Come scegliere la casa giusta per te

Guido Musante Guido Musante
Loading admin actions …

La scelta della casa è sempre un momento delicato e complesso. La casa è il bene più durevole di cui ci dotiamo nella nostra vita, è un oggetto e un luogo al quale legheremo con molta probabilità diversi anni della nostra esistenza. La casa è anche la spesa principale che affronteremo con molta probabilità nella nostra esistenza e la sua individuazione deve essere davvero ponderata. Una condizione che si accuisce in questoi ultimi anni di difficoltà economiche. Nel 2014 in Italia l'ISTAT ha stimato che circa 3 milioni di nuclei familiari (l’11,7% del totale) sono risultati in difficoltà con il pagamento delle spese domestiche legate a mutui o ad affitti.

Un'ulteriore ricerca statistica, del 2014, frutto di una corposa elaborazione del Cresme, mostra come in Italia la tradizionale tendenza a far prevalere l'acquisto della casa rispetto all'affitto stia rapidamente cambiando. Nel 2005, illustra la ricerca, la curva del costo del mattone, spinta da un aumento dei prezzi reali delle compravendite (+48% al 2007, da ‘96) e delle locazioni (+39% al 2005) supera quella dei redditi (+12%) che peraltro devono fare i conti con un forte arresto (-7,6%) nei cinque anni successivi. La percentuale del reddito destinato all’investimento, a fine 2011, arriva al livello dei primi anni ‘70: anni in cui il 51% delle famiglie aveva casa di proprietà, mentre il 43% viveva in affitto, rispetto all 70% di proprietari e al 20% di locatari del periodo 1996-2011.

Un simile dato ha così generato un'inversione di tendenza rispetto a un dato storico, rendendo ancor più nodale ricorrere a criteri oculati di scelta della casa. Esistono molti criteri per effettuare tale scelta: sarà opportuno considerarli tutto e soprattutto metterli a confronto tra loro, valutando il peso di uno o dell'altro. Di seguito ne andremo a considerare sette: il gusto personale, le dimensioni (quante persone vivono in una casa), la posizione, il prezzo (di quale budget possiamo disporre), la portata dell'investimento (a lungo termine o a breve termine) e infine il contesto nel quale si trova la casa.

Naturalmente non esiste una formula magica e sarà impossibile riscontrare valori massimi in ognuno dei criteri individuati: sarà perciò opportuno attribuire un ordine di valore a ciascun criterio, che ci permetta di districarci con più facilità tra le diverse variabili.

​Il gusto personale

Appartamento a Verona: Soggiorno in stile in stile Minimalista di Pierangelo Laterza
Pierangelo Laterza

Appartamento a Verona

Pierangelo Laterza

Il gusto personale è il primo imprescindibile criterio. La casa prescelta deve rispecchiare i nostri desideri estetici ed essere soprattutto un luogo nel quale possiamo immaginare di trasferire la nostra vita. Sottovalutare l'importanza del gusto nella sceta della casa rispetto ad altri criteri più misurabili, come il costo o la comodità logistica, può essereun grave errore, che si rivelerà immancabilmente nel tempo. Una casa che sentiamo bella inoltre sarà più facilmente migliorabile secondo i nostri desideri, acquisendo così più facilmente valore e rivelandosi un investimento più felice nel tempo (la foto nell'immagine è di Pierangelo Laterza).

​Le dimensioni

Dinamismo: Case in stile in stile Mediterraneo di Studio 4
Studio 4

Dinamismo

Studio 4

Le dimensioni, ma anche la distribuzione spaziale di una casa sono fondamentali nel momento di operare una scelta. La dimensione, insieme alla collocazione territoriale, è il principale metro di valorizzazione di un immobile e si riallaccia direttamente con il budget di cui possiamo disporre. Naturalmente la superficie di un appartamento deve essere calibrata al numero di persone destinate a occuparlo. Secondo criteri generali a ogni individuo è bene riservare una porzione di superficie non inferiore a 8 metri quadri.

​La posizione

esterno: Case in stile in stile Moderno di Valtorta srl

Criterio fondamentale nella scelta di un'abitazione, la posizione di una casa determina il suo rapporto con la città e il territorio e può essere calibrata sulla base di diversi sotto-fattori. Fra questi si annoverano certamente le nostre esigenze personali: la prossimità con il luogo di lavoro oppure con i principali servizi di cui abbiamo bisogno. Non bisognerà però trascurare anche criteri posizionali legati alla redditività dell'investimento, che può variare sensibilmente in relazione a una zona piuttosto che all'altra.

​Il prezzo

È questo un criterio che forse occorrerebbe posizionare per primo. Il prezzo costituisce infatti il contraltare di tutti gli altri valori messi in gioco, la misura che dà il metro a tutte le altre. Valutare preventivamente di quale budget possiamo disporre ci aiuterà a calibrare più attentamente tutti gli altri elementi che incontreremo via via nel nostro percorso di scelta.

​L'investimento

La casa è un bene di consumo ma a lunghissima durata e in quanto tale si configura sempre come una forma di investimento. Una volta stimato il budget sarà consigliabile ipotizzare l'arco temporale nel quale ci prefiggiamo di occupare l'abitazione acquistata: in tal modo potremo definire con buona approssimazione se l'investimento che ci apprestiamo a compiere sarà a lungo termine o a breve termine.

Il contesto

Cascina di Montagna: Case in stile in stile Rustico di studiosagitair
studiosagitair

Cascina di Montagna

studiosagitair

Il luogo in cui si trova la casa, il contesto che la circonda possono influire pesantemente sul suo valore e sul grado di appeal che la stessa esercita su di noi. Sarà bene osservare tale criterio tenendo presente che il contesto è un elemento dinamico, capace di mutare anche molto profondamente nel corso del tempo.

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!