Pinnacolo sedi per eventi in stile coloniale di comoglio architetti coloniale | homify
<
pinnacolo Sedi per eventi in stile coloniale di Comoglio Architetti Coloniale
<
pinnacolo Sedi per eventi in stile coloniale di Comoglio Architetti Coloniale
<
pinnacolo Sedi per eventi in stile coloniale di Comoglio Architetti Coloniale

Progetto: Comoglio architetti

Fotografie: Beppe Giardino


L’intervento sull’esistente chiesa di Santa Caterina si è svolto in due fasi distinte: la ridefinizione degli interni a partire dal 2006 con lo studio dello spazio liturgico e il disegno delle vetrate artistiche, seguito nel 2010 dal restyling esterno della facciata di ingresso e lo studio dello spazio del sagrato.
Durante la prima fase l’area presbiteriale è stata completamente rinnovata con l’inserimento dei nuovi elementi liturgici, accomunati dal rigore geometrico e dalla luminosità cromatica. La fonte battesimale è stata definita da una vasca trapezoidale in marmo bianco di carrara, ricavata davanti all’ambone.
La statua della Vergine è posizionata invece su un letto di ciotoli bianchi che suggeriscono l’idea di una pietraia a simboleggiare che la vita del cristiano non è affatto facile da percorrere.
Lo spazio dell’aula è caratterizzato dalle ampie vetrate artistiche che filtrano la luce naturale illuminando l’interno di una luce vivida e cangiante. Le vetrate artistiche, realizzate secondo i principi della tradizionale legatura a piombo, riproducono una serie di riferimenti simbolici cari alla liturgia cristiana.
La facciata è una superficie liscia dalle dimensioni contenute, disposta su un piano arretrato rispetto al filo stradale. Perpendicolarmente, un muro bianco si protrae verso l’esterno trasformandosi in una grande vela verticale che innalza una croce metallica al di sopra della copertura esistente, diventando un segno architettonico che rende manifesta la presenza della chiesa dala strada, pur mantenendosi ‘leggera’ e proporzionata’ alle dimensioni del corpo adiacente. La superficie della facciata viene solcata dalla sottile incisione di una croce latina, al di sopra del portico sopraelevato che accoglie il fedele all’ingresso.
La scalinata diventa un segno architettonico valorizzato dalla presenza dell’area verde che ne accompagna la salita e dalla vasca di pietre alla quale attraverso una catena e un grande doccione confluisce l’acqua piovana.

Foto simili
Commenti