Ieri, oggi e domani: l'incanto di un piccolo attico

Federica Di Bartolomeo Federica Di Bartolomeo
Google+
Loading admin actions …

Progettare un appartamento di 72 mq può essere complicato: ottenere un design funzionale, pratico e comodo non può essere certo frutto del caso. La regola vale sicuramente anche per il piccolo attico che stiamo per presentarvi in questo articolo. Prima della ristrutturazione l' eccessiva suddivisione degli ambienti interni aveva creato un'abitazione di scarsa qualità. L'esperta Pujol Lara, fortunatamente ha offerto un'alternativa a questo attico a Barcellona, guardando al suo passato certo, ma adattandolo direttamente ai nostri giorni e proiettandolo verso quelli futuri.

La soluzione era quella di rimuovere ogni divisione precedente e stabilire una nuova architettura aperta, che si adattano anche due camere simmetriche.

Tra passato e presente

L'idea è stata quella di rimuovere ogni divisione precedente e stabilire una nuova architettura, più libera e aperta, che si adattasse anche alla creazione di due camere da letto simmetriche l'una all'altra.

Anche se gli elementi aggiunti di recente sia attengono a una linea molto minimalista, durante l'intervento di ristrutturazione questo attico non ha di certo voltato le spalle al suo passato, mettendo in risalto molte delle sue caratteristiche più tradizionali. Così  il rivestimento posticcio che copriva il muro di mattoni è stato smantellato,  lasciandolo nudo e onesto. Anche le cementine colorate che vediamo qui,  simbolo del design tradizionale catalano, si alternano al nuovo pavimento in legno poco più in là.

Zona giorno open space

La ristrutturazione si è proposta di unificare caratteri analoghi negli  spazi di una grande stanza, in cui tutti gli usi principali della zona giorno convivono.  Così sala da pranzo, soggiorno e cucina hanno luogo nello stesso ambiente. Con questa scelta, lo spazio e la luce sono i veri protagonisti, dato che i raggi luminosi si muovono senza incontrare particolari ostacoli. 

Il segreto degli spazi

Tuttavia, la creazione di due camere da letto, senza alcuna partizione sarebbe stata impossibile. Ma cosa si può fare per suddividere uno spazio senza ricorrere a soluzioni strette e prive di illuminazione ? La soluzione la vediamo qui, una zona di passaggio dove pezzi di muro frammentati creano un corridoio che si affaccia sulla zona giorno in un curioso gioco di luci e ombre.

La camera da letto

La casa dispone di due camere da letto, separata simmetricamente, ognuna collegata al bagno. Una porta scorrevole le separa dal resto della casa. Anche in questo caso i tratti tradizionali rimangono, con il muro i cui mattoni rappresentano il leit motiv della decorazione in tutta la casa: semplici, belli e soprattutto pratici.

Colpo di scena finale

Senza dubbio però lo spazio più particolare che si può trovare in questa casa è il bagno. Con un insieme enigmatico di cementine, sia per i muri di rivestimento  che per il pavimento, questo spazio riesce a cogliere l'essenza del passato nei tempi di oggi, guardando direttamente verso il domani.

Cosa ne pensate di questo progetto? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!