Uno dei migliori trucchi per modernizzare il soggiorno!

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Loading admin actions …

In questo Libro delle Idee vedremo quali sono gli elementi da tenere in considerazione per scegliere il tavolino ideale per il soggiorno. Vedremo come la forma e i materiali, ma anche il colore, siano fattori importantissimi, ma anche quanto siano importanti sia l'altezza che la distanza del tavolino dal divano.

La scelta del tavolino dovrà inserirsi nel contesto generale dell'ambiente del soggiorno in maniera armonica. Ma, come vedremo, anche le dissonanze materiche, di forma o colore, potranno essere sfruttate per arricchire il soggiorno di note originali e creative.

Quanta distanza tra il tavolino e il divano?

2013 • Zanotta • Strips: Soggiorno in stile in stile Moderno di Salvatore Indriolo
Salvatore Indriolo

2013 • Zanotta • Strips

Salvatore Indriolo

La disposizione del tavolino nel salotto dipende dall'organizzazione generale dell'ambiente. E così anche la distanza tra il tavolino e il divano può variare a seconda dell'organizzazione complessiva, che deve essere improntata in ogni caso alla facilità di accesso e uso.

In questo senso, una distanza di almeno 50 cm sembra essere consigliabile perché sia il divano che le superfici del tavolino siano confortevolmente raggiungibili, permettendo il movimento sia intorno al tavolino che una comoda seduta.

Un principio molto semplice dovrà ispirare la disposizione di tavolino e divano: un rapporto armonico e confortevole, che permetta di muoversi nell'ambiente in maniera fluida e rilassata, evitando spazi angusti e di difficile accesso.

L'altezza del tavolino

ITACA: Soggiorno in stile in stile Minimalista di EsseDesign

L'altezza del tavolino da salotto può variare a seconda della  disposizione e dell'altezza dei divani. In generale, comunque, non dovranno superare l'altezza della seduta dei divani, e anzi essere possibilmente di altezza inferiore, in modo che le superfici di appoggio siano sempre facilmente raggiungibili anche dalla posizione di seduta.

Nell'immagine vediamo il tavolino ad altezza variabile Itaca, proposto da EsseDesign Questa soluzione permette di sfruttare il tavolino in diverse situazioni. Il tavolino, infatti, attraverso l'attivazione del meccanismo di una pompa a gas, può essere trasformato in un tavolo da pranzo.

In questo modo è possibile introdurre una interessante variazione e ampliare la gamma delle possibilità offerte dal tavolino, coniugando la classica e sempre valida disposizione con la variazione permessa da un design intelligente e creativo.

Piani di appoggio e ripiani

Tavolino F.L.: Soggiorno in stile in stile Moderno di Diff
Diff

Tavolino F.L.

Diff

La scelta del tavolino dovrà tenere conto anche dell'ampiezza delle superfici di appoggio e degli eventuali ripiani di cui il tavolino potrà essere dotato. Perché la sua funzione può non limitarsi a quella ornamentale ed estetica, per quanto importantissima.

Un buon tavolino, infatti, potrà essere dotato anche di ripiani e superfici da sfruttare per riporre o esporre, in modo funzionale e gradevole, oggetti decorativi di varia natura, che possono valorizzarne e amplificarne funzione e presenza.

Come nel caso che vediamo, alle linee moderne e minimali del tavolino, leggere e agili, si accompagna la presenza di un ripiano posto sotto il piano principale, che sfrutta la configurazione delle gambe per inserire nel disegno uno spazio da sfruttare per appoggiare ed esporre libri e riviste.

Quali funzioni per il tavolino?

Tavolino Illusion Nero  By Covo: Soggiorno in stile in stile Minimalista di Angolo Design
Angolo Design

Tavolino Illusion Nero By Covo

Angolo Design

Le funzioni principali di un tavolino devono, in generale, coniugare esigenze funzionali ed estetiche. E cioè integrarsi nel piano generale del soggiorno portando sia superfici di appoggio accessibili e pratiche, che un design originale e gradevole che sia in grado di arricchire l'ambiente.

