Kaos hotel agrigento di fabio ferrini architetto mediterraneo | homify
< >
kaos hotel agrigento di fabio ferrini architetto Mediterraneo
< >
kaos hotel agrigento di fabio ferrini architetto Mediterraneo
< >
kaos hotel agrigento di fabio ferrini architetto Mediterraneo

il kaos hotel di agrigento è un grande complesso alberghiero costruito negli anni ’90 che è stato recentemente ristrutturato in tutte le sue parti dal nostro studio. il progetto ha come vincoli di fondo il rispetto dei tagli esistenti e di alcune finiture ritenute di particolare pregio. il progetto delle camere prevede la realizzazione di un corpo bagno rialzato, con una pavimentazione in doghe di legno e una generosa doccia separata dalla camera con un vetro opaco grigio che filtra la luce naturale dalla finestra. i materiali utilizzati, legno bianco in contrapposizione con il rovere sbiancato e qual- che presenza di arancio si integrano con il paesaggio siciliano. ogni ala dell’hotel ha una sua perso- nalizzazione cromatica, nei percorsi, nei colori e nella numerazione delle stanze, seguendo temi differenti che si riconducono all’acqua, all’aria, alla terra ed al fuoco. il lavoro di personalizzazione degli spazi prevede l’inserimento all’interno delle stanze di stampe fotografiche, momenti siciliani che si alternano di stanza in stanza, creando una vera e propria “galleria d’arte” all’interno dell’hotel. il progetto della hall e del nuovo bar fanno il verso al concetto di caos: le basi delle colon- ne diventano sedute circolari e per ogni colonna hanno forme e tessuti leggermente diversi fra loro. le colonne circolari sono rivestite in rovere sbiancato e a soffitto diventano sorgenti luminose. il soffitto ospita i fan-coil, alloggiati in strutture metalliche circolari e rivestite alla loro base da cerami- che tipiche siciliane. ogni elemento ha una ceramica diversa, un piccolo ponte con la tradizione. particolare attenzione è posta al progetto illuminotecnico: il bar e la reception hanno piccoli corpi lampada che ne sottolineano l’importanza. sono gli unici elementi che scendono dal soffitto. la forma più ricorrente del progetto è il cerchio, la sfera. il riferimento più evidente alle particelle… alle gocce d’acqua, che si posano casualmente sulle cose, ma che sono in armonia fra loro.

Foto simili
Commenti