Prima della ristrutturazione - livello 1:  in stile  di Officina29_ARCHITETTI

Come Posso Ristrutturare Casa? Tutto Quello che Devi Sapere nel 2018

Guido Musante Guido Musante

Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Loading admin actions …

La ristrutturazione sta diventando l'orizzonte privilegiato del progetto architettonico. La grande estensione nel volume costruito su tutto il pianeta e in particolar modo nel mondo occidentale avvenuta nel corso del Novecento e dei primi anni di questo secolo ha portato a un esubero dei fabbricati esistenti rispetto alla crescita della popolazione e in parallelo a una massiccia occupazione del suolo utile, a discapito del paesaggio e dello spazio aperto pubblico. In conseguenza di ciò sono sempre più i casi di progetto che vedono un intervento di modifica del patrimonio edilizio esistente e per contro sempre meno le edificazioni ex novo. Le ristrutturazioni possiedono proprie regole progettuali e tecnologiche e portano i progettisti a doversi confrontare con attenzione con le realtà esistenti, alle quali occorre accostarsi con attenzione e sensibilità. 

In linea di massima gli interventi di ristrutturazione sull'esistente si distinguono in 4 categorie: 

  • La manutenzione ordinaria;
  • La manutenzione straordinaria;
  • Il restauro e il risanamento conservativo;
  • La ristrutturazione edilizia vera e propria.

Sono interventi di manutenzione ordinaria quelli rivolti al mantenimento in efficienza di un edificio. Per esempio: il rifacimento dell'impianto elettrico, il rifacimento dei sanitari di un bagno, la sostituzione dell'intonaco o delle piastrelle. Nella manutenzione ordinaria rientrano anche le opere per la sostituzione degli infissi e la realizzazione di vani di passaggio o gli spostamenti di porte, purché venga mantenuto l'impianto distributivo della casa. Tutti questi interventi non necessitano di autorizzazione edilizia, tranne nel caso di edifici vincolati dalla sovrintendenza ai beni architettonici.

Ristrutturare casa: quello che devi sapere

Sono interventi di manutenzione straordinaria le opere necessarie per mantenere in buono stato l'intero edificio e che comprendono la sostituzione o la modifica di parti anche strutturali o necessarie a realizzare nuovi impianti. Rientrano nella manutenzione straordinaria il consolidamento statico, il rifacimento integrale dei servizi igienici e la modifica integrale dell'impianto idrico, dell'impianto elettrico, dell'impianto sanitario.

  1. Sono interventi di restauro e risanamento conservativo quelle operazioni che puntano a garantire l'integrità materiale del bene architettonico e a trasmetterne i suoi valori culturali. Spesso gli interventi di restauro si sovrappongono agli interventi di manutenzione straordinaria: il progetto di restauro, in Italia, è richiesto principalmente per edifici vincolati dalla Sovrintendenza ai beni Architettonici. Differentemente rispetto agli interventi di manutenzione straordinaria, con gli interventi di restauro si può variare parzialmente o totalmente la destinazione d'uso dell'edificio con una compatibile con lo stesso edificio. 
  2. Gli interventi di ristrutturazione edilizia sono opere di revisione integrale dell'edificio esistente con variazione di forma, sagoma, volume, superficie o destinazione d'uso. In alcuni casi è possibile la variazione della consistenza dell'edificio e sarà quindi necessario richiedere un nuovo accatastamento delle superfici. Sono interventi di ristrutturazione edilizia le opere di demolizione e ricostruzione integrale, con stessa volumetria e sagoma di quello preesistente o le opere che portano alla realizzazione di un immobile differente dall'originale.

Ristrutturare casa: muri

Modificare la disposizione dei muri è il più diffuso intervento di ristrutturazione degli edifici e può cambiare anche radicalmente gli spazi e le caratteristiche di uno spazio abitato. Sarà opportuno in tali operazioni salvaguardare i muri portanti avendo l'accortezza di intervenire solo sui divisori. È comune tendenza negli ultimi anni limitare al massimo la presenza di muri interni, privilegiando la fluidità e la continuità degli spazi. Il progetto nell'immagine fa riferimento a un intervento di ristrutturazione di un appartamento bilocale di 62 mq in un trilocale dotato di doppi servizi, firmato da GK Architetti (Carlo Andrea Gorelli e Keiko Kondo) di Milano.

Ristrutturare casa​: vecchi pavimenti

La sostituzione dei vecchi pavimenti rientra tra gli interventi di manutenzione ordinaria e può essere effettuati in maniera piuttosto agile nelle ristrutturazioni. Spesso la sostituzione dei pavimenti è resa necessaria dal riammodernamento degli impianti, in particolare del bagno e della cucina. Naturalmente sarà opportuno intervenire sui pavimenti esistenti anche nel caso si intenda inserire impianti di nuova tipologia: tra questi particolare la soluzione degli impianti di riscaldamento a pavimento, molto diffusa in negli ultimi anni.

Ristrutturare casa​: piastrelle e ceramiche d'epoca

Ed ecco un tema classico nel progetto di ristrutturazione: le piastrelle e le ceramiche d'epoca o meglio, il loro mantenimento. Spesso ricche e preziose, rendono unici gli ambienti, ma la loro salvaguardia non è sempre semplice, in particolare quando avvengono degli spostamenti di murature (molto spesso negli edifici storici le piastrelle sono diverse da stanza a stanza) e ancor più nel caso di sostituzione di impianti. Per far fronte a ciò oggi è molto diffuso un mercato di piastrelle e ceramiche d'epoca con le quali sostituire quelle perse nel corso degli interventi di ristrutturazione.

Ristrutturare casa: soffitti alti

appartamento in palazzo chiapponi:  in stile  di PAT.

La presenza di un soffitto alto è molto comune nelle case d'epoca, in particolar modo negli edifici nobiliari. Un soffitto alto può creare problemi in termini di sostenibilità del sistema di riscaldamento ma attribuisce allo spazio un fascino unico. Una classica soluzione progettuale nelle ristrutturazioni nel caso di edifici con altezza superiori a 4,5-5 metri è la realizzazione di un soppalco, anche senza permanenza di persone.

Ristrutturare casa​: travi del soffitto

Le travi sul soffitto molto spesso possono essere salvate nella ristrutturazione di un edificio, a meno che l'intervento non comporti addirittura il rifacimento di un solaio. La valorizzazione delle travi a soffitto contribuisce a rendere molto più affascinante lo spazio, arricchendolo del ritmo che le trame e gli orditi strutturali originari recano con sé.

Ristrutturare casa: porte e le finestre

il piano terra prima dell'intervento:  in stile  di archbcstudio

Le finestre e le porte sono fra gli elementi che è più facile salvaguardare nel caso di un intervento di ristrutturazione. Qualora sia possibile, anche attraverso il loro recupero o la parziale trasformazione nel colore e nelle finiture, risulta consigliabile salvaguardare gli infissi originali, che attribuiscono allo spazio architettonico un sapore difficilmente raggiungibile altrimenti.

House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!