Bagno post operam:  in stile  di Fluido Design Studio

Un progetto di ristrutturazione sensazionale in soli 66 mq!

Eugenio C. – homify Eugenio C. – homify
Google+

Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Loading admin actions …

Si può trasformare un'abitazione di una persona anziana in una residenza per una giovane coppia? Ebbene sì! Oggi ci occuperemo di una ristrutturazione esemplare di un appartamento che in soli 66 mq, dopo l’intervento, può vantare un secondo bagno e addirittura una camera per gli ospiti.

Le abitazioni degli anni Settanta prevedevano una distribuzione funzionale piuttosto rigida: ogni ambiente era una stanza a parte. Così, questo modo di progettare creava inevitabilmente degli spazi di disimpegno poco luminosi, come corridoi o ingressi a cui di fatto si dedicava una discreta parte dei metri quadri a disposizione. Gli appartamenti moderni in questo sono molto diversi, cercando di unire spazi diversi per creare un unico ambiente con molteplici funzioni. Per questo motivo, il primo passo da fare in casa è quasi sempre procedere con la demolizione delle pareti interne per riprogettare la disposizione dei vani. Questi lavori, in genere, richiedono abbastanza tempo e vanno pensati bene. Se non si vuole procedere con un intervento così complesso, la sola demolizione del muro che divide la cucina dal soggiorno può essere un buon punto d'inizio.

La vecchia planimetria

Pianta ante operam:  in stile  di Fluido Design Studio
Fluido Design Studio

Pianta ante operam

Fluido Design Studio

Il progetto di ristrutturazione in questione è stato condotto da Fluido Design Studio che ha dovuto tener conto di vincoli strutturali e impiantistici della struttura e dell'edificio in cui si trova l'appartamento. La planimetria dalla casa ci mostra com'era suddiviso l'immobile prima dell'intervento: la cucina e il salone con un affaccio comune sul balcone erano divise da una parete; all'ingresso seguiva un corridoio con una doppia porta che permetteva l'accesso all'unico bagno e alla camera da letto. Ma vediamo il nuovo progetto completo.

La ristrutturazione

Pianta post operam degli arredi:  in stile  di Fluido Design Studio
Fluido Design Studio

Pianta post operam degli arredi

Fluido Design Studio

La nuova planimetria si concentra sul blocco dei bagni. Senza spostare tubi o altro, è stata sviluppata una soluzione in grado di garantire due bagni distinti: il primo con una vasca da bagno e il secondo con una doccia 90 x 90 cm. Sempre sul blocco centrale è stata realizzata anche una piccola dispensa. Il soggiorno e la cucina diventano un unico open space in grado di fungere da sala da pranzo e da zona entertainment con la televisione. Nel corridoio è stata eliminata una porta inutile, mentre un'altra parte del soggiorno è invece stata utilizzata per una camera da letto aggiuntiva.

La cucina e il soggiorno

Zona pranzo e cucina anteoperam:  in stile  di Fluido Design Studio
Fluido Design Studio

Zona pranzo e cucina anteoperam

Fluido Design Studio

Ci troviamo nella vecchia cucina. Lo stile datato dell'appartamento non si faceva sentire solo per la disposizione ma anche per quelli che erano gli arredi e le finiture, un discorso che riguardava ugualmente cucina e soggiorno.

Il nuovo open space

Zona pranzo e cucina post operam:  in stile  di Fluido Design Studio
Fluido Design Studio

Zona pranzo e cucina post operam

Fluido Design Studio

L'open space creato con la demolizione della parete che divideva soggiorno e cucina ricade perfettamente in quello che è il concetto di casa contemporanea: uno spazio aperto che viene diviso funzionalmente non più dalla muratura, ma dai singoli pezzi d'arredo. La cucina prevede una piccola penisola per l'area snack e al centro un comodo tavolo da pranzo. Su questo ambiente si affaccia la camera da letto in più richiesta dalla committenza che ha la sua privacy in caso di necessità da due porte scorrevoli.

L'ingresso

zona living ante operam:  in stile  di Fluido Design Studio
Fluido Design Studio

zona living ante operam

Fluido Design Studio

Ecco l'ingresso e il piccolo e antiestetico ripostiglio. Una vecchia libreria riempie questo spazio di per sé inutile. Per riuscire ad ottenere il risultato distributivo presentato con la nuova planimetria, tutte le tramezzature preesistenti sono state totalmente demolite, riducendo così lo spazio di questi ambienti.

L'area del soggiorno

Zona living  post operam:  in stile  di Fluido Design Studio
Fluido Design Studio

Zona living post operam

Fluido Design Studio

Nell'open space centrale, la zona dedicata al soggiorno ha trattato un notevole vantaggio dalla metratura che prima era occupata dall'ingresso, ora facente parte di quest'area living moderna. Il divano in bianco diventa essenziale per questo ambiente, così come la luce incassata nel controsoffitto e le nicchie per quel tocco contemporaneo di cui la casa necessitava fortemente.

Il bagno anni Settanta

Bagno ante operam:  in stile  di Fluido Design Studio
Fluido Design Studio

Bagno ante operam

Fluido Design Studio

Il bagno aveva il classico stile anni Settanta, con le piastrelle dalle trame ripetute e uno di quei pavimenti che spesso si facevano notare per una totale mancanza di omogeneità con le ceramiche e più in generale con le cromie dell'ambiente.

Il bagno moderno

Bagno post operam:  in stile  di Fluido Design Studio
Fluido Design Studio

Bagno post operam

Fluido Design Studio

In questa immagine possiamo osservare il bagno principale completamente rinnovato. Quest'area ha sì ceduto qualche metro quadro per ottenere un bagno di servizio, ma la scelta non sembra pesare visto il risultato! Il gres porcellanato è stato utilizzato per le pareti dei due bagni insieme al mobilio in rovere e noce disegnato su misura.

La camera da letto fuori moda

Camera da letto ante operam:  in stile  di Fluido Design Studio
Fluido Design Studio

Camera da letto ante operam

Fluido Design Studio

Quanti di noi hanno ancora in casa questi armadi e queste cassettiere tanto in voga negli anni Sessanta? Tanto legno, ma linea pesanti, decorazioni eccessive e anche una disposizione che mal si adatta al vivere moderno!

La nuova camera con mobili su misura

Camera da letto post operam:  in stile  di Fluido Design Studio
Fluido Design Studio

Camera da letto post operam

Fluido Design Studio

Ci teniamo a sottolineare come il progetto di ristrutturazione abbia riguardato anche le armadiature su misura con sportelli push o scorrevoli in legno laccato bianco. In questa foto possiamo apprezzare la nuova e moderna camera da letto.

Interessati ad un progetto del genere? Scoprite anche:

- La ristrutturazione di appartamento con la demolizione delle pareti

Anche voi abitate in 60 mq ? Che lavori di ristrutturazione volete fare? Lasciate un commento.
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!