Casa rumorosa? Ecco cosa fare!

Guido Musante Guido Musante
Loading admin actions …

Nella stagione contemporanea ha assunto sempre più importanza il tema del comfort degli spazi abitati. Una casa confortevole è più di una casa bella: corrisponde infatti al soddisfacimento di tutte le nostre esigenze estetiche, legate all'uso di tutti i sensi della percezione. Il comfort di un'abitazione infatti non è solo legato alle qualità formali dello spazio ma a tutti gli elementi percettivi che a tale spazio sono associati. Un ruolo centrale in tale senso può essere riservato alla performance acustiche che un ambiente è in grado di offrire. 

Un' ulteriore tecnica per ridurre i rumori degli ambienti è costituita dalla realizzazione di pavimenti galleggianti, che presentano l''interposizione tra il solaio e la soletta di supporto del pavimento (e fino alle pareti perimetrali) di materiale resiliente (lo stesso sughero, ma anche la gomma e altri), in modo da ridurre la trasmissione delle vibrazioni e quindi del rumore. In aggiunta a ciò esiste la possibilità di ridurre la trasmissione di rumore da calpestio mediante apposite controsoffittature e mediante il rivestimento dei pavimenti con moquette o tappeti. 

​Usare tessuti morbidi

Ingresso & Corridoio in stile  di Wools of New Zealand
Wools of New Zealand

Fabulous colour Diamond

Wools of New Zealand

La silenziosità di una casa ha un legame diretto con il livello di comfort dell'ambiente abitato e deve essere un elemento da prendere in attenta considerazione nel progetto di costruzioni ex novo o di ristrutturazioni dell'esistente. In generale si può intervenire per eliminare il rumore limitando l'oscillazione dell'aria, che si propaga generando un effetto a eco (un urto su una struttura crea vibrazioni che successivamente si trasmettono all'ambiente sottostante come rumore). Un primo provvedimento attuabile per ovviare a tale fenomeno è quello di costruire strutture pesanti, che non vengano messe in vibrazione da urti non eccezionali. Nel momento in si desideri creare un isolamento acustico tra due ambienti, è possibile aumentare la massa superficiale della parete. Se poi si vuole migliorare l'isolamento senza appesantire eccessivamente la struttura, è consigliabile costruire pareti multistrato, con interposto uno strato d'aria.Le due superfici non devono essere rigidamente collegate e l'intercapedine deve essere di almeno 4 cm, così da generare un sistema massa – molla – massa in modo tale che il potere fonoisolante tenda alla somma dei poteri delle due partizioni separate. In taluni casi può essere consigliabile introdurre nello spazio vuoto dell'apposito materiale fonoassorbente atto a eliminare le riflessioni interne e a incrementare ulteriormente il potere fonoisolante del sistema.

Nella foto, una classica modalità “light” per limitare, anche sensibilmente, gli impatti dei rumori negli spazi domestici è quello di ricorrere a dei rivestimenti di morbido tessuto per le pavimentazioni e le pareti. Tappeti, moquettes e passatoie, oltre a essere eleganti elementi d'arredo, possono assorbire in maniera molto efficace gran parte delle vibrazioni che si producono negli ambienti.

​Controllare gli elettrodomestici e pensare ai pannelli fonoassorbenti

Cucina in stile  di SMEG

Potrebbe essere un tema che tenderemmo a sottovalutare: ma sarebbe un grave errore. Gli elettrodomestici possono essere fonte di notevole rumorosità ambientale, capace di condizionare fortemente la gradevolezza degli ambienti. Le micro vibrazioni prodotte durante il loro utilizzo si possono rapidamente propagare negli ambienti attraverso i muri e il pavimento. Sarà pertanto opportuno procedere con apposite e calibrate operazioni di revisione.

Un modo classico per isolare una casa dai rumori è procedere con l'installazione sulle pareti di pannelli fono assorbenti. I materiali fonoassorbenti ci permettono infatti di controllare le riflessioni indesiderate, la riverberazione e il rumore; sono generalmente caratterizzati da una bassa densità e da una finitura a celle porose aperte o a fibre. In linea di massima per le sue caratteristiche di naturalità il materiale migliore per tale operazione è il sughero, facilmente reperibile sul mercato in forma di pannelli o rotoli. Possono però essere usati anche altri materiali molto efficaci come la lana di vetro e la lana di roccia.

​Risolvere gli scricchiolii del pavimento

Loft Estivo, 2007: Pareti & Pavimenti in stile  di MFA Architects
MFA Architects

Loft Estivo, 2007

MFA Architects

Molto comune nelle vecchie abitazioni, il problema dei pavimenti scricchilanti (associato in particolar modo ai pavimenti in legno) possiede in realtà in risvolto della medaglia. IN molti casi gli scricchiolii sono associabili a sensazioni di gradevolezza, legati al senso del tempo e della tradizione che essi comunicano. Per attenuate l'entità deegli scricchiolii potrà essere possibile intervenire sollevando le tavole e interponendo tra queste a la struttura uno strato di materiale resiliente: gomma o sughero.

​Oliare le porte

Porte Riprodotte Dipinte: Finestre & Porte in stile in stile Classico di Porte del Passato
Porte del Passato

Porte Riprodotte Dipinte

Porte del Passato

Ecco un problema di facile soluzione, ma essenziale per ovviare un tipico problema di rumorosità, molto fastidioso specialmente durante la notte e in presenza di correnti d'aria. Si tratta dello scricchiolio delle porte, tanto diffuso nelle nostre abitazioni e con tutte le tipologie di porte a battente. Una semplice oliatura dei cardini sarà sufficiente a risolvere il problema, permettendoci di dormire sonni tranquilli (nell'immagine: una porta in stile di Porte del Passato).

​Riparare le tubature e pensare ai pavimenti

pianta appartamento:  in stile  di studio wok
studio wok

pianta appartamento

studio wok

Un altro elemento causa di rumore cui si pensa poco sono le tubature. Anche quando non presentano perdita le vecchie tubature possono causare riflussi o malfunzionamenti, spesso causa di fastidiosi rumori di fondo. Un intervento sulle tubature non è privo di complessità in quanto comporta spesso il rifacimento, anche solo parziale, delle pavimentazioni.

Un' ulteriore tecnica per ridurre i rumori degli ambienti è costituita dalla realizzazione di pavimenti galleggianti, che presentano l''interposizione tra il solaio e la soletta di supporto del pavimento (e fino alle pareti perimetrali) di materiale resiliente (lo stesso sughero, ma anche la gomma e altri), in modo da ridurre la trasmissione delle vibrazioni e quindi del rumore. In aggiunta a ciò esiste la possibilità di ridurre la trasmissione di rumore da calpestio mediante apposite controsoffittature e mediante il rivestimento dei pavimenti con moquette o tappeti.

​Mettere i feltrini ai mobili

Camera da letto in stile in stile Moderno di ELISABETH LEROY Collections
ELISABETH LEROY Collections

Armoire Tilleul – Design Elisabeth Leroy

ELISABETH LEROY Collections

Ecco un tema al quale si pensa poco, nel limitare le cause del fastidioso rumore domestico. Tutti i mobili della casa possono essere causa di rumori fastidiosi se spostati o anche semplicemente a seguito delle micro vibrazioni che possono interessare l'intero immobile. Per ovviare al problema in poco tempo e con poca spesa sarà sufficiente corredare i piedini di appositi feltrini.

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!