Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Semplici ma furbe: le idee di un attico a Milano

Federica Di Bartolomeo Federica Di Bartolomeo
Google+
Loading admin actions …

Spesso si dice che le idee migliori vengono per caso, c'è chi è d'accordo, chi meno, fatto sta che quello che davvero ha poco  che fare con il caso è la cura e la dedizione con cui avviene la realizzazione di queste idee. Il progetto che vogliamo presentarvi oggi di idee ne ha tante: funzionali, belle e sopratutto intelligenti..state a guardare!

Una scala su misura

Attico in centro a Milano: Ingresso & Corridoio in stile  di D3 Architetti Associati
D3 Architetti Associati

Attico in centro a Milano

D3 Architetti Associati

(Foto: Adriano Pecchio)

Non appena entrati, veniamo accolti dalle forme sinuose della scalinata posta davanti l'ingresso, bella come una scultura. E proprio come una  scultura , la struttura è stata appunto lavorata in ferro corten, noto per le sue qualità plastiche e d estetiche. Più avanti scopriremo il segreto della grande abbondanza di luce che filtra dal foro aperto sul soffitto, dove termina la scala progettata su misura , pensata per adeguarsi alla conformazione preesistente senza stravolgerla.

Intanto però, cerchiamo di scoprire meglio l'ambiente che intravediamo in fondo, incorniciato dalla parete in resina dietro la scala.

La cucina: niente pensili, ma due finestre!

Attico in centro a Milano: Cucina in stile  di D3 Architetti Associati
D3 Architetti Associati

Attico in centro a Milano

D3 Architetti Associati

(Foto: Adriano Pecchio)

Si tratta della cucina. La particolarità principale di questo ambiente è quella di essere stato studiato per essere perfettamente funzionale anche senza pensili, favorendo quindi una distribuzione degli spazi decisamente più ariosa, libera. 

Si è avuta così l'opportunità di guadagnare una dose di luce extra, grazie a due finestre aperte sulla parete  di fondo, qui in foto proprio davanti al nostro sguardo. Gli effetti luminosi, oltre che dal bianco delle pareti e dei piani di lavoro in okite, sono riflessi dal pavimento in resina epossidica.

La cabina armadio tra bagno e camera da letto

Attico in centro a Milano: Camera da letto in stile  di D3 Architetti Associati
D3 Architetti Associati

Attico in centro a Milano

D3 Architetti Associati

(Foto: Adriano Pecchio)

Dirigendoci verso la zona notte, abbiamo la possibilità di osservare da vicino un'altra soluzione intelligente. Il bagno riservato è stato infatti collegato alla camera da letto tramite la cabina armadio, a cui si accede tramite la porta scorrevole in vetro qui alla nostra sinistra. Questa distribuzione dei diversi ambienti ha avuto l'obiettivo di collegare quelli di servizio nelle zone meno luminose, sfruttando al 100% la profondità dell'appartamento, punto di forza allo stato di fatto, e perfettamente ottimizzato dai lavori di ristrutturazione.

Un bagno davvero per due

Attico in centro a Milano: Spa in stile  di D3 Architetti Associati
D3 Architetti Associati

Attico in centro a Milano

D3 Architetti Associati

(Foto: Adriano Pecchio)

Passando per la cabina armadio quindi, arriviamo al bagno padronale. Dotato di due lavabi, questo ambiente è stato progettato per essere comodamente fruibile in due. Lo spazio doccia con pavimento in legno e vasca idromassaggio è stato posto al centro, a nascondere alla vista dall'entrata i sanitari e dividerli idealmente dall'altra zona del bagno.

Il segreto: un terrazzo per l' estate e per l' inverno

Attico in centro a Milano: Terrazza in stile  di D3 Architetti Associati
D3 Architetti Associati

Attico in centro a Milano

D3 Architetti Associati

(Foto: Adriano Pecchio)

È però arrivato il momento di mantenere la promessa che vi avevamo fatto: vedere finalmente dove porta la scala all'inizio del nostro articolo. Ora capiamo finalmente da dove venisse tutta la luce che filtrava dalla tromba delle scale, queste infatti conducono direttamente in una veranda coperta al centro del terrazzo! Un giardino d'inverno, ma anche d'estate quando lasciando le comode vetrate scorrevoli aperte si potrà raggiungere la perfetta integrazione tra interni  ed esterni godendo della casa davvero a 360°.

Vi piacciono le idee di questo progetto milanese? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!