Giornata mondiale contro l'AIDS 2014: la casa si tinge di rosso

Costanza Antoniella Costanza Antoniella
Google+
Loading admin actions …

Dopo il fiocco rosa di qualche giorno fa per sostenere la lotta contro la violenza sulle donne, questo 1 Dicembre 2014 si tinge di rosso per celebrare la 26 ° edizione della Giornata Mondiale contro l'AIDS. Questa data particolare è stata istituita dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e le Nazioni Unite ed è l'occasione ideale per educare giovani e non solo sul tema AIDS e HIV, una malattia infettiva che colpisce oltre 35 milioni di persone in tutto il mondo. Fin dalla sua fondazione, questa giornata ha come simbolo un nastro rosso che vuole esprimere la solidarietà nei confronti delle persone colpite dalla malattia, oltre che nei confronti di amici e famigliari che combattono assieme ai loro cari questo grande male. Non è un caso che sia stato scelto il rosso per simboleggiare questa lotta: si tratta di un colore che rimanda all' onore, al conforto e alla speranza. 

Come molti altri magazine hanno parlato dell'argomento, anche noi di homify abbiamo deciso di fare la nostra piccola parte in modo da contribuire a sensibilizzare le persone alla lotta contro l'AIDS. Trattando di arredamento e architettura, quest'oggi abbiamo preso da esempio mobili e oggetti di design dal colore rosso:  abbiamo così avuto l'opportunità di dedicare un pensiero alle persone colpite dall' HIV, oltre che presentare progetti che possono ispirarvi.

Rosso come la solidarietà

Nel 2013, più di 2,1 milioni di persone sono state infettate dal virus HIV e di queste 240.000 sono bambini, un numero che se non semplicemente letto, ma messo in relazione a ciò che conosciamo, turba parecchio. La lotta contro l'AIDS inizia con la consapevolezza e l'educazione per cercare di ridurre il numero di nuovi casi: la prevenzione è la migliore cura, soprattutto se applicata in tutto il mondo.

Questo soggiorno si presenta completamente in rosso, con un divano dell'azienda olandese Harvink che per noi simboleggia forza, unione e armonia. Qui tende, tappeti, divani e oggetti decorativi creano un'atmosfera accogliente e confortevole.

Rosso come l'amore

Se le statistiche parlano di 35 milioni di persone colpite dal virus, esse non considerano chi non ne è affetto, ma deve conviverci tutti i giorni: amici, familiari, mogli e mariti delle persone sieropositive, combattono l'HIV al fianco dei loro cari, perché nessun uomo è solo, specie in queste battaglie così dure. Tutti dobbiamo sentirci uniti in questa lotta. Dobbiamo mostrarci sensibili e capire che l'unico modo per far fronte al problema è non fare finta che non esista.

Questi cuscini disegnati dai designer berlinesi Kisseny ci sono piaciuti moltissimo, soprattutto perché grazie alle loro decorazioni fatte a mano, suggeriscono l'importanza dell'amore che trascende i confini e le barriere geografiche. Non è importante in quale parte del mondo ci troviamo, se in Europa, America, Africa o in Asia, siamo tutti legati alle persone che ci sono care, ovunque siamo.

Rosso come la vita

L' HIV o virus dell'immunodeficienza umana, attacca il sistema immunitario, aumentando il rischio di essere colpiti da infezioni. La trasmissione avviene in tre modi: per via sessuale, ematica e verticale (madre-figlio). La più diffusa è quella sessuale seguita dal contatto con sangue o emoderivati infetti. Nei paesi in via di sviluppo, invece, bisogna dare particolare rilevanza alla trasmissione verticale, che può avvenire sia durante la gravidanza per passaggio trans-placentare, sia durante il parto, sia durante l'allattamento.

La lampada da terra Tatiana , progettata dai designer francesi dello studio LECANTE, è composta da una base in Corian che supporta un cappello che una volta illuminato mostrerà i suoi disegni astratti, che ricordano i globuli rossi e bianchi che compongono il nostro sangue e i nostro sistema immunitario. Essi sono portatori di vita. Questa lampada, secondo noi, manda un messaggio rassicurante e di grande ottimismo.

Rosso come la fratellanza

Casa in stile  di Jangneus
Jangneus

Christmas

Jangneus

La lotta contro l'AIDS avviene anche attraverso il trattamento e la cura delle persone infette. Nel 2013 sono state circa 12,9 milioni le persone che sono state sottoposte alla terapia antivirale: solo un terzo di tutte quelle sieropositve. Nell'Africa Sub-Sahariana, dove quasi un quarto della popolazione è affetto dal virus, vi è una grave mancanza di accesso alle cure e ciò è un dato preoccupante, soprattutto se pensiamo che le malattie legate all'AIDS sono la principale causa di morte tra gli adolescenti africani di età compresa tra i 10 a 19 anni.

Oggi è il 1 dicembre e siamo ufficialmente entrati in pieno clima natalizio, c'è chi ha già prenotato le ferie e chi sta già pensando al menù per la cena della Vigilia. Le piccole creazioni che vedete nella fotografia sono state pensate dall'azienda britannica Jangneus che ci ricorda come tra una ventina di giorni, ci riuniremo con le nostre famiglie e con gli amici per celebrare il Natale, magari rivolgendo un pensiero e facendo qualcosa di concreto nei confronti dei più bisognosi. Il rosso, colore tipico del Natale, potrebbe diventare il rosso della fratellanza universale.

Rosso come la speranza

Casa in stile  di Wick & Tallow
Wick & Tallow

Wick & Tallow Cedarwood & Juniper Candle

Wick & Tallow

Infine, un aspetto importante della lotta contro l'AIDS è il concetto di speranza. Il tema annuale di quest'anno del World AIDS Day  Come Arrivare a Zero è legato alla strategia delle Nazioni Unite che prevede di ridurre a zero il numero delle nuove persone infettate. Ogni anno migliaia di scienziati ed esperti, non solo cercano una cura contro questa terribile malattia, ma anche un modo per intervenire aiutando il maggior numero di persone.

La candela è, forse più di tutti, il simbolo universale della speranza: si tratta di una luce fragile, ma che brucia lentamente e che ci guida nella notte, anche quando non esiste l'elettricità. Lo studio di design Wick e Sego ci presenta il suo modo di intendere le candele. Noi pensiamo sia il metodo migliore per chiudere questo articolo: ricordando e donando speranza a chi sta combattendo una battaglia così dura come quella contro l'AIDS.

Avete altre idee su come incrementare la lotta contro l'AIDS? Lasciate un commento.
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!