La Ristrutturazione Creativa di una Casa Tristissima | homify

La Ristrutturazione Creativa di una Casa Tristissima

Claudia Adamo – homify Claudia Adamo – homify
homify
Loading admin actions …

Quando torniamo a casa dopo una giornata di lavoro, risulta difficile rigenerarsi se veniamo accolti da un'ambiente noioso e poco stimolante. La casa rappresenta noi stessi, il lato più positivo della nostra personalità e pertanto ci deve accogliere e coccolare. Molto spesso però, capita che noi stessi non ce ne prendiamo cura, passano gli anni e mobili, accessori, illuminazione e quant'altro rimangono ancorati ad un'epoca passata, fin quando non ce ne accorgiamo e prendiamo provvedimenti. Ed è proprio quello che è accaduto a questa piccola abitazione, rinnovata e svecchiata da un team di home stager CASAS A PUNTOS. Seguiteci per scoprire passo passo il percorso di rinascita che ha interessato le aree sociali e le camere da letto. 

Curiosi? Seguiteci!  

Un benvenuto sottotono…

Cominciamo con lo spazio sociale, un'ambiente unico costituito dalla zona pranzo, cucina e angolo soggiorno. Questo spazio rappresenta il luogo dove ci si ritrova, nel quale vengono accolti gli ospiti e pertanto l'atmosfera plumbea che lo caratterizza non suscita di certo grande entusiasmo: mobili anonimi, bianchi e marrone scuro, si combinano con una luce al neon fredda e accecante, più comune in un ambiente ospedaliero che in una casa. Inoltre, il pavimento obsoleto e le vecchie porte non fanno che peggiorare la situazione.

Uno spazio fresco e luminoso

Leggerezza e luminosità sono le due parole chiavi attorno alle quali ruota il rinnovamento di questo ambiente: mobili snelli, essenziali e in legno chiaro hanno sostituito quelli scuri e old style, compreso il tavolo da pranzo, che adesso presenta una struttura più alta e sottile, con quattro sgabelli al posto delle sedie. I nostri esperti hanno preferito puntare sul bianco per il mobile sullo sfondo, la porta e le pareti, e sul legno chiaro del tavolo con le sedute. Inoltre sono stati aggiunti piccoli elementi decorativi come semplici quadri e dei simpatici cestini appesi alle pareti.

Uno sguardo alla cucina

Da questa prospettiva possiamo osservare la collocazione della cucina e il grado di luminosità naturale di cui gode l'intero ambiente. Procedendo per gradi, notiamo che i nostri professionisti hanno scelto il bianco totale sia per i mobili che per gli elettrodomestici della cucina, in maniera tale da non alterare l'equilibrio cromatico prestabilito; ovviamente, questo tripudio di bianco viene esaltato dall'abbondante luce naturale proveniente dalle due aperture in fondo e dunque tale scelta risulta ottimale quando si ha intenzione di sostituire un pavimento scuro come quello dell'abitazione in questione.

Il soggiorno della zia

Siamo convinti che il 90% delle persone che osservano questa immagine pensa che si tratti di un soggiorno di una vecchia zia: in effetti, tutto rimanda ad un soggiorno che non è uscito vivo dagli anni 60! La parete attrezzata, il lampadario, la tappezzeria, le pareti… Sicuramente questa è la divisione della casa in cui l'intervento dei nostri professionisti è stato più incisivo!

Ritorno al futuro

Finalmente questo spazio è stato riportato ai giorni nostri, innanzitutto con l'eliminazione della parete attrezzata in fondo all'immagine che immobilizzava la visione dell'intero spazio, per poi proseguire con il lampadario kitch, oltre che il tavolino e della poltrona… Un rinnovamento articolato sulla rimozione di elementi che appesantivano e sulla scelta del bianco totale per le pareti.

La comunicazione degli spazi

Anche la maniera in cui il soggiorno comunica con la zona pranzo era una potenzialità che non doveva essere sottovalutata, bensì esaltata a dovere: quale modo migliore se non dipingere le porte scorrevoli di un bel bianco, in continuità con la totalità delle pareti?

La camera da letto

Anche la zona notte presentava un alto livello di vecchiume, ma, rispetto agli spazi precedenti, era molto più ridotto poiché riguardava essenzialmente la struttura del letto, di un marrone pesante più che mai, e il lampadario a più bracci.

Luminosa

La camera da letto è stata rimodernata seguendo la regola d'oro less is more, dove il letto è il protagonista della stanza e gli unici elementi decorativi sono dei quadri e uno specchio lungo poggiato alla parete.

L'altra stanza da letto

Certamente una camera da letto deve essere accogliente e deve emanare calore, ma non per questo bisogna che sia totalmente giallo ocra come questa!

Colori e forme moderne

E' vero, al bianco possiamo abbinare qualsiasi tonalità, ma quando si tratta della zona notte, la scelta di colori neutri e chiari risulta essere quella ottimale, che accontenta un po' tutti. Questa cameretta colpisce per la sua freschezza e semplicità, senza essere fredda perché presenta un pavimento in parquet, garanzia di calore e accoglienza. Ovviamente, è sempre possibile scegliere qualche elemento dalla tonalità più decisa per dare un tocco di energia, in questo caso rappresentato da due cubi che fungono da comodino. Uno stile easy e delicato.

House 1 Opera s.r.l. Camera da letto rurale

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!