Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

7 mosse per regalare profondità alla tua casa con il colore

Anna Francioni – homify Anna Francioni – homify
Google+
Loading admin actions …

Sempre più utilizzati da architetti e interior designer per aggiungere personalità alle abitazioni, i colori giocano un ruolo ormai fondamentale nella definizione degli spazi. Grazie ai colori infatti, non solo possiamo creare in casa nostra suggestive atmosfere come per esempio un moderno e accogliente soggiorno arancione o una rilassante camera da letto dipinta di verde, ma possiamo anche modificare la percezione degli spazi, regalando all’occorrenza maggior profondità agli ambienti. Come? Basterà puntare sulle tonalità e sui giochi di contrasto, enfatizzando la tridimensionalità degli spazi attraverso diverse combinazioni di colori, a seconda del nostro gusto personale e delle nostre esigenze. 

Scopriamo quindi insieme alle proposte dei nostri esperti  le 7 mosse che ci aiuteranno a regalare più profondità alla nostra casa, con poche e semplici pennellate di colore!

1. Impostiamo la base

Soggiorno in stile  di Starsplit
Starsplit

Mosaiktisch

Starsplit

La regola fondamentale per iniziare a definire gli spazi con il colore è scegliere una tonalità di base, a cui accostare una tinta complementare, per dare vita ad un ambiente vivace e stimolante, piuttosto che una tinta neutra, per creare un ambiente rilassante: bianco, come vediamo in questa proposta, o appartenente alla gamma di marroni, dei verdoni o dei beige, fino ai grigi. Si tratta infatti di tonalità facili da abbinare e adatte in ambientazioni di ogni tipo, dal classico al moderno.

2. 60/30/10: la combinazione vincente

Non si tratta dei numeri che ci faranno vincere al lotto, ma di una regola molto utilizzata nell’home decoration, utile per definire le proporzioni tra colore primario e colori secondari. Dal punto di vista pratico questo significa che, per creare un realistico effetto di profondità in un ambiente, è consigliabile utilizzare 3 soli colori e riservare alla tonalità scelta come base il 60% della superficie. Il colore individuato come secondario dovrà corrispondere a circa il 30% del totale. Mentre una terza tonalità, generalmente a contrasto, ma potrà anche semplicemente trattarsi di una diversa gradazione del colore secondario, occuperà il restante 10%. 

Naturalmente questa regola non deve essere considerata un dogma, ma semplicemente un utile promemoria da tenere a mente, per distribuire i diversi pesi, quando si decide di dare una nuova ventata di colore alla casa.

3. Giochiamo con i contrasti

Soggiorno in stile  di Farrow & Ball
Farrow & Ball

Christmas '14

Farrow & Ball

Facciamo un esperimento: osserviamo per qualche secondo questa immagine. Poi chiudiamo gli occhi e proviamo a chiederci quale sia il colore che più ha attirato la nostra attenzione. La risposta sarà probabilmente il giallo o il bianco, anche se presenti in percentuale decisamente inferiore rispetto al blu. Questo è dovuto al forte contrasto tra due colori complementari tra loro, come blu e il giallo. Il blu, come il verde, è un cosiddetto colore freddo, opposto invece al giallo nella scala dei colori, che invece è un tipico colore caldo, insieme al rosso. 

Si tratta di una differenziazione che influenza parecchio la nostra percezione dello spazio: i colori caldi sembrano infatti muoversi in avanti, mentre i colori freddi sembrano retrocedere. Quindi, se vogliamo regalare dinamicità e movimento ad un ambiente, l'ideale sarà appunto giocare con i contrasti tra tinte fredde e scure, utilizzando queste ultime per i dettagli, magari anche solo negli accessori o nei complementi d'arredo, per creare profondità e suggerire la sensazione di uno spazio che si dilata.

4. Seguiamo l'esempio della natura

sala da pranzo: Sala da pranzo in stile  di archbcstudio
archbcstudio

sala da pranzo

archbcstudio

Mai sottovalutare l'intensità dei colori. Talvolta può infatti succedere che un lato della stanza appaia troppo scuro e quindi risulti pesante, mentre quello opposto, contraddistinto da tonalità più leggere, tenda a sparire dalla vista. Il segreto per non sbagliare è ricordarsi di riproporre in casa nostra le gradazioni presenti in natura. Utilizzeremo perciò la gradazione più scura per il pavimento, corrispondente alla terra, mentre dipingeremo le pareti con gradazioni intermedie, per simulare alberi e montagne.

Infine, con le gradazioni chiare, daremo al soffitto l'aspetto del cielo, come vediamo in questo affascinante esempio proposto da ARCHBCTUDIO. Un consiglio: il verde è il colore della freschezza e dell'equilibrio e proprio per questo è la soluzione ideale per dare vita ad ambienti che evocano la serena tranquillità natura.

5. Non dimentichiamo il nero

Se siamo affascinati dallo stile scandinavo e dal bianco totale che lo caratterizza, il nero è la soluzione che fa per noi. Non è un errore, stiamo parlando davvero del nero! Se utilizzato su superfici ben delimitate, per esempio una porzione di parete, il nero può infatti costituire il colore perfetto per dare maggior risalto al candore che caratterizza un ambiente total white, contribuendo a definire anche più nettamente la tridimensionalità degli spazi, come vediamo in questa raffinata sala da pranzo.

6. Non sottovalutiamo l'impatto dei colori tenui

Appartamento Roma Centro: Pareti in stile  di Dal Sasso Matteo
Dal Sasso Matteo

Appartamento Roma Centro

Dal Sasso Matteo

Perfetti per creare equilibrio, i colori tenui come il beige, il grigio o il bianco, costituiscono la soluzione ideale per ammorbidire colori audaci e intensi, come il rosso, l'arancione o il verde acido. Basta accostare per esempio dei semplici mobili in legno sbiancato a una parete dalle tonalità accese, come vediamo in questa elegante cucina, per rendere meno aggressivo l'effetto finale, pur mantenendo la sensazione di profondità grazie al colore a contrasto.

​​​7. Proviamo i colori dal vivo, prima di acquistarli

Prove di colore : Pareti & Pavimenti in stile  di Roberta Rose
Roberta Rose

Prove di colore

Roberta Rose

Ultima raccomandazione: è fondamentale fare una prova dei colori e dei vari accostamenti, prima di acquistarli e di incominciare a dipingere. L’aspetto, la luminosità, la vicinanza con altre tonalità… sono infatti tanti i fattori che possono influire, quando il colore è steso sulla parete. Per questo è fondamentale non scegliere mai la vernice soltanto in base alla cartella colori. Prima di prendere una decisione, quindi, facciamo una selezione delle tonalità che più ci piacciono e proviamole. Procuriamoci dei campioni e stendiamoli direttamente sul muro, facendo anche una simulazione dei vari abbinamenti: in questo modo potremo avere un'idea pressoché realistica del risultato finale.

Qual è il tuo colore per interni preferito? Lasciaci il tuo commento!
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!