Soluzioni per la Ristrutturazione di Bagni Piccoli

Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Soluzioni per la Ristrutturazione di Bagni Piccoli

Giuseppe Solinas – homify Giuseppe Solinas – homify
 in stile  di 2 Mar Construcciones  HNOS. VINCELLE LLAMEDO S.L.
Loading admin actions …

La questione posta dal bagno è una delle più delicate in caso di una ristrutturazione. Le risposte devono tenere conto di una molteplicità di fattori, dai volumi a disposizione, alla presenza di tubature e allacci per gli scarichi dell'acqua o degli impianti elettrici. Una accurata progettazione preventiva, in particolare nel caso di bagni piccoli, servirà quindi a evitare problemi in fase di realizzazione: in questo Libro delle Idee  vedremo quindi alcune soluzioni di ristrutturazione per bagni piccoli proposte dai nostri architetti. Vedremo così grazie alle indicazioni dei professionisti come sia meglio muoversi nel caso si debba affrontare la ristrutturazione di un bagno piccolo. Seguiteci.

1. Prima: tanto lavoro da fare

Il bagno che vediamo, evidentemente necessita di tanti interventi, a partire dalla vecchia vasca e dal box di protezione, quanto mai usurato dall'uso, per finire con il rivestimento di piastrelle in ceramica decisamente da rivedere sotto ogni riguardo, stilistico quanto funzionale.

1. Dopo: una boccata d'aria fresca

Ed eccoci al risultato dell'intervento di ristrutturazione, che ha portato nel bagno una ventata di aria fresca. La vecchia vasca è stata del tutto rimossa a favore di una doccia con il box in vetro trasparente, per una maggiore ariosità dello spazio e comodità d'uso. La posizione del soffione della doccia è rimasta la stessa, così come quella degli allacci, permettendo ai progettisti di concentrarsi sulla decorazione e sui materiali.

2. Over the top di sobrio chic

Prima: un bagno in cui le scelte cromatiche e i motivi di decorazione privilegiavano toni accesi e una distribuzione discutibile degli elementi nello spazio, in particolare della vasca rispetto alla finestra.

Dopo: colori meno accesi e tonalità tenue e luminose per sfruttare al meglio la luce naturale e una nuova organizzazione degli spazi. La vasca è stata eliminata, rendendo la finestra accessibile, e lo spazio è stato organizzato su due linee parallele, con la doccia da una parte, sanitari e lavandino dall'altra. In questo modo è stato possibile mantenere la distribuzione di scarichi e allacci per l'acqua, pur cambiando radicalmente la disposizione degli elementi.

3. Dal disordine a un bagno semplice e di classe

Prima: come vediamo nella foto, il bagno era per metà diventato un ripostiglio, con la doccia relegata ad alloggio per le scope, un'illuminazione deficitaria e una sostanziale e disordinata sciatteria.

Dopo: la ristrutturazione in questo caso ha tenuto conto certamente dell'organizzazione degli allacci e degli scarichi, con una disposizione invariata dei sanitari e della doccia, puntando sulla qualità dei materiali e delle finiture. Il pavimento è stato completamente cambiato, così come i sanitari, con l'introduzione di un mobile per il lavandino in muratura, di un box doccia moderno e di una illuminazione distribuita in maniera strategica, per un bagno semplice e di classe.

4. Prima: un'organizzazione dello spazio deficitaria

In questo caso vediamo un bagno piccolo ma non angusto, in cui però la presenza ingombrante di una doccia aperta occupa gran parte dello spazio e le finiture lasciano a desiderare, con un accostamento di colori poco efficace e un po' freddo.

4. Dopo: toni caldi e organizzazione

La grande differenza apportata dall'intervento di ristrutturazione del bagno, in questo caso, consiste in un maggiore calore dei toni e delle sfumatura, decisamente virate verso i toni del legno scuro e del color sabbia. Il nuovo e moderno box doccia ha anche permesso di ricavare lo spazio per un armadio sviluppato in verticale per sfruttare un angolo prima inutilizzato.

5. Prima: confusione e sovraccarico

In questa immagine vediamo un vecchio bagno, confuso nell'organizzazione e sovraccarico sia nelle tonalità che nei complementi di arredo.

5. Dopo: una nuova vita

L'intervento di ristrutturazione ha portato una nuova vita in questo bagno piccolo, con pareti decorate da mosaici, un nuovo mobile per il lavandino dotato di cassetti per organizzare prodotti per il corpo e biancheria, una termosifone a parete che è anche un comodo appendi asciugamani.

E adesso tocca a voi. Diteci cosa ne pensate lasciando un commento
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!