Sala da pranzo in stile in stile Scandinavo di miyukidesign

La casa più minimal che abbiate mai visto!

Claudia Adamo – homify Claudia Adamo – homify
Loading admin actions …

Se pensiamo all’architettura tradizionale giapponese, anche attraverso film o in qualsiasi altro modo, possiamo avere un'idea di come viene concepito lo spazio. Le diverse pendenze dei tetti delle pagode, pensate per far scivolare l'acqua, è la caratteristica principale, nonché più evidente di queste costruzioni tradizionali. Vi è anche un tipo di rapporto di primaria importanza tra la concezione dello spazio ed i bisogni fondamentali degli esseri umani, facente pensare a un’architettura che risponde alle esigenze delle persone in uno spazio comune.           

Il meglio di questa architettura è rappresentato dal rapporto tra gli spazi interni con quelli esterni, utilizzando lo spazio intermedio della veranda (in giapponese engawa). Un po' su questi cardini che si fonda il progetto dello studio Miyuki design  volto a creare nuovi spazi, basandosi sempre su quelli tradizionali della casa giapponese.

Il rapporto tra gli spazi

La relazione tra interno ed esterno in questo tipo di abitazioni dipende necessariamente dal modo in cui è stata progettata l’abitazione; la veranda tradizionale circonda la casa e la sua funzione primaria è quella di collegare gli ambienti esterni e interni, la cui unica separazione è costituita da una parete di carta e legno, in questo caso sostituita da un'unica grande apertura, rendendo quasi nulla la divisione interna ed esterna.

Il tetto

Gli architetti hanno basato la propria idea del progetto sulla copertura, la quale contiene al di sotto di essa, tutti gli spazi dell’abitazione, generando anche ambienti interconnessi con l’esterno.

Questa copertura rispetta la funzione propria dei tetti dell’architettura tradizionale.

Open space al coperto

Lo spazio interno è concepito come un unicum, in cui la copertura è la protagonista principale dello spazio e nessuna delle divisioni pone l’accento su questo elemento.

Al centro, una finestra sul tetto ne corona la sommità, fornendo un particolare ingresso della luce e, da un punto di vista pratico, funge da apertura dalla quale defluisce il fumo del camino.

La reinterpretazione dei materiali

Il legno assume un valore importante nell’estetica degli interni della casa, assumendo il ruolo di materiale principale nella costruzione dello spazio. Solo nei muri divisori, il vetro completa le pareti fino al soffitto, rompendo la monotonia del legno. 

La cucina è incorporata nello spazio centrale della casa, inteso come un unico, grande ambiente.

La struttura di supporto

La costruzione delle abitazioni risente della relazione tra la concezione di questo spazio moderno e la struttura propria dell’edificio. Le case tradizionali presentano un sistema di colonne di legno che sono il supporto dell'intera copertura, come in questo caso;  per questo motivo, singole colonne compaiono al centro dello spazio.

Moderno e tradizionale

Il tetto risponde all'esigenza primaria di un riparo che gli esseri umani hanno bisogno di creare; è uno spazio costruito da esseri umani che non fanno affidamento sugli spazi che la natura ha fornito. Questa costruzione conserva la relazione primaria dell'uomo con l’ambiente in cui vive, dove lo spazio esterno non viene negato, ma costituisce assieme gli interni un’unità senza limiti, grazie all’engawa.

 Le connessioni riscontrate in questa casa si relazionano in maniera moderna con il linguaggio tradizionale delle case giapponesi.

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!