Da fatiscente villa a casa moderna

Eugenio C. – homify Eugenio C. – homify
Google+
Loading admin actions …

Nessuno ci avrebbe scommesso all’inizio, eccetto che per il proprietario e gli architetti naturalmente! Un’antica villa  abbandonata, risalente al 1890, sembrava proprio essere destinata a diventare nient’altro che un cumulo di macerie, ma fortunatamente qualcuno ha pensato bene di trasformarla in una fantastica casa in stile moderno!

È in Francia quindi che andiamo oggi per la nostra rubrica Prima & Dopo, per scoprire questa magnifica ristrutturazione firmata dallo studio di architettura Julien Blanchard DPLG. Ci troviamo in una cittadina nei pressi di Montpellier. Una delle principali preoccupazioni del team di architetti è stata quella di mantenere i materiali originali e includerli nel progetto, al fine di valorizzarli.E le immagini, dobbiamo dirlo, parlano davvero sole..

Com'era prima

 in stile  di atelier julien blanchard architecte dplg
atelier julien blanchard architecte dplg

La façade sur jardin de la maison, avant les travaux

atelier julien blanchard architecte dplg

La vegetazione che prende il sopravvento sull’edificio e i segni di invecchiamento evidenti tra umidità  e corrosione, è chiaro che questa facciata ha visto giorni migliori. A sinistra le pareti si stanno sgretolando, tutto insomma sembrava cadere davvero a pezzi…

Com'è adesso!

Case in stile in stile Moderno di atelier julien blanchard architecte dplg
atelier julien blanchard architecte dplg

La façade sud-ouest sur jardin réhabilitée

atelier julien blanchard architecte dplg

Una vera resurrezione, non c’è che dire. Nulla suggerisce a prima vista che questo edificio sia lo stesso di prima, grazie sopratutto alla calma e alla serenità che vediamo trasparire in questa foto. I nostri esperti si sono concentrati in special modo sulla zona giorno al piano terra, valorizzandone l’apertura sul giardino,mediata da vetrate scorrevoli è da un pergolato leggero, lo stesso che riveste la terrazza al piano superiore.

L'intervento

 in stile  di atelier julien blanchard architecte dplg
atelier julien blanchard architecte dplg

Mur en béton armé décoffré : le lien vers l’étage

atelier julien blanchard architecte dplg

Ma com’è che tutto questo ha avuto inizio? Proviamo a guardare un po’ più da vicino l’intervento di ristrutturazione, questo muro in cemento armato ad esempio, alto ben 5 metri, la cui apertura ad arco doveva essere mantenuta intatta. Diamo uno sguardo al risultato dopo il lavoro.

I lavori

Qualcosa però doveva anche essere cambiato. È il caso di questa apertura operata nel muro, un accorgimento per dare più fluidità agli spazi e più luce naturale agli ambienti. Ma come esattamente? Diamo uno sguardo insieme al risultato dopo il lavoro per capirlo meglio.

Il risultato finale

Ed eccolo qua, il soggiorno immerso nella luce filtrata attraverso le finestre sulla destra. La circolazione di luce e aria è favorita anche dalla seconda apertura che come abbiamo visto, è stata aperta vicino all’antica arcata in pietra. L’arredamento e i colori sono sobri e si fondono perfettamente con l’arredamento,  mentre il pavimento in massello di castagno crea un senso di continuità tra gli spazi.

I nuovi rivestimenti

Prima di arrivare a tanta bellezza però, c’è stato molto da fare! Al piano inferiore la pavimentazione in calcestruzzo è stata ad esempio completamente isolata, tramite il procedimento che possiamo vedere in questa foto. Il nuovo rivestimento in massello di castagno è stato infatti messo a posa con punti metallici e incollato su travi poggianti su cuscinetti regolabili, adagiati a loro volta in una rete di verniculite, un materiale notoriamente conosciuto per le sue qualità termoisolanti.

Gli interni

Se ci spostiamo verso lo studio, possiamo notare delle forme geometriche che si ergono decise nello spazio. Due scatole, una fissa, verde mela e un’altra su ruote. Proprio su questo elemento inaspettato poniamo ora la nostra attenzione: di che cosa si tratta?

La camera da letto dei bambini

Spostandoci dal lato opposto, scopriamo la sorpresa: la scatola nasconde una delle camerette dei bambini che abitano questa moderna casa famigliare. Si tratta di una soluzione contemporanea, un’idea forse fuori dal comune, ma utilissima per modificare a piacimento il rapporto tra i vari ambienti nel corso degli anni.

La camera padronale

Se vi stavate già chiedendo riguardo l’aspetto della camera da letto dei genitori, eccovi qua subito accontentati. Nell’immagine vediamo una stanza in stile moderno, comodamente connessa al bagno, realizzato con linee pulite e semplici.

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!