Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Il bianco, il legno e la luce.. una triade vincente!

Germana Invigorito Germana Invigorito
Google+
Loading admin actions …

Oggi vi presentiamo un progetto davvero speciale che vede come protagonisti assoluti il bianco, il legno e la luce! Se dovessimo pensare a ognuno di questi tre elementi a prescindere dagli altri, di sicuro penseremo immediatamente al calore o alla luminosità che la loro semplice presenza è in grado di apportare all’interno di un ambiente.. ebbene, pensate se dovessero coesistere!! Il risultato sarebbe un’atmosfera ricca di candore e purezza, un concerto di armonie in cui la luce gioca il ruolo d’onore. Gli spazi apparirebbero più ampi e quasi privi di confini, mentre gli elementi in legno ricorderebbero con delicatezza la consistenza della materia.. un luogo quasi surreale, impalpabile, dove respirare freschezza e pace.

Queste sono solo le premesse di un progetto sorprendente opera dell’architetto Luigi Bello. Pronti a visitarne gli interni? Allora mettetevi pure comodi e godetevi la nostra selezione fotografica!

La zona giorno

Eccoci nell’area living, una stanza ampia dove coesistono la cucina, l’area pranzo e un piccolo salottino. Ciò che colpisce la nostra attenzione è senza alcun dubbio l’assoluta perfezione che va dalla scelta degli arredi a quella dei dettagli, e che si traduce nell’utilizzo di linee nette e pulite. L’accostamento del bianco a questa tonalità di legno chiara e venata, risulta essere stata una scelta vincente, soprattutto dal momento che si tratta di un unica tipologia di legno utilizzata sia per gli elementi di arredo, che per il rivestimento del pavimento e quello della parete alle spalle del tavolo da pranzo. Quest’ultimo, che possiede una linea semplice ed essenziale, vanta ben tre sedute bianche disposte su due lati, mentre i restanti due sono circondati da una panca angolare sospesa alla parete.

Un'area living da copertina

Ponendosi con le spalle tra la parete in legno e quella che si apre verso l’esterno, possiamo meglio ammirare la cucina e il piccolo angolo relax. Quest’ultimo, consiste in un piccolo divano moderno rivestito con un morbido tessuto in una tonalità di grigio chiaro e leggermente mélange. La cucina, invece, si presenta compatta ed equilibrata, in uno stile minimalista e sofisticato, che quasi sembra fondersi e confondersi con la parete. Le ante sono a filo top, per un effetto più pulito ed elegante, mentre lo stesso top e il paraspruzzi consistono in una sottile lamina di acciaio che dona brillantezza al tutto.

Spazio all'organizzazione

Oltre l’angolo dedicato alla cucina, sulla parete che collega il living e il corridoio principale, è stata ricavata una profonda armadiatura a incasso. Si tratta di un prezioso contenitore rigorosamente bianco, utile sia come credenza che come dispensa, che risulterebbe perfettamente mimetizzato con la restante parete se non fosse per le profonde maniglie verticali che ne solcano le ante. Un’idea intelligente e funzionale, non credete?

La discrezione dei punti luce

Una particolarità non ancora sottolineata e che caratterizza questo ambiente, è sicuramente il soffitto inclinato, dato dalla presenza di un tetto leggermente spiovente. Per un mood coerente e completo, anche il soffitto è in legno chiaro, così come le travi a vista che lo sorreggono.

L’intero ambiente di giorno è ricco di luce naturale proveniente dalle aperture laterali che danno accesso all’esterno. Di sera, invece, è dotato di uno strategico sistema di illuminazione, efficace ma sapientemente nascosto.. dove? Esattamente dietro le travi, proprio come mostrato nella foto. In questo modo l’armonia dell’ambiente non viene alterata da elementi disturbanti eppure, allo stesso tempo, se ne garantisce una corretta illuminazione.

La camera da letto matrimoniale

Alle spalle della parete in legno che accoglie il televisore della cucina, si sviluppa la camera matrimoniale, un ambiente piccolo ma concentrato. Così come in cucina, anche qui vi è una parete rivestita di legno: quella sulla quale poggia il letto. Vista dall’esterno della stanza e dall’interno della cucina, questa appare una scelta fatta per garantire la continuità visiva tra le pareti di fondo nel caso in cui la porta divisoria rimanga aperta.

Sulla sinistra del letto è stato inserito un grande armadio bianco a muro, sul quale si è pensato di disporre l’illuminazione artificiale della camera.

Originalità e funzionalità

Come spesso ricordiamo, la differenza è fatta dai dettagli! A dimostrazione di ciò basti guardare quest’immagine: dalla parete in legno sporge un piccolo ripiano dello stesso materiale, e funge da piano e da comodino. Ma non è finita qui, perché per garantire una luce da lettura notturna, si è scelto un elemento insolito ma decisamente originale che assomiglia più a un grande chiodo e che sbuca direttamente dal ripiano evitando fili e interruttori a vista scomodi e antiestetici.

L'ingresso

Bianco, legno e luce.. potevamo inserire foto più esplicativa? Ci troviamo nel corridoio di ingresso alla casa. Appena varcata la soglia di ingresso ci ritroviamo immersi in un tunnel di luce. Sulla destra, un armadio a parete garantisce sia uno spazio contenitore che un piano d’appoggio, e anche se non dispone di una profondità generosa, rappresenta lo stesso un elemento decisamente utile e funzionale. Proseguendo lungo il corridoio ci ritroviamo nella camera per i bambini, mentre sulla sinistra troviamo la porta che da accesso al bagno.

Il bagno

Il bagno è un ambiente privo di finestre ma ugualmente arioso e luminoso. Un grande specchio privo di cornice si sviluppa lungo tutta la parete principale dando l’illusione di un ambiente più ampio, inoltre, essendo retroilluminato sia sulla parte superiore che su quella inferiore, garantisce una generosa illuminazione artificiale. Lo stile è moderno e, fatta eccezione per il top del mobile lavabo, rimane fedele allo schema di colori che si ritrovano nel resto della casa.

La camera dei bambini

Eccoci infine nella stanza dei bambini. si tratta di un luogo non molto grande ma ben sfruttato, dove il protagonista indiscusso è questo delizioso letto a castello, una struttura decisamente moderna e originale rispetto ai modelli che siamo abituati a vedere. I letti sono stati infatti fissati a parete, mentre l’unico piede che collega la struttura con il pavimento funge sia da scala che da ripiani laterali.. una scelta semplice ma di grande effetto.

Se desiderate saperne di più sull'arredamento caratterizzato dal bianco e dalla luce, scoprite anche Ristrutturare casa in bianco: i 3 buoni motivi di un appartamento a Milano.

Cosa ne pensate di questo progetto? Lasciate un commento
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!