Richiedi preventivo

Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com

homify 360°: yacht di lusso, M/Y CRN 133 “Saramour”

Eugenio C. – homify Eugenio C. – homify
Google+
Loading admin actions …

Design, tecnologie e maestranze artigiane unite in un solo progetto. No, non stiamo parlando di un'opera architettonica complessa, ma di un lavoro d'ingegneristica navale altamente raffinato che ha prodotto come risultato M/Y CRN 133 “Saramour”, un lussuoso yacht di circa 61 metri. 

Si sa, noi italiani abbiamo il mare nel sangue. Una storia d’amore che è nata per la posizione geografica della nostra penisola, protesa verso il cuore del mar Mediterraneo, e che ha raggiunto il suo apice con il dominio dei mari da parte delle Repubbliche marinare, in un arco temporale che va dal Medioevo alla fine del Settecento. Una tradizione che continua ancora oggi e che unisce le migliori tecniche avanzate di costruzione navale con un’altra eccellenza italiana: il design. Nello specifico, Saramour nasce dalla perfetta sintonia tra l’Armatore e il Cantiere, con il coinvolgimento attivo da parte dell’Ufficio Tecnico di CRN per la progettazione navale, dello studio Francesco Paszkowski Design e dell’Ufficio Interiors and Design di CRN per il disegno delle linee esterne e degli interni dello yacht.

I numeri

Saramour è stata costruita interamente ad Ancona. La lunghezza è di 61,3 metri, con un baglio (larghezza) di 10,20 metri. Gli spazi esterni e gli ambienti si sviluppano su 5 ponti oltre al sub lower deck. Gli interni comprendono 5 cabine per gli ospiti, 4 suite e la camera da letto armatoriale. In totale la nave può ospitare 10 persone, oltre ai 14 membri dell’equipaggio.

Lo stile

Ci avviciniamo verso Saramour con una delicata carrellata d’impronta cinematografica.   

Lo stile ricercato da Francesco Paszkowski Design, soprattutto per l’esterno, ha preso ispirazione dal mondo automobilistico, acquisendo così linee e curve morbide che allo stesso tempo trasmettono forza, solidità e consistenza. Su questo livello, un taglio netto e deciso crea una separazione tra gli interni e il ponte: i colori, i materiali e il design estetico, però, rendono uniformi e coesi i vari elementi. Su tutto, primeggia un bianco lucido che si abbina perfettamente al grigio chiaro dello scafo.

I ponti coperti

Prima di dirigerci verso gli interni, dedichiamo qualche secondo a questo lato coperto di uno dei ponti. Da qualsiasi punto della nave si può ammirare il mare, un dettaglio fondamentale per ogni imbarcazione di un certo spessore. Rispetto agli altri livelli, qui l’aspetto materico cambia con una netta prevalenza del legno. Per questa ragione il bianco si trova negli arredi, semplici e finemente decorati.

Verso la prua

Partendo dai ponti superiori, ci spostiamo verso la prua. Da questa immagine possiamo notare come lo stile generale dello yacht sia senza dubbio moderno, con in aggiunta alcuni elementi classici che contraddistinguono gli interni, come vedremo tra non molto. L’aspetto che maggiormente risalta l’occhio è sicuramente legato alla comodità e al lusso di questi spazi esterni. In particolare, questo ponte lido si caratterizza per l’area prendisole che custodisce la splendida piscina azzurra. 

Questo ponte superiore è interamente dedicato all’Armatore. Ciò gli consente di vivere la propria esperienza di navigazione in assoluta privacy, senza dover forzatamente intralciare la vacanza dei propri ospiti. Il progetto è stato chiaramente indirizzato verso questo aspetto di estrema riservatezza.

