5 idee per organizzare una libreria diversa

Federica Di Bartolomeo Federica Di Bartolomeo
Google+
Loading admin actions …

C'è chi fa della libreria in casa una vera e propria filosofia e la considera come il custode di qualcosa di prezioso, e chi invece la pensa semplicemente come un complemento d'arredo tra gli altri. E voi, qual è la vostra idea di libreria ? Semplice insieme di scaffali in fila o piccolo concetto di funzionalità e design? 

Se per la vostra libreria siete alla ricerca di una praticità espressa in termini di design originale, state leggendo l'articolo giusto: vi presentiamo le ultime proposte per il nuovo anno dei nostri esperti italiani.

1. Come leggero elemento divisorio

PaRete (divisorio d'ambiente): Soggiorno in stile in stile Eclettico di SCHIUMA POST DESIGN
SCHIUMA POST DESIGN

PaRete (divisorio d'ambiente)

SCHIUMA POST DESIGN

Spesso la libreria oltre ad essere un mobile che protegge i nostri libri è anche un importante elemento di definizione per il design dei nostri interni. L'originale progetto nella foto ne è una prova eloquente, fungendo da leggerissimo divisorio  tra la zona pranzo e la zona giorno.

PaRete (divisorio d'ambiente): Soggiorno in stile in stile Eclettico di SCHIUMA POST DESIGN
SCHIUMA POST DESIGN

PaRete (divisorio d'ambiente)

SCHIUMA POST DESIGN

Se ci spostiamo dal lato opposto, possiamo verificare l'estrema versatilità di questa piccola struttura in metallo, un elemento che è sì di divisione, ma non visualmente carico. Con questa decontestualizzazione dal sapore contemporaneo, i libri vengono inseriti in una posizione inusuale, assumendo la funzione di oggetti d'arte.

2. Libreria diffusa

Un'altra idea davvero diversa per la libreria è quella di realizzarne una diffusa, proprio come quella ritratta nell'immagine. Qui i piccoli scaffali ricordano quasi le famose sedie di Mies van der Rohe in miniatura e si ripetono in maniera giocosamente irregolare sul muro, definendo dei meravigliosi effetti di luce e ombra. Sovvertendo la tradizionale disposizione, vediamo inoltre i ripiani avvicinarsi al pavimento e poi risalire, definendo un nuovo e originale spazio di design.

3. Ultraleggera

Chi per varie ragioni si trova spesso a traslocare conosce il problema: avere mobili che pesano qualche chilo in meno in alcuni casi può essere davvero vitale. Anche però per chi non ha esigenze di trasferirsi di frequente, ma ama cambiare spesso la disposizione dei mobili in casa, la leggerezza dei complementi d'arredo può essere una seria discriminante nella loro scelta. È pensando a tutti voi che vi presentiamo Grapevine, una libreria che fa di leggerezza e comodità le sue caratteristiche principali. 

Le mensole a tondino infatti possono essere posizionate sia in verticale che orizzontale, dando molto dinamismo alla libreria, i cui ripiani possono scorrere a piacimento.

4. A muro

Se i nostri libri sono tanti, perché non pensare ad una parete attrezzata? In questo caso la libreria è costituita da un mobile che poggiando sul muro lo riveste completamente, creando degli spazi nuovi, spesso accentati da sprazzi di colore inaspettato.

5. Nel muro

Oppure perché non pensare a creare una libreria direttamente nel muro? Specie in caso di mancanza di spazio, questa idea può rivelarsi davvero utile.

Se vivete in una casa rustica, un antico casale ristrutturato o un ex casa colonica rimessa a nuovo, questo progetto sarà la vostra ispirazione. Qui l'antica parete è stata forata, accogliendo in alcuni punti anche un antico rivestimento in cementine colorate. Allora, come vedreste i vostri libri all'interno di questo originale progetto salvaspazio?

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Richiedi tuo preventivo gratis

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!