A Roma nella zona di Casal Palocco in un complesso residenziale degli anni 70, si trova questa casa di 130 metri quadrati progettata all’insegna della funzionalità e dell’eleganza in cui prevale il colore bianco puro delle pareti e degli arredi. 

Viene chiamato MAMESTUDIO ARCHITETTI per progettare una ristrutturazione radicale che fosse in grado di trasformare una casa datata e poco funzionale in una “casa bella, elegante, essenziale, funzionale e rigorosamente ordinata” come espressamente richiesto dai committenti.

A prima vista la casa, con la sua pianta perfettamente rettangolare, mostra subito il suo grande potenziale. Al tempo stesso mostra i suoi vincoli: la posizione degli impianti e le grandi aperture sulle pareti esterne non consentono stravolgimenti della distribuzione degli spazi interni. 

MAMESTUDIO ARCHITETTI immagina una casa tratteggiata dalla neutralità del bianco puro espressa dall’arredo e dalla decorazione.

Arredo e decorazione sono stati pensati come una struttura fissa dal disegno millimetrico da sovrapporre a quella muraria che aderisse perfettamente ad essa, si incastrasse nei muri della casa, in ogni angolo e in ogni altezza, che fosse in grado di contenere oggetti, vestiti, libri e anche gli impianti, caratterizzando in modo unico ogni ambiente della casa. In alcuni punti della casa gli arredi sostituiscono completamente le pareti consentendo allo stesso tempo di dividere gli spazi e di sfruttare al massimo ogni centimetro cubo. 

Dall’ingresso al soggiorno, dalla cucina al corridoio, dalla camera ai bagni, c’è sempre un susseguirsi di volumi contenitori bianchi, attaccati, sovrapposti, sospesi, incastrati, pieni e vuoti, che si mostrano in tutto il loro particolare design, si arricchiscono di luci e si fondono con le pareti creando l’effetto di casa fatta di una materia di colore bianco “scolpito”. 

 L’esempio più evidente è il blocco che separa la zona soggiorno dal corridoio centrale. Sul lato soggiorno è un susseguirsi di volumi contenitori di diverse altezze e profondità, bianchi laccati alternati da elementi a giorno in rovere naturale, incastrati l’uno con l’altro, fanno spazio anche ad un angolo studio chiudibile. Sul lato del corridoio troviamo ad un primo sguardo una parete scalettata invece sono tre grandi volumi contenitori a tutta altezza di tre diverse profondità che fungono da armadi guardaroba e ripostigli. I bianchi controsoffitti e l’accurata illuminazione dalla linea essenziale e di grande effetto, arricchiscono le diverse prospettive di ogni spazio. Il pavimento è rigorosamente in legno in ogni ambiente, compresi i bagni, una continuità voluta in abbinamento al bianco per conferire alla casa un aspetto omogeno, “caldo” e accogliente.

Crediti: Foto di Simone Calcagni
Foto simili
Commenti

Richiedi preventivo

E-Mail non valida
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
La mia richiesta di progetto verrà inoltrata al professionista. Facendo clic su Richiesta confermo di aver letto Condizioni d’uso.