Soggiorno DOPO:  in stile  di Puglia Home Staging

Home staging: le 5 migliori mosse per svecchiare il soggiorno

Federica Di Bartolomeo Federica Di Bartolomeo
Google+

Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Loading admin actions …

Per l'appuntamento con l'home staging di questa settimana abbiamo voluto concentrarci su una zona della casa che rappresenta la preoccupazione di molti dei nostri lettori, il soggiorno.

Ecco che allora dalla Puglia alla Lombardia i nostri home stager tutti italiani ci hanno ispirato a suggerirvi le 5 migliori mosse per arredare e svecchiare il vostro soggiorno. Curiosi? Date un'occhiata!

1. Less is more, meno è di più! Prima…

Come ci dice la nostra prima esperta, Claudia Nardone, è proprio questo uno dei principi base dell'home staging. Ingombrare una stanza con un'enorme quantità  di oggetti non è di certo il migliore modo per arredarla, anzi! Se guardiamo questo soggiorno, i nostri occhi, oltre ad essere sconcertati dalla cattiva illuminazione, sono infastiditi dai tanti complementi d'arredo e oggetti che sovraccaricano i lati e il centro della stanza: un caos totale, dove si è addirittura cercato di improvvisare un salone da parrucchiera!

Dopo!

Guardando il dopo i nostri occhi e lasciatecelo pure dire, i nostri nervi, si distendono, lasciandosi accarezzare dalla piacevole illuminazione soffusa. La differenza è abissale, eppure ci troviamo nella stessa stanza di prima. Oltre agli effetti di luce, la nostra home stager ha pensato bene di sostituire il vecchio e freddo pavimento grigio con uno più moderno in laminato, il quale con un costo assai ridotto ricorda le calde e avvolgenti atmosfere create dal più costoso parquet.  Ora dei semplici arredi bianchi  in stile scandinavo sostituiscono la caterva di oggetti disposti in maniera dissennata che abbiamo visto poco sopra, lasciando il posto a pochi particolari in color pastello. Una soluzione sicuramente più semplice ma molto più di buon gusto della precedente, non vi pare?

2. Liberarsi delle mummie. Anni '80?..

 in stile  di homify

Con la nostra idea numero 2 per svecchiare il soggiorno vogliamo chiarire un punto molto importante: per noi il vintage si è fermato al 1979. Se siete di quelli che ritengono che la moda e la musica degli anni '80 siano dei classici inviolabili, fidatevi: il principio non vale anche per l'arredo d'interni. Così la poltrona in pelle marrone  e la credenza col vetro oscurato che vediamo qui, non rappresentano degli oggetti vintage di culto, quanto semplicemente dei reperti archeologici di modernariato di dubbio gusto. Anacronistica soluzione all'orror vacui di questa stanza, li vediamo opprimere con la loro presenza questo spazio, bisognoso di essere rinnovato ed essere adattato alle esigenze del 2015.

… no grazie!

 in stile  di homify

La soluzione al disastro appena visto? Ce la propone Loreta Leto Barone, la nostra seconda esperta dell'articolo home staging di oggi. Una stanza  luminosa, dominata dal bianco e da pochi ma comodi arredi, i quali ora prendono forme più  consone al perimetro di questo soggiorno: la grande lampada da terra tutta sviluppata in verticale, il tavolo  rotondo sostituito da uno rettangolare, sicuramente più adatto ad essere inserito in un angolo. 

E se proprio non volete disfarvi dei vostri amati amati divani e armadietti ereditati dagli anni '80 o '90, la parola d'ordine è: svecchiateli! Come? Tessuti e drappi luminosi a coprire i vecchi colori scuri e vernici fresche e colorate per i mobili.

3. Sostituire i complementi d'arredo anonimi

Home Staging per i privati:  in stile  di lo stile di giorgia
lo stile di giorgia

Home Staging per i privati

lo stile di giorgia

Un altro problema potrebbe essere costituito da complementi d'arredo senza personalità. Optare per arredi e mobili dalle linee semplici non significa di certo affidarsi all'anonimato! Le sedie  che vediamo allineate qui rappresentano proprio ciò di cui stiamo parlando. Vediamo però insieme la soluzione ideata dalla nostra professionista Giorgia Pasculli.

Dopo

Home Staging per i privati:  in stile  di lo stile di giorgia
lo stile di giorgia

Home Staging per i privati

lo stile di giorgia

Come vediamo le tante sedie anonime sono state sostituite  da nuovi arredi, più luminosi e arricchiti da piccoli ma importanti particolari. Ora questa stanza sembra senza dubbio più accogliente e fresca,  spingendoci ad accomodarci sulla bella poltroncina in primo piano.

4. Curare pareti e pavimenti. Prima..

Le pareti e i pavimenti risultano un tasto dolente di molte vecchie abitazioni , un aspetto che comunque non andrebbe sicuramente trascurato, men che meno nel soggiorno.

In quello particolarmente trasandato che vediamo qui, spicca la tappezzeria,  vecchia e macchiata, la quale risulta ancora più fredda in abbinamento al pavimento a piastrelle bianche. La cattiva illuminazione, gli stili mixati senza una logica estetica e i tessuti vecchio stile non fanno che rincarare la dose. Una piccola catastrofe insomma, che  ha avuto però la fortuna di incontrare sulla sua strada la nostra esperta Clara Avagnina.

… Dopo!

Un tappeto riscalda ora il pavimento e le pareti sono state imbiancate e impreziosite da stampe colorate, che richiamano nei colori il nuovo rivestimento del divano. Il vecchio e altisonante lampadario a cascata ha lasciato il posto a un' abat-jour e altre lampade da terra, le quali permetteranno al soggiorno di essere illuminato adeguatamente in ogni angolo, mettendo in risalto i nuovi tessuti e accessori, moderni e giovani.

5. Disporre i mobili in modo intelligente

Soggiorno prima:  in stile  di Sara Dominici
Sara Dominici

Soggiorno prima

Sara Dominici

L'ultimo consiglio riguarda la disposizione dell'arredo un altro aspetto elementare quanto spesso trascurato. Il soggiorno che vediamo in questa foto ad esempio  non è malvagio, anzi: ci sembra anzi  che seppure mancante di qualcosa, abbia tutte le potenzialità per essere uno spazio di relax perfetto. 

Dopo

Soggiorno dopo:  in stile  di Sara Dominici
Sara Dominici

Soggiorno dopo

Sara Dominici

Il come ce lo insegna molto bene la nostra esperta Sara Dominici. Dopo aver eliminato il tappeto ( qui davvero non necessario dato il parquet in legno, già molto caldo di suo) l'esperta home stager ha semplicemente pensato alla sistemazione più intelligente possibile per i mobili. Il televisore e il divano sono  posizionati sempre l'uno di fronte all'altro, ma in modo da delimitare una zona precisa per il soggiorno in questo ambiente, mentre il tavolino con è stato messo in modo da dare più evidenza ai fiori sul suo ripiano, esposto alla luce delle finestra e dello specchio.

Con questa ultima idea abbiamo terminato l'articolo home staging di questa settimana. Se però siete in cerca di altre ispirazioni per svecchiare il vostro soggiorno e la vostra casa, date un'occhiata a :

-Home staging: idee da copiare per arredare un piccolo appartamento

Buona lettura!

Anche voi avete voglia di svecchiare il vostro soggiorno ma non sapete come fare? Lasciate un commento, cercheremo di aiutarvi!
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!