7 levels balcone, veranda & terrazza in stile minimalista di g/g associati studio di ingegneria e architettura _ing.r.guglielmi_arch.a.grossi minimalista | homify
7 levels Balcone, Veranda & Terrazza in stile minimalista di G/G associati studio di ingegneria e architettura _ing.r.guglielmi_arch.a.grossi Minimalista
7 levels Balcone, Veranda & Terrazza in stile minimalista di G/G associati studio di ingegneria e architettura _ing.r.guglielmi_arch.a.grossi Minimalista
7 levels Balcone, Veranda & Terrazza in stile minimalista di G/G associati studio di ingegneria e architettura _ing.r.guglielmi_arch.a.grossi Minimalista

Studio G/G associati_ing. Riccardo Guglielmi_arch.Anita

Grossi

Andria_via g.poli 32

Progetto :abitazione privata

Il progetto di ristrutturazione completa di un’abitazione singola, avente la particolarità di avere due prospetti su strada ed uno su piazza storica prestigiosa del comune di Andria, ha previsto la ridefinizione interna dell’edificio storico nel rispetto della sua matrice compositiva, ma con una evoluzione della stessa da un punto di vista formale e distributivo per creare all’interno della stessa una dimensione volumetrica, visiva e di fruibilità degli spazi fortemente contemporanea (su espressa richiesta di una committenza giovane), l’obiettivo era creare una dinamicità nella composizione nel rispetto e nella salvaguardia degli elementi strutturali (muri portanti e volte) esistenti, ed elementi distributivi esistenti (scala accesso ), ma sfruttando le notevoli altezze interne sono state create molteplici variazioni altimetriche ben 6, in corrispondenza delle varizioni funzionali dei vari ambienti (accesso strada-ammezzato-ingresso-living-soppalco-piano secondo) così da creare spazi flessibili e dinamici. La scala che portava al piano secondo (zona letto) era mancante quindi si è realizzata una scala in ferro che sembra fluttuare nell’ambiente living in modo da non risultare invasiva e deformante dell’intero volume in cui si inserisce, la scala in ferro poi prosegue come piastra sul pavimento e diventa infisso di separazione dell’area pranzo-cucina dalla zona living., sulla quale aggetta un soppalco in ferro e dalla quale lo stesso si separa con un vetro trasparente di altezza di oltre 4 m , la scelta di questo elemento trasparente si inserisce e sostanzia ulteriormente la scelta di creare dinamicità, infatti lo stesso non influisce sulla percezione del soppalco, e dal soppalco consente una visione totale dell’ambiente sottostante. Sono stati conservati tutti gli elementi preesistenti dell’edificio quali (ringhiere in ferroo,putrelle in ferro esistenti o coppi di alleggerimento delle volte, pietre , tufi a vista a testimonianza preziosa del passato e della storicità dell’edificio. Sono stati ricavati tre servizi ai tre livelli dell’abitazione, le bucature sono state conservate nella loro forma e dimensione, mentre l’infisso in legno è stato ridefinito ad un’anta unica a tutta altezza. La scelta di pareti bianche, di vetri trasparenti come partizioni interne, che consentono quindi la percezione di tutto ciò che è oltre gli stessi, si inserisce nella volontà progettuale di coniugare la storicità dell’edificio, evidenziando così elementi storici quali tufi, pietre, coppi in cotto putrelle in ferro, non alterate nei loro cromatismi, che a contrasto con il bianco risaltano fortemente, alla dinamicità della vita contemporanea, in cui tutto si mescola, si muove, si interseca. Al piano secondo c’è la zona letto, con doccia e lavabo a vista in camera, mentre i sanitari e l’area servizio sono chiusi, in continuità con la parete armadio.

Foto simili
Commenti