Da vecchio spazio industriale a casa minimal

Federica Di Bartolomeo Federica Di Bartolomeo
Google+
Loading admin actions …

Un vecchio spazio industriale, abbandonato nel centro della città, e una giovane famiglia in cerca di una casa con spazi liberi e funzionali. Sono queste le premesse che hanno dato vita al progetto che stiamo per mostrarvi, una casa ispirata a un minimalismo puro, un piccolo sogno total white creato dal team dello studio di architettura Serenella Pari Design.

Bianco, come una tela su cui dipingere

Con la prima immagine ci troviamo subito al piano terra, dove focalizziamo l'attenzione sulla scala in cemento resinato, una struttura elegante, con i parapetti realizzati in vetro leggero. È stata ottenuta svuotando l'intero edificio nella parte centrale, per collegare il piano terra – dotato di studio, angoli lettura e servizi- al secondo livello dell'abitazione. Abbiamo proprio scelto di mostrarvi l'accesso alle scale, un'immagine che ci regala l'essenza stessa dell'ispirazione che sembra essere il filo conduttore dell'intero progetto: lo spazio abitativo sembra essere come una grande tela bianca, sul quale i complementi d'arredo disegnano le loro forme, i loro contorni raffinati. 

Alla nostra destra, un lato della scala è occupato da un angolo lettura, definito da una poltrona e una piantana di design, completati da una pila di libri. Non dimentichiamoci però che questa è una casa con bambini, ecco perché il sottoscala, alla nostra destra, è stato organizzato sia come libreria sia come angolo per il gioco.

Il mezzanino

Salendo la scala ci accorgiamo della sua singolare conformazione dato che, a mezzo piano, si estende per offrire l'entrata al mezzanino. Di che cosa si tratta? 

In architettura il mezzanino costituisce un livello ribassato, collocato tra il piano terra e il primo piano, ma che alla fine non rientra nel calcolo totale dei piani. Se nei palazzi nobiliari era anticamente destinato ad ospitare la servitù, nei fabbricati industriali ha la funzione di raccordo tra i magazzini e gli altri livelli. Proprio quest'ultima deve essere stata l'originaria funzione del mezzanino nella foto, ora trasformato in uno stupendo salotto con zona pranzo open space.

Perfetto bilancio tra luce naturale e artificiale

L'illuminazione è indiretta, parte dell'architettura stessa.  Le grande fasce di luce al Led sono però accompagnate dalla grande quantità di luce naturale, la vediamo chiaramente filtrare dalle finestre. Ecco come allora, uno spazio apparentemente piccolo, dai soffitti molto bassi, possa trasformarsi in un'ariosa e luminosa zona relax.

La cucina

Saliamo però ora al piano primo dove oltre alle camere, ai bagni e alla zona pranzo, troviamo naturalmente anche la cucina.

Per dimensioni e praticità, ricorderebbe l'ambientazione di una grande cucina industriale, se non fosse per l'atmosfera ovattata, quasi diafana, definita dai riflessi di luce sulle superfici bianchissime.

In camera da letto

Anche in camera da letto lo stile minimalista si esprime al massimo, affidando un colore diverso dal bianco al solo copriletto. Lo spazio parla un linguaggio fatto di volumi geometrici semplici, che vediamo riflessi nel grande specchio a coronamento della testata.

In bagno

Geometrie elementari, superfici riflettenti, luminose e opache, le troviamo anche qui, nel bagno. Uno spazio funzionale dove tutto trova il suo ordine perfetto e dove non ci dispiacerebbe rifugiarci nei momenti di relax, voi cosa ne pensate?

Intanto, se lo stile minimal di quest'abitazione vi è piaciuto vi consigliamo di dare uno sguardo qui: troverete un altro progetto di sicura ispirazione per la vostra nuova casa!

Cosa ne pensate di questa casa minimal? Lasciate un commento!
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!