23mq: come arredare un monolocale piccolissimo

Costanza Antoniella Costanza Antoniella
Google+
Loading admin actions …

La prima casa non si scorda mai. Il primo nido, tutto nostro, quello che finalmente dopo tanti sacrifici riusciamo a pagare da soli senza l'aiuto di genitori e parenti. Molto spesso però, il nostro primo stipendio non è mai molto alto e quindi dobbiamo fare i conti con le entrate e scegliere una casa che sì ci piace, ma che soprattutto ci permette di vivere dignitosamente, arrivando a fine mese e magari mettendo da parte anche qualcosa. La prima casa è perciò quasi sempre molto piccola o, se vogliamo dirla in termini giovanili, è proprio un buco. La sfida sta quindi nel riuscire ad organizzare questo buco in maniera pratica e funzionale, senza rinunciare a nulla. 23mq sono proprio pochi, ma oggi andremo a vedere come, anche su una superficie così ristretta, si abbia la possibilità di organizzare una casa di tutto rispetto. 

Un monolocale particolare

Lo studio Atelier qbe3, ci mostra le immagini di questo piccolissimo monolocale situato a Borgo San Dalmazzo nel cuneese. La ristrutturazione di questo ambiente ha seguito temi attuali come il voler ascoltare, guardare, rivestire, rinnovare, sperimentare, per un risultato davvero particolare. Il progetto prende il nome di REBORN (rinascita) e non facciamo fatica a immaginare perché. Esso nasce infatti dalla richiesta specifica della Committenza di ottenere uno spazio intimo, nuovo, rinnovato riciclando materiale povero. Il desiderio era quello di vivere uno spazio dove trascorrere il tempo alla fine della giornata lavorativa. Una casa che diventasse un punto di riferimento e di relax.

Piccolo e accogliente

Il monolocale è quindi uno spazio mordi e fuggi, un luogo di sosta prima di riprendere l'attività lavorativa. Come ogni casa che si rispetti anche questa, seppur piccolissima, si presenta confortevole grazie al mix di materiali, colori e luce che conferiscono all'abitazione un tocco di modernità affiancato ad un'atmosfera intima e rilassante.

Il bagno

Ciò che è importante sapere riguardo questo progetto, è che tutto ciò che già esisteva è stato mantenuto durante la ristrutturazione grazie ad un accurato incastro di materiali ed esigenze. I pannelli in Osb infatti, avvolgono gli arredi dandogli un volto tutto nuovo. 

In questa fotografia abbiamo osserviamo da vicino il bagno. Qui, viene utilizzato tutto lo spazio a disposizione, che anche se minimo, dà la possibilità di ottenere un ambiente confortevole, fruibile e funzionale.

Il concept

Il progetto di questo monolocale punta ad essere un esempio di come anche un piccolo intervento in un ambiente piccolo, possa dare grandi risultati. L'appartamento è veramente poco spazioso, ma grazie ad ingegno, passione e creatività, anche un monolocale così piccolo può diventare una grande casa.

Il dettaglio

Concludiamo con una fotografia del dettaglio del pavimento. Come avrete potuto già notare nella prima immagine, il pavimento è contraddistinto da uno strato di bicchieri trasparenti che sembra voler sostenere il peso del nuovo fondo in ceramica. Questa idea, sicuramente poco dispendiosa, se ci pensate può essere considerata come un lampo di genio. Soffermatevi sull'effetto che fa: luce colorata, plastica e vetro trasparente danno a tutto l'ambiente un look giovane e originale.

Cosa ne pensate di questo progetto? Lasciate un commento.
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!