Come ristrutturare la mansarda: l'esempio di un loft a Berlino

Federica Di Bartolomeo Federica Di Bartolomeo
Google+
Loading admin actions …

Per il come ristrutturare di oggi, abbiamo visitato per voi un loft situato in una ex-mansarda di Kreuzberg, uno dei quartieri più particolari e conosciuti di Berlino. Qui, tra i suoi mercatini etnici e i piccoli caffè, i locali notturni, i bar clandestini nascosti e un incessante via vai sia notturno che diurno, artisti di ogni nazionalità,  hipsters e non hipsters, turisti e immigrati, come gli stessi berlinesi, subiscono la misteriosa attrazione magnetica di questo giovane quartiere, che attraverso il suo fascino coinvolge totalmente chi vi si avventura e non lo lascia più andare.

Ecco che allora ci siamo messi in cammino per le sue vie, alla ricerca di uno di quei progetti che tutti sogniamo. Lo abbiamo trovato. Così, uno dei numerosi sottotetti abitabili di Kreuzberg  è diventato l'oggetto di questo libro di idee. L'autore del progetto è l'esperta Tanja Meyle, che ha riportato a vita nuova questo appartamento di 250 metri quadrati.

La zona giorno

Se ci troviamo nell'eventualità di ristrutturare una mansarda per fini abitativi, una delle prime cose da considerare è sicuramente il come fornire il più grande apporto di luce possibile. In questo magnifico progetto, vediamo ad esempio come con una vista diretta sulla strada, la zona giorno occupi questo spazio privilegiato dai soffitti alti. Qui, non solo una grande finestra permette alla luce di entrare grandi quantità, ma anche il paesaggio si insinua, dipingendo una delle pareti che modella lo spazio. Sono stati conservati tutti gli elementi costruttivi tradizionali come le pareti di mattoni, che combinate con un guscio moderno hanno portato ad una meravigliosa simbiosi architettonica di stili.

L'architettura costitutiva stessa supera così visivamente anche i mobili e l'arredamento. L'eleganza della semplicità  viene cercata e costantemente raggiunta in questo appartamento. Il pavimento in legno offre la dose di calore necessario per degli interni termicamente adatti al clima freddo di Berlino. Sul lato destro, nascosto dalla  prospettiva che vediamo nella foto, una scala conduce alla zona notte del loft.

Il linguaggio

Questa serie di cornici di legno rafforza la struttura e crea un ritmo che guida e dà nuovo significato allo spazio. Questi elementi strutturali legati alla tradizione convivono con un linguaggio più moderno, creando un equilibrio attraente e invitante.

La luce pastello blu di questo spazio, porta la luminosità e la distinzione all'interno dell'area che collega la zona giorno con la cucina.

L'organizzazione dello spazio

Il soffitto molto alto ha  consentito di organizzare il piano di questo appartamento tutto in altezza. Così nell piano terra si trova l'area giorno e  nella zona soppalcata la zona notte. Un grande volume  verniciato di grigio divide sia orizzontalmente che verticalmente l'intera pianta del loft. Pur nella libertà di un open space, diversi livelli sono così stabiliti, creando spazi con diverse caratteristiche e personalità.

La cucina

La cucina si trova sul lato opposto al soggiorno. Qui un paesaggio di colori vivaci brilla anche con i flussi di luce provenienti dalla finestra alta. I mattoni a vista incidono le pareti che circondano  questo spazio. L'angolo cottura è sotto la passerella e nello spazio a doppia altezza, un grande pezzo di traverso interrotto spazio isolato con la costruzione di un tavolo alto da utilizzare in un giorno all'altro. Qui, un'altra scala si arrampica la parete e conduce alla cima di questo appartamento.

L'angolo cottura è sotto la passerella e nello spazio a doppia altezza, un grande pezzo di traverso interrompe lo spazio, mettendo in evidenza l'isola della cucina, che servirà anche da tavolo per i pranzi veloci. Qui, un'altra scala si arrampica sulla parete e conduce alla cima di questo appartamento.

La zona notte

Nella parte superiore di questo appartamento troviamo forse la più moderna espressione del design di questo loft. Qui, senza partizioni o barriere, troviamo un ampio spazio aperto dove la zona notte svolge tutto il suo programma. Il tetto è alto sì, ma si adatta alla scala umana per creare un'atmosfera più personale, privata e intimo.

Si intravede l'unico elemento strutturale che interrompe il piano aperto e che modella l'area dei servizi. La vasca è incorporato nel pavimento e si trova appena sotto la finestra per godere di un bagno tranquillo, senza trascurare la privacy.

Da qui possiamo vedere che il lavello è integrato con l'elemento strutturale di cui abbiamo detto sopra. Tutto questo volume è stato rivestito con uno strato di cemento spatolato, un materiale antico che sta rivoluzionando sempre più il design di oggi.  Resistente a qualsiasi tipo di sollecitazione e all' acqua, può essere utilizzato su pavimenti e pareti, creando un'immagine unitaria compatta e molto ricercata, utile quando vogliamo dare un'impronta industrial al nostro appartamento o mansarda, che sia o no un loft.

Abbiamo dunque finito il nostro viaggio, in cui vi abbiamo mostrato, attraverso le immagini di questo stupendo progetto, alcuni suggerimenti su come ristrutturare la vostra mansarda o sottotetto. Sperando che vi sia piaciuto il nostro articolo , vi consigliamo di visitare questi due libri di idee relativi all'argomento:

-Se il sottotetto diventa la nostra casa

-homify 360°: la ristrutturazione di una casa a Treviso

Buona ristrutturazione!

House 1: Camera da letto in stile In stile Country di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!