ne va quindi favorita il più possibile la circolazione libera, agevolandola con finestre e porte finestre quando possibile. Usando tende leggere quando sia necessario proteggere la privacy degli spazi.

5. Specchi, sì. Ma dove?

Gli specchi sono molto importanti perché possono contribuire a tenere in comunicazione gli ambienti con il contesto generale, allargando gli spazi, facendoli comunicare oltre i propri confini fisici. Va evitato però che diventino dei blocchi rispetto al flusso armonico. Meglio quindi all'ingresso non disporli di fronte alla porta, in camera da letto in modo che non riflettano direttamente il letto, in soggiorno al centro come punto focale dello spazio.

6. Una cucina confortevole

La cucina è uno degli ambienti più importanti della casa, per le sue funzioni non solo pratiche, legate alla preparazione dei pasti, ma anche per quelle legate alla socialità: la cucina è uno dei principali punti di incontro della casa. La distribuzione dovrà quindi tenere conto di questa destinazione: i piani dovranno essere accessibili, con giuste distanze tra quelli di lavoro e cottura, spazio per il tavolo e le sedie, con forme sinuose se è possibile per mantenere la fluidità nella circolazione attraverso l'ambiente.

7. I materiali naturali

I materiali naturali come il legno e la pietra sono indicati per mantenere un rapporto costante e diretto con la natura, un dialogo con il contesto generale che aiuta gli interni a essere una parte armonica del tutto più grande rappresentato dal contesto generale.

8. Bagno: più di uno spazio funzionale

In bagno iniziano e finiscono le nostre giornate. La funzionalità è una delle caratteristiche principali di questo ambiente, risposta a esigenze fondamentali che attengono all'igiene e alla cura del corpo. Cura, però, che investe anche il benessere generale della persona. E in questo senso, il bagno eccede gli aspetti puramente funzionali, diventando uno spazio per il benessere. La luce è anche in questo caso importantissima: una finestra diventa fondamentale, posizionata in modo che luce si diffonda senza ostacoli. E che permetta il ricambio ottimale dell'aria.

9. Le piante

Le piante portano all'interno della casa la vitalità e il cambiamento costante, la  vivacità dei colori e l'ossigeno: letteralmente, permettono agli spazi di respirare. Non vanno lasciate appassire, devono essere curate e, prima di tutto, scelte con cura. Il Feng Shui consiglia piante come il fiore di loto, il bambù, le peonie e i gigli.

10. E i nostri amici a quattro zampe?

Gli animali domestici sono una fonte continua di energia positiva che investe la vita della casa e quella di chi la abita. Cani e gatti, poi, sembrano comprendere quali siano le parti migliori della casa in termini di energie: garantite anche a loro i giusti spazi, un buon ricambio continuo dell'aria, dei materiali morbidi su cui riposare.

E adesso tocca a voi. Diteci cosa ne pensate lasciando un commento
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!