Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

Prima & Dopo: la ristrutturazione di un loft francese

Costanza Antoniella Costanza Antoniella
Google+
Loading admin actions …

Per la nostra rassegna Prima&Dopo oggi vi vogliamo portare nei pressi di Parigi, per mostrarvi la ristrutturazione di un loft, o meglio, la sua realizzazione. La maggior parte di noi, infatti, non ha una grande consapevolezza spaziale e ciò significa che spesso, ci riesce molto difficile immaginare come sarà, da arredata, una stanza completamente vuota. La nostra designer di interni francese Barbara Sterkers, invece, questa capacità ce l'ha, tanto da aver preso in mano un ex deposito industriale e aver progettato al suo interno un loft destinato ad una piccola famiglia, dimostrando di avere l'abilità non solo di trasformare uno spazio prima destinato ad uso lavorativo, in abitazione, ma anche di vedere del potenziale in un ambiente dismesso. 

Pertanto oggi decidiamo di mostrarvi sei fotografie che testimoniano il lavoro svolto dalla Sterkers: una trasformazione che, siamo sicuri, vi lascerà a bocca aperta.

Prima

In questa fotografia vediamo come si presentava in principio lo spazio nel quale è poi stato realizzato il loft. L'abitazione si sviluppa su due piani e per la regola che definisce il loft un loft, i due livelli rimangono aperti, in modo che vi sia una continuità spaziale tra essi. La struttura delle camere invece era difficilmente trasformabile. Così, la zona giorno viene creata al piano inferiore, mentre a quello superiore vengono costruite le camere da letto. Le piastrelle e i pavimenti sono stati interamente cambiati, in quanto non vi era possibilità di recuperarli. 

Una posizione favorevole

Come detto nell'introduzione, il nostro loft si trova vicino a Parigi, per la precisione a Le Pré-Saint-Gervais, a nord est della capitale francese. Il compito degli architetti era la progettazione e la realizzazione di spazi adatti ad una famiglia, che venissero arredati secondo il gusto moderno della committenza. 

Dopo

Un bel bianco brillante domina la sala da pranzo situata al piano inferiore. Al centro della stanza troviamo un grande tavolo in legno chiaro correlato a sei sedie in lamiera dall'inconfondibile forma: si tratta infatti di sei esemplari dell'azienda francese Tolix, disegnate da Xavier Pauchard nel 1934 e la cui forma è rimasta pressoché invariata durante il corso degli anni. La produzione del modello di sedia A56 della Tolix è infatti ancora attiva. Si tratta di una seduta robusta costituita da segmenti di acciaio spessi un millimetro. I singoli componenti vengono tagliati e sagomati nella forma desiderata per un massimo di otto operazioni di pressatura.

Zona giorno

La cucina, il soggiorno e la sala da pranzo sono pensati all'interno dello stesso spazio. Giocando sul posizionamento delle finestre, lasciato invariato, la nostra esperta è riuscita a creare ambienti divisi nella stessa camera. Delle finestre, infatti, sono stati sostituiti solamente gli infissi: più nuovi e adatti ad un'abitazione. Una libreria a muro è stata studiata per essere accostata ad un divano composto da due chaise lounge, posizionato al centro della stanza.

Dettagli industriali

Il piano superiore presenta una superficie di 150 metri quadrati che la nostra esperta ha deciso di chiudere in modo da dare maggiore privacy alla zona notte. Nonostante le regole del loft dicano che, per potersi definire tale, l'abitazione deve mantenere spazi aperti, qui la chiusura non è totale: viene sì costruito un muro, ma vengono realizzate grandi vetrate per permettere una continuità spaziale, oltre che per dare luce alle camere. Per dare un tocco più industrial, le travi e gli infissi sono stati scelti in nero, in forte contrasto con il colore chiaro dell'appartamento.

Le scale

Nella progettazione del loft, l'unico elemento che è stato ripreso e non sostituito, sono state le scale. Lo stile è molto semplice, oltre che funzionale: linee essenziali e un parapetto senza fronzoli sono stati disegnati sullo stampo della salita del vecchio magazzino. Per far risaltare la scala in maniera discreta e per proteggere chi sale, è stata realizzata una parete in vetro smerigliato che ne segue tutta la struttura.

Con questa foto si concludeva il nostro tour, ma se siete appassionati di loft e ne volete ancora, vi consigliamo di cliccare qui.

Vi è piaciuto questo progetto? Lasciate un commento.
House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!