Terrazza in stile  di Joana França

Pulire i Vetri Facilmente Senza Aloni: i Trucchi

Sara Omassi Sara Omassi
Google+
Loading admin actions …

Una delle caratteristiche più ricercate dei vetri delle portefinestre è la sua trasparenza. Una qualità insita nel materiale, che richiede una manutenzione semplice ma una pulizia periodica. Questo è quello di cui vi parleremo nei prossimi paragrafi, per raccontarvi come ottenerlo senza perdere molto tempo e senza grandi sforzi.

Il risultato sarà visibile da subito. A volte pensiamo di non avere i vetri sporchi, ma dopo una buona pulizia ci si accorge della luminosità e della luce che ci mancava. Questo accade non solo con le vetrate di portefinestre affacciate su terrazze o balconi, accade anche con i cristalli della doccia, con specchi, cornici digitali e altri oggetti. Per ognuno di essi vi daremo il giusto consiglio!

1. Una buona pulizia in tre semplici passaggi

Ottenere cristalli scintillanti è estremamente facile. Basta seguire i tre semplici passi di seguito: credeteci. O, ancora meglio, provate.

Tutto deve iniziare con un passaggio preliminare ed essenziale: rimuovere la polvere. Negli infissi, in particolare, aiutatevi con un pennello o una spazzola con setole lunghe per raggiungere le scanalature e i punti più difficili. Oppure, se si preferisce, è possibile utilizzare anche piccoli aspirapolvere portatili.

Dopo di che passate sul vetro una spugna inumidita con una miscela di acqua, aceto (o, se preferite, detergente neutro) e alcool. Così tutto sarà disinfettato.

Finite il lavoro utilizzando un morbido straccio asciutto, che aiuterà a lucidare le superfici.

2. Per pulire applica la logica della gravità

Quando puliamo rimuoviamo la polvere e utilizziamo liquidi, vale a dire che quando puliamo in alto qualche residuo o qualche goccia sempre cadrà in basso, è così logico…

Un altro suggerimento molto utile è quello di pulire i vetri delle finestre nelle giornate nuvolose. Perché? Perché se lo facciamo nelle giornate di sole, il caldo dei raggi può asciugare troppo velocemente le superfici lasciando residui. È meglio lasciare le superfici leggermente umide, e terminare l’asciugatura con uno straccio (preferibilmente di cotone) e poi un tovagliolo di carta per rimuovere eventuali pelucchi e donare la brillantezza finale.

3. La magia dell’aceto

In articoli che raccolgono consigli e rimedi casalinghi per la pulizia, non mancano mai i riferimenti all’aceto. Un prodotto naturale dalle capacità di pulizia incredibili. Nel caso dei vetri, se hai problemi nella tua casa, non ti preoccupare. Basterà mescolare un bicchiere d'acqua, uno di alcol e mettere un cucchiaio di aceto bianco. Versa il composto in un flacone spray e agita bene: potrai usare questo composto su qualsiasi superficie vetrata delle finestre, ma anche su porte o ringhiere in cristallo come quelle nell’immagine.

4. Per i casi estremi: acqua calda

Se avete mai usato una macchina industriale di pulizia, saprete che l’unico trucco è quello di applicare acqua calda ad alta pressione e lo sporco, prima o poi, se ne va.

Quindi, se si ha a che fare con una casa di seconda mano, o si è stati fuori zona per qualche mese, o semplicemente non si sono fatte le obbligatorie pulizia mensili ai vetri, l'unica soluzione sarà quella di mettere l'acqua a bollire e versarvi il nostro amato aceto . E se si vuole una pulizia ancora più accurata, un cucchiaio di ammoniaca. È inoltre possibile utilizzare prodotti per i vetri che troviamo in commercio e mescolarli con acqua calda, che moltiplicherà i suoi effetti, e recuperare la trasparenza di cristalli e vetrate.

5. Una sintesi di ciò che si dovrebbe fare

Terrazza in stile  di Joana França

Abbiamo già dimostrato come chiunque possa avere facilmente vetri puliti in casa, attendendosi ad alcuni semplici trucchi. Sarebbe importante ripetere regolarmente la pulizia, più o meno una volta al mese è sufficiente.

Solo le finestre alte possono dare un po’ più di problemi se non si hanno le scale adeguate, ma con un po' di ingegno possiamo risolvere il problema. Basta prendere un manico di scopa posizionarvi sulla sommità un panno inumidito con un detergente per vetri. Passarlo in profondità e poi sostituirlo con un panno asciutto per asciugare le superfici, e per garantire luminosità e assenza di aloni possiamo usare un must: la carta da giornale. Recuperando con la carta dei quotidiani da buttare, si possono avere finestre brillanti e trasparenti.

6. Una sintesi di ciò che si dovrebbe evitare

Torniamo a ripetere che qualsiasi straccio di cotone ricavato da indumenti non più utilizzati è ottimo come panno per ottenere bicchieri puliti. Ciò che non va assolutamente bene sono tessuti rigidi o ruvidi che possono graffiare il vetro. Stessa cosa che può accadere se non rimuoviamo preventivamente la polvere dalle superfici vetrate.

Abbiamo anche detto che il miglior trucco è una pulizia regolare. Solitamente un mese va bene, ma se parliamo dei cristalli della doccia, resistere così a lungo trasparenti e brillanti è davvero impossibile. Idealmente, dovremmo asciugare le superfici ogni volta che usciamo dalla doccia, ma teniamo che conto che è consigliabile pulirle bene almeno una volta alla settimana.

Interessati all'argomento? Lasciate un messaggio!
House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!