6 trucchi per arredare un bagno stretto e lungo

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Loading admin actions …

In questo Libro delle Idee ci occuperemo delle soluzioni migliori e più efficaci per arredare un bagno lungo e stretto. Vedremo come sia possibile arredare un solo lato oppure entrambi, come sfruttare le nicchie delle pareti e la disposizione del box doccia, quali materiali è meglio scegliere e come anche le leggi possano diventare importanti per creare una disposizione ottimale del bagno, perché risulti arioso e si allarghi oltre le sue reali misure.

Seguiteci.

1. Arredare entrambi i lati

Bagno in stile in stile Moderno di Home Staging Factory
Home Staging Factory

Contemporary bathroom

Home Staging Factory

Nel caso si vogliano, e si possano, arredare entrambi i lati, si dovrà tenere conto delle misure limitate in larghezza del bagno, evitando quindi di sovraccaricare di elementi lo spazio. Sarà bene quindi privilegiare arredi dalle linee essenziali e i colori chiari o neutri, come il bianco. 

Un'altra soluzione è quella di sfruttare cristalli e vetri per i box della doccia o della vasca, come vediamo in questa immagine. In questo modo, grazie alle superfici trasparenti, lo spazio del bagno potrà rimanere arioso e confortevole, pur venendo sfruttato su entrambi i lati e in profondità.

2. Arredare un solo lato

Nel caso di un bagno lungo e stretto, potrebbe essere necessario, se non obbligatorio, arredare un solo lato della stanza da bagno. In questo caso, si potrà sfruttare il vantaggio di poter concentrare tutte gli allacciamenti e le tubature su una sola parete. Come nel caso che vediamo, una soluzione per creare uno spazio gradevole e arioso potrebbe essere quella di alternare sanitari dalle forme sinuose e colori chiari, in modo che gli angoli siano smussati e ammorbiditi, e le fughe prospettiche si moltiplichino, creando movimento attraverso le curve lungo il lato principalmente sfruttato. Sul lato libero sarà comunque possibile posizionare sottili mensole o barre porta-asciugamani solo leggermente aggettanti, in modo da non creare una disposizione sovraccarica e ostacoli alla corretta fruizione. L'uso di uno specchio può contribuire ad allargare il bagno, in modo da superare in modo naturale il limite della larghezza.

3. Sfruttare le nicchie nelle pareti

Un altro modo per arredare un bagno lungo e stretto è quello di sfruttare al meglio le nicchie presenti sulle pareti. Che si tratti di piccole rientranze che permettono di sistemare delle mensole o disporre degli appendini per accapatoii o dei porta-asciugamani. Sia che invece si tratti di spazi più estesi, come nell'immagine che vediamo. E allora le possibilità possono essere diverse: in questo caso la nicchia della parete ha permesso la sistemazione di una vasca e della doccia. Le superfici interne sono state rivestite con un elegantissimo mosaico di tasselli verdi, di sfumature diverse, capace di dare una notevole profondità al bagno, arricchendolo di prospettive e sfumature, grazie anche a una illuminazione mirata, dai grandi effetti scenografici.

4. Il box doccia in fondo

Per sfruttare appieno lo spazio di un bagno sviluppato in lunghezza e stretto, una soluzione interessante e sempre valida è quella di sistemare il box della doccia nella parete di fondo. In questo modo tutti i volumi a disposizione possono essere utilizzati al meglio, organizzando la disposizione del resto dell'arredamento usando come punto focale e culminante il box della doccia. Utilizzare pannelli di cristallo permette di esaltare ulteriormente l'ariosità dell'ambiente, creando una impressione di apertura attraverso la trasparenze e le capacità riflettenti dei pannelli. Una soluzione intelligente e funzionale per rendere il bagno confortevole e razionale a dispetto della sua disposizione.

5. Scegliere i materiali per pavimenti e rivestimenti

Rivestimento bagno crak.lè A956-A957 decoro quadro: Bagno in stile in stile Mediterraneo di Acquario Due
Acquario Due

Rivestimento bagno crak.lè A956-A957 decoro quadro

Acquario Due

La scelta dei materiali per i rivestimenti delle pareti e dei pavimenti è naturalmente amplissima. E dipende da fattori molteplici, che vanno dai gusti personali al lato economico delle scelte da effettuare. Una cosa da tenere a mente, indipendentemente dagli altri fattori, è quella data dalla necessità di arredare un bagno sviluppato in lunghezza e stretto e che quindi deve essere configurato in modo da guadagnare in ariosità e luminosità. Per queste ragioni, sarà utile privilegiare materiali luminosi e riflettenti, come le ceramiche, e che possano essere organizzati per rendere lo spazio più largo. Le prospettive possono infatti essere create attraverso le geometrie, le linee e l'organizzazione in sezioni modulari, da proporre sia sulle pareti che sui pavimenti, in modo da dare vita a fughe sempre differenti che possano allargare lo spazio. Anche il colore, naturalmente, aiuterà a creare un bagno confortevole e rilassante.

6. Conoscere le leggi e sfruttarle per creare un'organizzazione ottimale

Esiste una normativa nazionale (Decreto ministeriale Sanità del 5 luglio 1975) che regola le questioni riguardanti il bagno: la conoscenza delle norme può essere sfruttata per creare l'organizzazione del bagno della propria casa. Per esempio, è importante sapere che la normativa nazionale non stabilisce le misure minime e massime da rispettare: questo tipo di indicazioni sono raccolte nei singoli Regolamenti edilizi dei comuni, e quindi possono variare. 

Come l'indicazione dell'obbligo o meno che nel bagno siano presenti delle finestre oppure un sistema meccanico di aspirazione dell'aria. A titolo di esempio possiamo citare il caso di Milano, il cui Regolamento stabilisce come misura minima 3,5 metri quadrati e una finestra apribile di almeno 0,50 mq per le case sino ai 70 mq che abbiano una sola camera da letto. 

Altra norma importante è quella che riguarda l'altezza, che può essere ridotta a 240 cm (il minimo per le altre stanze è di 270 cm): in bagno può quindi essere ricavato, per esempio, un vano ripostiglio. Oppure quella che riguarda le prese dell'elettricità: devono essere almeno due, così come i punti luce. E almeno uno degli interruttori di comando, poi, deve essere posto nei pressi dell'ingresso.

Siete interessati all'argomento? Scoprite anche:Progettiamo un bagno piccolo.E ora tocca a voi.Diteci cosa ne pensate lasciando un commento.
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!