Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

6 mosse per risparmiare sulla ristrutturazione del bagno

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Loading admin actions …

È possibile risparmiare sui costi di ristrutturazione del bagno, senza per questo rinunciare alla qualità del risultato? In questo Libro delle Idee vedremo come fare. Attraverso alcuni accorgimenti, infatti, sarà possibile conciliare le esigenze del risparmio con quelle della qualità e della confortevolezza. 

Come vedremo, è di fondamentale importanza la pianificazione, sia per razionalizzare gli interventi e quindi tempo e costi, che per riuscire ad accedere ai finanziamenti e agli sgravi fiscali dedicati alle ristrutturazioni. Attraverso una pianificazione accorta, infatti, possono essere accessibili anche nel caso del bagno.

Altri accorgimenti utili riguardano l'uso dei colori e dei materiali, da scegliere con cura per la loro ricaduta rispetto all'efficienza dell'illuminazione, e in particolare dello sfruttamento della luce naturale. Anche dipingere da sé le pareti è un modo sia di risparmiare, che di dare un tocco personale all'ambiente.

1. Pianificare

render bagno villa privata : Bagno in stile  di studioviro
studioviro

render bagno villa privata

studioviro

Pianificare è sempre molto importante e può risultare particolarmente conveniente anche nel caso della ristrutturazione del bagno. Infatti, molti interventi che potrebbero essere considerati come di ordinaria manutenzione, se inseriti in un contesto più ampio possono usufruire di agevolazioni fiscali.

Se, per esempio, la ristrutturazione del bagno prevede di modificare l'impianto idrico e lo spostamento o l'installazione di tramezzi e pareti, allora anche la sostituzione di piastrelle e di rubinetterie e la tinteggiatura dell'ambiente, interventi che singolarmente sarebbero classificati come interventi di manutenzione ordinaria, possono rientrare nel quadro degli interventi di ristrutturazione strutturali e quindi accedere a detrazioni fiscali e finanziamenti. 

Valutare con attenzione il quadro generale e pianificare può quindi diventare un modo per intervenire in maniera intelligente e completa e per risparmiare in maniera sensibile sui costi di ristrutturazione.

2. Diffondere la luce naturale (senza aggiungere una finestra)

Realizzazioni: Bagno in stile  di Artep Design
Artep Design

Realizzazioni

Artep Design

Diffondere il più possibile la luce naturale senza aggiungere una finestra è possibile attraverso un uso attento dei colori e delle superfici riflettenti. I colori tenui e le superfici riflettenti sono la chiave, insieme ad una disposizione attenta dei punti luce.

Il fatto che i sanitari siano solitamente bianchi e lucidi è di grande aiuto, è importante accompagnarli da una scelta anche per i pavimenti e le pareti che esaltino la circolazione della luce. I colori tenui, come detto, sono da preferire perché permettono alla luce di riverberarsi in tutto l'ambiente in maniera uniforme.

Anche la disposizione degli specchi deve essere strategica, perché non solo allargano l'ambiente, ma riflettono anche la luce naturale amplificandone l'azione. Come vediamo nella soluzione proposta da Artep Design, una superficie trasparente e opacizzata può assumere la doppia funzione di introdurre sulla parete una ulteriore superficie riflettente, da sfruttare anche per aggiungere un punto luce.

3. Trasformare o inventare le scaffalature: riciclo e riuso

progetti: Bagno in stile  di Irtem
Irtem

progetti

Irtem

Un modo per risparmiare sui costi della ristrutturazione del bagno è quello di riciclare le vecchie scaffalature, riadattandole e riusandole nel nuovo bagno. Oppure è possibile riutilizzare nel bagno elementi provenienti da altri contesti, opportunamente riadattati all'uso.

Come vediamo, anche una scala può essere riutilizzata nel contesto del bagno. Riadattata attraverso il recupero della struttura in legno naturale, può infatti diventare una comoda ed elegante scaffalatura. Semplicemente appoggiata alla parete, infatti, può introdurre un tocco minimale e naturale nel disegno del bagno.

Le pratiche del riciclo e del riuso possono essere molto utili per dare un carattere personale ricco di stile all'ambiente del bagno, conciliando le esigenze del risparmio con quelle estetiche in modo semplice, elegante e funzionale.

4. Dipingere le pareti

Composizione Dea: Bagno in stile  di ideal standard
ideal standard

Composizione Dea

ideal standard

Dipingere le pareti è certamente la soluzione meno onerosa e impegnativa per dare un nuovo aspetto al bagno della casa. Innanzitutto perché non è necessario rivolgersi a ditte specializzate con le relative spese, né sarà necessario smontare lavandini e sanitari.

Sarà infatti possibile intervenire personalmente, con le dovute attenzioni in particolare per le eventuali superfici piastrellate, che dovranno essere opportunamente protette. Per quanto riguarda la scelta delle vernici, sarà importante optare per quelle molto traspiranti e porose, con una buona resistenza all'acqua, in modo da limitare la diffusione dell'umidità.

Per quanto riguarda i colori, sarà utile cercare di sceglierli in accordo con quelli dei sanitari, oppure giocare sui contrasti, privilegiando in ogni caso la luminosità, e quindi tonalità tenui e leggere rispetto a quelle scure.

5. Aggiungere un tocco elegante attraverso gli accessori

per il lavabo lampada Savoie Ingo Maurer: Bagno in stile  di studio radicediuno
studio radicediuno

per il lavabo lampada Savoie Ingo Maurer

studio radicediuno

A fare la differenza , ma senza incidere in maniera eccessiva sulle spese della ristrutturazione, possono essere i particolari. Si può spendere del tempo, quello sì, nella ricerca di accessori capaci di dare un tocco unico e personale al bagno, creando delle interessanti combinazioni capaci di arricchirne il disegno.

La scelta può ricadere su diversi elementi del bagno. Nella soluzione che vediamo, proposta dallo studio Radicediuno, la lampada di design Savoie di Ingo Maurer è usata in combinazione con dei contenitori a parete colorati e lo specchio da barbiere vintage. Un modo semplice quanto raffinato per arricchire il bagno ristrutturato.

6. Aggiungere uno specchio elegante (e multifunzionale)

Xil per Karol: Bagno in stile  di Vegni Design
Vegni Design

Xil per Karol

Vegni Design

Per arricchire ulteriormente il risultato del lavoro di ristrutturazione si può scegliere un specchio elegante. Anche in questo caso, però, se si vuole tenere d'occhio anche il risparmio, sarà utile scegliere uno specchio che, oltre alla dimensione estetica, possa racchiudere anche altre funzioni.

Per esempio si potrà indirizzare la propria scelta su un mobile a parete dotato di specchio, da sfruttare anche per riporre i prodotti di igiene e bellezza. Se poi, come nel caso che vediamo, nel mobile-specchio è incorporata anche una luce LED, allora la soluzione sarà ottimale, sia per quanto riguarda l'illuminazione che per quanto riguarda i consumi.

Siete interessati all'argomento? Scoprite anche:Un bagno bello ma economico? Sì, è possibile!E ora tocca a voi.Diteci cosa ne pensate lasciando un ...
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!