Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Tema della settimana: spazio alla libreria

Eugenio C. – homify Eugenio C. – homify
Google+
Loading admin actions …

Domani, 23 aprile, sarà la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. L'evento, patrocinato dell'Unesco, mira ad incoraggiare e promuovere sia la lettura, sia la pubblicazione di libri. L'incentivo alla lettura si attua facendola passare per quello che realmente rappresenta, cioè un piacere della vita e non un'attività che sa d'impegno scolastico, specialmente per i più piccoli. La lettura è, soprattutto, un mezzo attraverso il quale si può scoprire il mondo ed è una fonte di progresso sociale e culturale senza eguali. 

La celebrazione nacque in Catalogna, con lo scrittore Vincent Clavel Andrés come primo promotore nel 1926. La data fu scelta perché altamente simbolica, infatti, il 23 aprile morirono sia William Shakespeare, sia Miguel de Cervantes, due capisaldi della letteratura mondiale. Caso volle che il giorno era in concomitanza anche con le celebrazioni per la festa di San Giorgio, così, la tradizionale usanza di donare una rosa ad ogni donna si unì con la Giornata del libro.  Da allora, in Catalogna, in questo giorno si regala una rosa insieme ad ogni libro venduto. La prima edizione mondiale della manifestazione si è tenuta nel 1996 dopo una delibera dell'Unesco.

Durante la giornata del 23 aprile, in tutto il mondo si celebra questo evento con manifestazioni di vario genere. La città scelta come capitale del libro quest'anno sarà Port Harcourt, in Nigeria.

Dunque, quale occasione migliore per parlare di libri, librerie e spazi per la lettura in casa? Questo sarà infatti il tema della nostra settimana. Dalle grandi biblioteche sfarzose dell'antichità, come la famosa Biblioteca reale di Alessandria d'Egitto, al mobile per la libreria nella nostra abitazione, il passo è tutt'altro che breve, ma il percorso evolutivo è a dir poco affascinante.

Libreria che circonda

Philippe Stuebi, con il suo progetto di casa a Zurigo, lascia ampio spazio alla libreria, due livelli per la precisione. Con un angolo dal vertice arrotondato, il mobile per la libreria riempie tutta la parete e segue questa linea particolare. L'idea nuova si trova specialmente nel pian terreno, infatti, l'ampia vetrata si sostituisce alla parete e dà luce e visibilità alla libreria dall'esterno.

Libreria alta per idee ambiziose

Una vita fatta di libri è una vita ricca, perché se non è il viaggio con l'esperienza diretta che arricchisce il nostro sapere, leggere ci porta in un'altro mondo e diventa esperienza indiretta, forse anche più minuziosa e concentrata. Ulrich P. Weinkath crea questo angolo di lettura e lavoro che proprio piccolo non è. La libreria si sviluppa in alto e lascia uno spazio per la scrivania che è parte integrante della struttura. In basso spazio ai documenti di tutti i giorni, più in alto i libri importanti.

Tematiche senza fine

Estudi Agustí Costa di Barcellona, invece, propone una libreria che segue perfettamente la linea della casa. In questo caso, nonostante il dislivello, il mobile della libreria continua imperterrito, senza farsi ostacolare. La parte sopraelevata alterna il fondo bianco della parete ad un fondo in legno, per continuare il tema della casa scritto dall'architetto.

Sfondo attivo e necessario

Vincenzo Ferrara pone la libreria come un filo conduttore dell'intero soggiorno: una scenografia, dagli scomparti bianchi, irrinunciabile. Le varie caselle sono vuote da riempire, o con cassetti, a seconda delle esigenze. Gli spazi sono numerosissimi, una vera e propria area da biblioteca.

Un buon libro tra le mani

Gregory Phillips decide di concentrare tutto su una sola parete. Equipaggia il lato lettura con un tappeto, due comode poltrone di design, un tavolino e l'impareggiabile luce solare, dato che l'appartamento possiede una vetrata ampissima che lascia fluire la miglior illuminazione possibile per leggere e rilassarsi con un buon libro tra le mani.

Gradini di letteratura

XX settembre: Ingresso, Corridoio & Scale in stile  di écru architetti
écru architetti

XX settembre

écru architetti

Gradini di pura letteratura. Ci troviamo dinanzi ad uno spazio per la libreria che si ritaglia, sapientemente, anche un altro ruolo all'interno della casa: così gli scalini diventano qualcosa in più, ospitando libri d'ogni grandezza e volume. Ecco un'idea che diventa sinonimo di polivalenza.

House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!