502 Progettazione bagni

Bacino di utenza

Progettazione Bagni: Chi Contattare e Costi

Il bagno è la stanza che in una casa ha il maggior affollamento negli orari di punta, specie al mattino prima di uscire di casa e alla sera prima di andare a dormire. E' importante che sia progettato e organizzato nel modo migliore per poter sopperire ai fabbisogni di tutta la famiglia e, in generale, di tutti gli abitanti di una casa.

Spesso si rivela troppo piccolo, troppo stretto e troppo lungo, con angolazioni e disposizioni dei sanitari e degli arredi poco funzionali alle necessità domestiche.

Il bagno evolve con la crescita dei componenti di una casa e va rivisto in base alle esigenze che nel tempo mutano adeguandosi alle nuove necessità di spazi e rivisitazioni.

Progettare un bagno non è però cosa semplice. Lo spostamento dei sanitari e degli arredi devono fare i conti con tubi di scarico e con la disposizione della colonna fecale, che ha delle indicazioni ben precise per posizionamento e per pendenze. Basti pensare che la distanza tra il vaso e la colonna deve poter garantire una pendenza minima delle tubazioni del 2%, altrimenti bisognerà prevedere uno scalino.

Questa e altre condizioni devono necessariamente essere rispettate per non incorrere a problemi futuri di ristagno dell'acqua e situazioni sgradevoli a cui dover poi porre riparo.

Vediamo allora insieme quali sono le fasi previste per la progettazione di un bagno.

 

Come progettare un bagno

Quando ci troviamo di fronte alla decisione di ristrutturare un bagno, ex novo o parzialmente, bisogna prima di tutto abbandonare l'idea del fai da te.

Affidarsi a dei professionisti esperti del settore è una condizione imprescindibile affinché i risultati sperati siano soddisfacenti e di lunga durata.

Gli esperti che necessariamente andranno chiamati li vedremo tra un po'. Intanto cominciamo a capire cosa fare e come procedere alla progettazione o riprogettazione di un bagno.

Una volta chiamato il professionista di turno bisognerà procurarsi una pianta del bagno allo stato attuale, cioè precedente ai lavori.

Verrà questa poi rielaborata da un buon architetto, che in conformità con le leggi vigenti sull'abitabilità e in concerto con le nuove esigenze del richiedente, farà una valutazione del caso prima di fornire nuove proposte.

Approvata la nuova soluzione, e ciò non avviene quasi mai alla prima proposta ma prima o poi un compromesso verrà raggiunto, si procede alla fase successiva, quella cioè della riallocazione degli arredi.

Bisogna considerare che non sempre è possibile riutilizzare i precedenti elementi d'arredo, in caso di grandi modifiche del bagno, bisognerà poi ricorrere ad un arredamento completamente nuovo.

Facciamo un esempio: quando il bagno è piccolo

In molti appartamenti, soprattutto se sono di piccola metratura, il bagno si presenta anch'esso sacrificato negli spazi e negli arredi.

Tendenzialmente il primo sanitario a saltare è la vasca, perché non strettamente necessaria e spesso ingombrante. In questi casi la vasca, che normalmente occupa una superficie di 70x170 cm, lascia lo spazio al piatto doccia e al lavabo. In casi più ottimistici, si riesce ad organizzare questo spazio con il piatto doccia e la lavatrice, se non si ha la possibilità di un locale lavanderia.

La funzionalità e l'ottimizzazione degli spazi diventa cruciale per progettare un bagno dove tutte le esigenze vengano soddisfatte.

Per sopperire inoltre alle esigenze di spazio esistono anche i sanitari sospesi, fissati al muro senza appoggio al pavimento. Oltre ad essere di design, danno un impatto visivo di maggiore spazio e consentono anche una più facile e accurata detersione del pavimento. Il fissaggio dei sanitari a muro deve però prevedere uno spessore della parete di almeno 15 cm.

Chi sono i professionisti del settore

Vediamo ora insieme chi contattare per realizzare il bagno dei nostri sogni. Come abbiamo visto nella fase di progettazione, c'è bisogno di un esperto che realizzi una pianta del bagno. Teniamoci pronti quindi a chiamare un buon architetto che sulla base della planimetria esistente ci realizzi una proposta adatta alle nostre esigenze.

Inoltre, indispensabili per fornire il giusto supporto alle tematiche idrauliche sulla disposizione delle tubature, non possono mancare gli idraulici, che si ritrovano a risolvere sempre più spesso anche quegli immancabili imprevisti a cui ci ritroviamo a dover far fronte.

Una volta ristrutturato il bagno bisogna pensare al suo aspetto estetico e renderlo presentabile. In questo caso ci avvaliamo dell'aiuto del make up artist degli arredi bagno e cioè ci rivolgiamo agli interior designer specializzati del settore.

Al termine della messa a punto della stanza da bagno, avremo il nostro angolo di benessere e di relax che nulla avrà da invidiare al resto della casa.

Se siete dunque alla ricerca di un professionista in grado di recepire le vostre richieste ed esigenze, date un'occhiata ai nostri esperti del settore.

Vediamo ora insieme quanto costa la progettazione di un bagno.

 

Progettazione bagno: costi

Partiamo dal presupposto che i costi di rifacimento di un bagno non sono costi fissi ma dipendono da una serie di variabili quali la dimensione del bagno o la tipologia di ristrutturazione, ex novo o ristrutturazione di un bagno esistente.

Considerando queste variabili, proviamo a stimare i costi di un bagno di medie dimensioni, per esempio 8mq, con e senza modifiche dell'impianto e in caso di ampliamento locale.

  • Progetto per ristrutturazione bagno senza rifacimento impianto: da 250,00 € a 1.000,00 €.
  • Progetto per ristrutturazione bagno con rifacimento impianto: da 350,00 € a 1.100,00 €.
  • Progetto per ampliamento bagno: da 300,00 € a 1.200,00 €.

Il costo dei professionisti in genere viene stipulato in percentuale sul costo complessivo dei lavori e varia da professionista a professionista.

 

Di quali altri professionisti si può aver bisogno per progettare un bagno?

Sicuramente nella lista dei professionisti da contattare per la ristrutturazione di un bagno non possono mancare i piastrellisti che ci consigliano come decorare le pareti e gli interni del nostro bagno. Va da sé che dell'imbianchino non se ne può proprio fare a meno. Il tocco di classe lo potrebbe inoltre dare un pavimentista aiutandoci a rendere ancora più originale l'ambiente bagno.