L’appartamento, situato al secondo piano di un edificio residenziale di cinque piani degli anni ‘70 nel cuore della Valle d’Itria, più precisamente a Martina Franca, risulta essere la fusione di due unità abitative confinanti. L’esigenza della committenza ha portato a sviluppare il progetto in due blocchi funzionali distinti: da un lato la zona notte con tre camere, cabina armadio e bagno padronale; dall’altro un’ampia zona giorno con ingresso-guardaroba, salone, bagno di servizio e cucina. Nasce così uno spazio poliedrico ma allo stesso tempo razionale, strutturato per ospitare una coppia con figli. Per fare questo sono stati abbattuti dei muri (pianta delle demolizioni e costruzioni), cambiando anche la destinazione d'uso di qualche ambiente, ma il vero punto di forza del progetto è dato dal fatto che è stato pensato come due appartamenti, in caso di futura separazione quindi  l'impiantistica è stata realizzata per due unità immobiliari (progetto del Ripristino). Tutto l’appartamento è controsoffittato e successivamente dipinto con grassello di calce di colore bianco per dare più profondità agli ambienti, all’ interno della controsoffittatura del bagno di servizio sono nascoste le batterie che trasformano i faretti in luci d’emergenza, l’illuminazione degli ambienti è stata pensata per creare diverse situazioni a seconda delle funzioni (dal soffuso al più acceso)

Foto simili
Commenti

Richiedi preventivo

E-Mail non valida
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
La mia richiesta di progetto verrà inoltrata al professionista. Facendo clic su Richiesta confermo di aver letto Condizioni d’uso.