Prima e dopo: come creare uno un terrazzo con pergola

Agnese D’Alfonso – homify Agnese D’Alfonso – homify
Taras kompozytowy Rehau. Realizacja w Bolesławcu., PHU Bortnowski PHU Bortnowski
Loading admin actions …

Se avete un giardino e lì c'è un'area lasciata a se stessa, che non utilizzate o che comunque avrebbe bisogno di cure, è arrivato il momento di dare una svolta e creare qualcosa di nuovo! La cosa migliore da fare è creare una zona pavimentata e coperta davanti alla facciata principale, in modo da poter ricavare una piccola zona giorno all'aperto, un'area in cui pranzare e godersi il relax in compagnia, che ne dite?

1-2. Pulire e preparare il terreno

La cosa migliore è installare una pavimentazione in legno e una copertura, insomma un pergolato. In questo modo potrete godervi le giornate all'aperto, restando protetti dal sole eccessivo o dalla pioggia e anche gli arredi esterni, in questo modo, si manterranno molto meglio nel tempo. Stabilito questo, la prima cosa da fare è preparare il terreno, ripulendolo il più possibile da erbacce e livellandolo.

3-4- installare una pergola e preparare la base della pavimentazione

Fatto questo, dovrete installare la pergola. Questa dovrà avere le fondamenta nel terreno, quindi è essenziale realizzarla prima della pavimentazione. Una volta finiti i lavori alla copertura, potrete cominciare a porre in opera i travetti che forniranno la base alla nuova pavimentazione in legno. È fondamentale completare la base con della ghiaia, che oltre a stabilizzare le assi, ha una funzione drenante, quindi aiuta a smaltire le acque piovane, evitando di provocare danni al legno.

5-6. Utilizzare un riempimento di rinforzo e sistemare le assi

Finito di posizionare la ghiaia nel modo più uniforme possibile, si può finalmente passare alla posa della pavimentazione vera e propria. La precisione è tutto: bisognerà tagliare i pezzi in modo che i pilastri che sostengono la pergola siano adeguatamente incorniciati e tutto deve essere ben rifinito.

7. Curare le rifiniture

Infine, c'è il lavoro di fino, ovvero vanno rifinite le alzate, con dei piccoli listelli tagliati a misura, e gli spigoli, con dei profili in metallo, che proteggono il legno nei punti più deboli, garantendo maggiore stabilità e sicurezza.

E infine godetevi il vostro spazio!

E infine ecco qua, lavoro finito! Ormai il più è fatto, non resta che arredare questo spazio con dei mobili da esterno, comprare qualche cuscino, magari aggiungere piante colorate, invitare gli amici e godersi la compagnia!

Allora, pronti a mettervi al lavoro?

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!