La suite armatoriale

Gli interni lasciano senza fiato. Iniziamo il nostro piccolo tour dalla suite armatoriale, delimitata da una vetrata semi-circolare a scomparsa, polarizzabile, per accogliere minore o maggiore luce solare dall’esterno con un semplice comando. Questo ambiente si caratterizza per la posizione centrale del letto che, quindi, distribuisce tutti gli altri arredi intorno, e per una scelta delle cromie ben precisa, in linea con tutto il resto della sala.

Come un open space

Il grande salone, concepito come un open space, continua sugli stessi temi cromatici e stilistici della suite armatoriale. Lo spazio si presenta luminoso ed elegante, con un arredamento estremamente raffinato e dalle tonalità tenui. In questo caso, l’elemento peculiare è rappresentato dalla parete in fondo di colore bordeaux che ospita un impianto tv integrato.

Area living

Gli altri ambienti interni di Saramour sono caratterizzati da oggetti preziosi, arredi di design ed elementi di dècor che sviluppano singolarmente il tema di ogni stanza. Nell’area living, ad esempio, il carattere brillante e colorato dei tappeti persiani millenari arricchisce e completa l’arredamento dell’intera sala.

Decisione dell’Armatore è stata quella di rendere lo yacht una grande galleria d’arte, per questo motivo, camminando tra i vari ambienti, si possono incontrare oggetti e quadri preziosi: il giusto “contorno” per un ambiente sofisticato ed elegante.

Gli spazi interni

Nei corridoi e negli spazi interstiziali prevale un interior design rivolto al minimalismo. L’obiettivo del progetto era quello di creare linee morbide e circolari per avere spazi fluidi e dinamici, che in qualche modo ricalcassero lo stesso design degli esterni. L’impressione generale ottenuta conferisce a queste zone di comunicazione una coerenza visiva e anche cromatica, con il legno laccato bordeaux e il marmo naturale Thala Beige.  In questo spazio troviamo l’ascensore, con le vetrate in cristallo, che collega tutti i piani.

Una suite

Questa è una della suite presenti destinate agli ospiti. La camera da letto ripete il binomio legno/bordeaux per i suoi interni. L’aspetto incredibile è che un ambiente del genere, per finiture, arredamenti e superfici occupate potrebbe benissimo essere parte d’incantevole villa vicino al mare.

Il bagno

Dal bagno di una delle suite possiamo apprezzare lo stile dell’arredamento contemporaneo utilizzato. Anche questa sala non opera alcuna rinuncia in termini di spazio e superficie, potendo così offrire ai suoi ospiti una delle migliori esperienze di navigazione mai avute.

La poppa

Gli interi ospitano l’area fitness e un’area benessere con bagno turco. La zona dedicata all’equipaggio, invece, si compone di un’area giorno con una dinette e una zona relax, e un’area notte con 6 cabine doppie e relativo bagno privato. Dalla dinette, tramite una scala, si accede alla zona lavanderia, alla cambusa e all’area tecnica. I due garage, invece, ospitano due tender di 8,20 e 6,40 metri.

Qui siamo a poppa, per osservare da vicino l’area prendisole che ospita chaise longue e una zona relax. Questo spazio è stato pensato per trasformarsi in una piazzola che consente l’atteraggio di un elicottero touch-and-go, fino a 3.000 kg.

Stile e comodità

Il sistema di entertainment e quello domotico sono stati realizzati da CRN e Videoworks. L’impianto automatizzato consente di comandare tende, illuminazione e climatizzazione in maniera semplice, tramite iPad o iPadMini.

Concludiamo con questa immagine il nostro breve soggiorno su Saramour, uno yacht che racchiude lo stile di una galleria d’arte, la comodità di una villa lussuosa e la possibilità unica di navigare in giro per il mondo in tutto relax, senza scendere a nessun compromesso.

Se vi è piaciuto questo articolo, forse vi potrebbero interessare:

- homify 360°: una villa da sogno
- Villa sul lago con piscina

House 1: Camera da letto in stile  di Opera s.r.l.

Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa? Contattaci!

Trova l’ispirazione giusta per la tua casa!