Villa on lake Garda: Case in stile in stile Moderno di Andrea Bonini luxury interior & design studio

7 Cose Fondamentali da Sapere Prima di Acquistare una Casa

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
Loading admin actions …

Comprare casa è passo importante nella vita di chiunque. Spesso rincorso e atteso a lungo e anelato, sognato e immaginato mille volte. Un passo non semplice e da fare con estrema attenzione, tenendo conto e considerando una miriade di variabili che dipendono da tanti fattori: economici, logistici, personali.

In questo Libro delle Idee homify ha creato un piccolo vademecum che, per quanto naturalmente non esaustivo, può essere utile e pratico per fare un punto preliminare della situazione, e concentrarsi su alcuni aspetti difficilmente eludibili quando si deve considerare l'acquisto di una casa.

Che si tratti di acquistare una casa già esistente, e magari da ristrutturare, o di una casa nuova e quindi da costruire o in costruzione, è importante tenere a mente e valutare preliminarmente alcuni aspetti importanti.

Intanto, verificare lo stato della casa che si vuole acquistare, ma non solo: valutare, a seconda delle proprie esigenze, anche l'ambiente circostante, per capire se rispecchia quelle che sono le vostre aspettative in termini di vivibilità, nel presente ma anche per il futuro. 

Naturalmente, la questione economica ha un posto preminente rispetto a tutte le valutazioni da fare. Ma, come vedremo, sarà bene dare il giusto a tutti i fattori in gioco.

Vediamoli insieme.

1. La prima impressione conta

La prima impressione è molto importante, se non decisiva. Si stanno valutando tanti aspetti, che sono certamente e primariamente economici, ma non solo. L'acquisto di una casa sintetizza una serie di scelte ben precise, che riguardano non solo gli spazi interni in cui si passerà buona parte delle proprie giornate per gli anni a venire, ma anche l'ambiente esterno che circonda la casa. E questo andrà valutato con grande attenzione. 

Ma tenendo anche conto di quella che sarà la prima impressione ricevuta nel suo insieme: la casa e l'ambiente che la circonda dovrebbero comunicare una sensazione di tranquillità e serenità, una impressione che possa renda agevole e immediato pensare a un futuro da vivere in quegli spazi e in quel luogo. Quindi è bene stare molto attenti a eventuali impressioni negative, di qualsiasi genere esse siano e tenerne il dovuto conto nel momento della scelta.

2. Ribaltare la prospettiva: i motivi della vendita

Chiedersi perché una casa sia in vendita può sembrare domanda oziosa o inutile nel momento in cui una buona occasione si dovesse presentare. Ma in realtà potrebbe costituire un buon punto di partenza per porsi altri quesiti che potranno aiutare chi deve acquistare a farsi le domande giuste e individuare eventuali aspetti negativi che potevano sfuggire a una prima analisi. 

Ribaltare la prospettiva, ponendosi nei panni del venditore, è un modo per individuare potenziali problemi che la casa da acquistare potrebbe a una prima analisi nascondere. E allora sarà bene porsi e porre la domanda: perché è in vendita?

3. Lo stato della costruzione

Controllare lo stato della costruzione è un fatto preliminare assolutamente fondamentale. E qui è bene non fidarsi solo delle proprie impressioni. L'acquirente, infatti, può fare degli approfondimenti chiedendo al venditore la scheda catastale della costruzione, per accertarsi che corrisponda in ogni dettaglio allo stato di fatto. 

E ancora è utile chiedere gli estremi e se possibile copie cartacee delle certificazioni abilitative edilizie, come la concessione, di eventuali condoni edilizi e ,se esiste, il certificato di agibilità, per essere poi in grado di verificare approfonditamente se tutto è in regola.

4. L'efficienza energetica e l'utilizzo

Verificare quale sia la situazione di efficienza energetica della casa e lo stato di utilizzo degli impianti è un altro passo preliminare da affrontare al più presto per farsi un'idea chiara sulla situazione. Sarà bene quindi richiedere informazioni e la documentazione riguardante l'impianto idraulico, per capire se le tubature sono in buono stato. In caso si stia acquistando una casa già esistente, di tutti i lavori effettuati a partire dal 1990 esiste documentazione presso la Camera di Commercio. 

Stesso discorso vale per l'impianto elettrico, di cui è bene conoscere lo stato di servizio per evitare spiacevoli sorprese. Nel caso sia presente un impianto di riscaldamento a gas sarà bene rivolgersi a un professionista di fiducia per verifiche approfondite. 

5. Le dimensioni e le stanze

La disposizione e le dimensioni delle stanze dovrà essere valutata attentamente. In questo caso è necessario avere ben chiare in mente quali siano le proprie esigenze e quelle della propria famiglia. Nel caso di bambini, per esempio, sarà bene valutare l'eventuale posizione della camera in cui dovranno alloggiare e quindi la presenza di finestre e scale. Valutare preliminarmente e onestamente le proprie esigenze, presenti e future, renderà la scelta più agevole.

6. I costi

Valutare i costi, naturalmente, è operazione primaria. Le variabili in questo caso sono tante e attengono a una sfera personale che riguarda la propria situazione economica e le proprie disponibilità, e a una sfera che è quella determinata dai prezzi di mercato della città o della zona in cui si decide di acquistare. Prezzi che possono naturalmente variare in maniera anche molto sensibile. 

Può essere utile però ricordare qui, che in sede di valutazione molti dimenticano che al prezzo della casa da acquistare andrà aggiunto un 10%. Infatti, oltre all'IVA , nel caso la casa sia completamente nuova, o all'imposta di registro, per una casa già esistente, si aggiungeranno le spese catastali. E non bisogna dimenticare i costi di una possibile caparra: un costo che verrà recuperato, ma da tenere in considerazione nel momento della scelta. 

Sarà bene, in generale, seguire un autorevole consiglio. La Banca d'Italia ricorda di stare attenti a non superare la quota del 35-40% dei propri redditi per i debiti da contrarre, considerando nel computo anche l'eventuale mutuo da richiedere per l'acquisto della casa.

7. Le spese supplementari

Tra le altre possibili dolenti note da aggiungere al computo delle spese da sostenere, sarà bene ricordare subito di valutare anche quelle condominiali ordinarie, perché l'essere entrati in possesso di una casa non esimerà dal doverle sostenere. E ricordare che oltre a quelle ordinarie si presenteranno anche quelle di manutenzione straordinaria, che possono andare dalla ristrutturazione della facciata al cambio dell'antenna o alla rimessa in funzione di un vecchio ascensore. Tutte spese di cui è bene tenere conto già in fase di programmazione dell'acquisto.

Siete interessati all'argomento? Scoprite anche:Case da ristrutturare: 10 cose da sapere per decidere meglio.E adesso tocca a voi.Diteci cosa ne pe...
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Richiedi tuo preventivo gratis

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!