Il tavolino dovrà quindi essere dotato di alcune caratteristiche che potremmo definireclassiche. E cioè superfici accessibili per il piano di appoggio, un'altezza che sia inferiore a quella della seduta del divano, un design che si integri con quello generale.

Il tavolino potrà anche, attraverso un disegno originale, enfatizzare alcune delle sue funzioni in maniera creativa. Come nel caso che vediamo, il piano del tavolino Illusion by Covo proposto da Angolo Design si trasforma in un vassoio, espandendone così le le funzioni di appoggio verso l'intero ambiente.

Quale funzione Un tavolino ma anche un vassoio, che si stacca dalla semplice base a tre piedi. Di due misure e due colori, bianco e nero, in metallo verniciato a polvere. Semplici forme e semplici funzioni, un oggetto simbiotico che si adatta a tutti i contesti.

La forma

2011 • Horm • Albino Family: Soggiorno in stile in stile Moderno di Salvatore Indriolo
Salvatore Indriolo

2011 • Horm • Albino Family

Salvatore Indriolo

Anche per la scelta della forma del tavolino si dovrà tenere conto di diversi fattori, che dipendono dalla configurazione generale che si intende dare al soggiorno. In ogni caso armonia e accessibilità dovranno essere sempre principi da tenere presenti.

Le forme possono essere naturalmente le più varie. A forme squadrate e lineari, rettangolari o quadrate, in cui sono gli angoli a prevalere e improntare il disegno, possono invece preferirmi forme curve e sinuose, in cui è la fluidità a caratterizzare il disegno quindi l'organizzazione dello spazio.

Come nel caso qui rappresentato, in cui è la forma ovale a determinare l'accessibilità dello spazio, reso fluido e ininterrotto grazie al movimento sinuoso e circolare del tavolino. Che è quindi capace di contribuire a determinare sensibilmente l'organizzazione generale dell'ambiente.

Il colore

La scelta del tavolino può diventare un'opportunità per introdurre nel soggiorno una nota di colore decisa. Sfruttando sia le possibilità offerte dalle scelte armoniche che da quelle, invece, dissonanti. Il colore, infatti, può essere utilizzato per ravvivare l'ambiente.

Come vediamo in questo caso, il rosso acceso si inserisce con decisione sulle tonalità del legno al naturale del pavimento, staccandosene con decisione attraverso il tono acceso. E contribuendo così a individuare anche visivamente uno spazio preciso e distinto all'interno del soggiorno.

Il colore, quindi, può diventare uno strumento a nostra disposizione per scegliere un tavolino capace di arredare il soggiorno, arricchendolo con connotazioni sia estetiche che funzionali.

I materiali

Tavolino TUCANO: Soggiorno in stile in stile Moderno di DUNAdesign
DUNAdesign

Tavolino TUCANO

DUNAdesign

Scegliere il materiale per il tavolino può non essere semplice. Nella scelta naturalmente confluiscono elementi differenti, che dipenderanno sia dal gusto personale che dalla configurazione generale dell'ambiente del soggiorno. 

Il materiale del tavolino potrà essere scelto in accordo con quello degli altri complementi di arredo, in linea con lo stile scelto. Oppure potrà diventare l'occasione per introdurre una variazione originale, una nota creativa che a arricchisca di una nuova dimensione materica l'ambiente.

Nel caso che vediamo, per esempio, il tavolino è costituito da una struttura tridimensionale di cartone ondulato. La finitura ricorda quella del legno naturale, ma la matericità del tavolino è ricca di dimensioni e rimandi prospettici. La scelta del materiale può essere quindi l'occasione per introdurre nel soggiorno note di stilisticamente eleganti e originali.

Siete interessati all'argomento? Scoprire anche:Arredo del soggiorno: sarà ora di trovare un tavolo più originale?E adesso tocca a voi.Diteci cosa ...
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!