Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Vetrate, porte in vetro? Ecco come prendersene cura

Federica Di Bartolomeo Federica Di Bartolomeo
Google+
Loading admin actions …

Cosa c’è di più bello di una vetrata o più in generale, di una superficie di vetro? Moderne e traslucide, splendono in casa più di qualsiasi altro materiale fungendo da invito visuale nel nostro soggiorno, cucina, camera da letto e tutti gli altri ambienti delle nostre quattro mura.

Ma ahimé, il vetro perde inesorabilmente il suo splendore e lucentezza nel tempo. Polvere, unto o residui di colla, per non parlare delle impronte delle dita e dei residui di dentifricio e sapone… tutto sembra essere teso a renderlo più opaco, vero? Ecco perché il mantenimento di tali superfici non deve essere preso alla leggera e per  rendere dunque  il vostro compito più facile e meno amaro, abbiamo scritto questo articolo. Accompagnati da esempi di eccellenza della produzione di infissi di qualità , troverete infatti alcune tecniche e trucchi che siamo sicuri saranno utili a mantenere le vostre finestre o vetrate sempre splendenti.

1. Acqua calda e sapone neutro

Porta scorrevole Glass: Finestre in stile  di Staino&Staino
Staino&Staino

Porta scorrevole Glass

Staino&Staino

Iniziamo il nostro articolo mostrandovi una porta scorrevole con guida in alluminio,  caratterizzata da una superficie in vetro extrachiaro laccato bianco. Se in casa abbiamo la possibilità di godere di ampie porte vetrate come queste, è logico volerle sempre lucide e splendenti  come questa, non è forse vero?

Come ci consigliava la nostra nonna piena di saggezza, per mantenere puliti e in buono stato vetrate e finestre non c’è niente di meglio che pulirle con acqua calda e sapone neutro. Eh sì, che ci crediate o no questo metodo alla fine risulta molto più efficace che qualsiasi prodotto chimico apposito. Come? Continuate a leggere!

2. In bagno, una spatola e un filtro contro il calcare

bagno:doccia e sanitari: Bagno in stile  di Azzurra Lorenzetto
Azzurra Lorenzetto

bagno:doccia e sanitari

Azzurra Lorenzetto

E sì, non c’è mistero! È sempre più  facile pulire qualcosa che non sia già appiccicoso e dove lo sporco non si sia stratificato.

In bagno, in realtà, c’è poco da fare: solo una pulizia giornaliera può combattere le tracce di dentifricio e sapone con pochi gesti veloci.  In questa foto ad esempio vediamo un fantastico box doccia in vetro trasparente. Per lasciare la sua bellezza inalterata nel tempo è bene prendere l’abitudine, dopo ogni doccia, di passare sulle sue pareti una spatola. Questo procedimento può rivelarsi molto utile quando l’acqua è molto dura e lascia diversi residui di calcare, oltre naturalmente a quello di applicare ai rubinetto un filtro apposito.

3. Fogli di giornale

WINERGETIC PREMIUM PASSIVE : Finestre in PVC in stile  di Oknoplast
Oknoplast

WINERGETIC PREMIUM PASSIVE

Oknoplast

A fare da sfondo al nostro terzo suggerimento abbiamo scelto una linea di infissi di avanguardia nel campo dell’isolamento termico a livello domestico e per questo utilizzate nell’edilizia passiva. Winergetic Premium Passive è stata premiata come  “FinestraQualità CasaClima” in Classe Gold,  grazie alle strutture di anta e telaio realizzata in poliuretano e Aerogel, un componente di ultima generazione utilizzato anche dalla Nasa. Delle vetrate così meritano di essere trattate bene, non vi sembra?

Ecco perché vi invitiamo a non lesinare su olio di gomito e a strofinare le vostre vetrate con un panno morbido, pulito e privo di lanugine. Per evitare di graffiare lo smalto delle finiture potete utilizzare anche una spugna morbida, concludendo il vostro lavoro sulla superficie vetrata con dei fogli di giornale vecchio: vedrete che risultati!

4. Aceto bianco

Oknoplast  presenta la prima e unica finestra studiata per la ristrutturazione  : Finestre in PVC in stile  di Oknoplast
Oknoplast

Oknoplast presenta la prima e unica finestra studiata per la ristrutturazione

Oknoplast

La soluzione rapida per le macchie più ostili però alla fine è sempre una:  inumidire un panno con aceto bianco e strofinare la superficie interesssata.

 E se l’odore di questo componente vi disturba, niente paura: è possibile nasconderlo aggiungendo alcune gocce di olio essenziale a vostro piacimento, come la lavanda per esempio.

5. Detersivo per lavastoviglie

Shade - Giuseppe Bavuso: Finestre & Porte in stile  di Giuseppe Bavuso
Giuseppe Bavuso

Shade – Giuseppe Bavuso

Giuseppe Bavuso

La bellezza di questa meravigliosa parete vetrata è davvero impressionante. Oltre al suo alto valore estetico ci sono da considerare le grandi qualità tecniche a livello non solo termo isolante, ma anche acustico e di resistenza. Tuttavia le sue grandi dimensioni potrebbero scoraggiarci nel momento della pulizia, specie quando si tratta della parte rivolta verso l’esterno. 

In una situazione simile, rubando uno dei piccoli trucchi ai lavavetri consumati, questo è il  consiglio che vi diamo: aggiungere qualche goccia di detersivo per lavastoviglie alla vostra acqua calda nel secchio. Ripristinerete sicuramente così  la trasparenza e la luminosità della vostra superficie, eliminando in modo efficace residui e tracce oleose. Se siete in cerca di altre soluzioni fai da te per prendervi cura della vostra casa, date un’occhiata a :

-5 mosse per rimettere a nuovo casa

Buona lettura!

House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!