Pavimentisti a Napoli: Trova Pavimentisti | homify

0 Pavimentisti a Napoli

Bacino di utenza
La tua ricerca non ha prodotto risultati. Puoi essere il primo a caricare le foto in questa categoria.

Pavimentisti a Napoli

Il pavimentista è una delle figure professionali che lavorano al rifacimento interno di abitazioni e uffici, occupandosi della posa delle piastrelle, ossia degli elementi architettonici usati per rivestire pavimenti e non solo, in ambienti sia interni che esterni: su tutta la superficie interna dell'abitazione, in particolari ambienti di casa come bagni e cucine, negli uffici, in locali e spazi commerciali oppure in ambienti esterni come giardini, patii e piscine. Generalmente le piastrelle sono di spessore ridotto, caratterizzate da dimensioni e forme geometriche varie, disponibili in diversi materiali, dalla ceramica al marmo, dalla pietra naturale a quella artificiale.

Prima di tutto, il piastrellista deve analizzare la superficie da ricoprire sotto più punti di vista: 

- prende le misure;

- valuta lo stato delle superfici sulle quali verranno applicate le piastrelle, decidendo eventualmente i lavori preliminari da eseguire;

- calcola la quantità di piastrelle da impiegare, i materiali collaterali, nonché i disegni da realizzare;

- stila un preventivo.

Detto questo, dopo le valutazioni preliminari, il pavimentista comincia il lavoro vero e proprio, partendo dalla rimozione dei rivestimenti precedenti, poi livella la superficie dove andrà a  stendere il materiale che funge da adesivo, ossia il cemento, grazie a spatole dentate e frattazzi. Successivamente, basandosi sullo schema di posa stabilito, il pavimentista deve posizionare le piastrelle, tagliandole con quando serve per realizzare il perimetro; quest'ultima operazione può avvenire tramite l'impiego di macchine utensili manuali o da banco e richiede una grande grande attenzione al dettaglio da parte del pavimentista. 


Successivamente alla posa, il pavimentista si adopera per rifinire il lavoro attraverso la sigillatura delle fughe presenti tra una piastrella e l'altra, rimuove i detriti dall'area di lavoro, portando la superficie lavorata allo stato finale.
.
E' opportuno a questo punto focalizzare l'attenzione sulle piastrelle, un rivestimento molto utilizzato nell'edilizia, versatili e facilissime da pulire, oltre ad avere un'alta resistenza nel tempo. Oltre a rifinire e proteggere le superfici, la posa delle piastrelle viene impiegata anche per finalità esclusivamente estetiche, come la personalizzazione dei pavimenti, in virtù delle pressoché infinite variazioni cromatiche e accostamenti di colori. Per questo motivo è importante che il piastrellista sia in grado di creare disegni e motivi anche elaborati con la successione di piastrelle di colore diverso, rispettando con precisione il progetto della superficie piastrellata.

Come posso trovare un bravo pavimentista a Napoli?

Sicuramente la professionalità e il senso estetico sono qualità di fondamentale importanza per un pavimentista, ma non bisogna sottovalutare la prestanza fisica perché il pavimentista è chiamato anche a spostare materiale edilizio di peso considerevole e stare a lungo in posizioni scomode, per lo più inginocchiati, per cui è opportuno essere dotati di ginocchiere professionali.

Oltre a essere dipendente presso imprese edili, di costruzione e di ristrutturazione, un pavimentista può offrire i propri servizi come artigiano edile autonomo. I suoi luoghi di lavoro sono di volta in volta i locali e gli ambienti che devono essere pavimentati, sia per quanto riguarda le nuove costruzioni, che ristrutturazione di appartamenti oppure di opere di restauro: a seconda dell'incarico commissionato potrebbe quindi essere richiesta flessibilità e disponibilità a trasferte. 

Quando si tratta di affidare la propria casa in mano a qualcun altro, si sa che non è impresa semplice capire se ci si sta rivolgendo a una persona affidabile o meno, specialmente se non si ha esperienza in questo campo. Per questo motivo, non bisogna dimenticare di:

  • chiedere il portfolio dei lavori precedenti, grazie al quale poter valutare con i propri occhi;
  • assicurarsi che venga effettuato un sopralluogo prima dell'inizio dei lavori;
  • per aver maggiore sicurezza, prediligere professionisti che lavorano per un'impresa edile;
  • leggere con attenzione il preventivo, più volte se necessario;
  • assicurarsi che il preventivo abbia una lista dettagliata dei materiali utilizzati e del loro costo, sia al metro quadro che finale.

È sempre consigliabile chiedere più preventivi a diversi professionisti, in quanto metterli a confronto aiuterà a scegliere non solo il prezzo più conveniente ma anche un pavimentista in grado di offrire un lavoro preciso e di qualità.

Quanto costano i servizi di un pavimentista a Napoli?

I pavimentisti sono professionisti molto richiesti nel panorama dell'edilizia e per questo motivo, è faciIe cadere in mani sbagliate ovvero presunti pavimentisti che non hanno i requisiti idonei per esercitare la professione, chiedendo una remunerazione per una qualità del lavoro non all'altezza di un esperto qualificato. 

Nella città di Napoli c'è un numero di pavimentisti in linea con le altre grandi città italiane, quindi non è difficile trovarli. Per quanto riguarda la remunerazione, essa dipende da tanti fattori come i tempi di realizzazione del lavoro così come l'estensione della superficie da ricoprire. Un altro fattore che concorre nella retribuzione di un pavimentista è certamente 

il tipo di piastrelle con le quali lavorerà.

  • piastrella classica in gres porcellanato: da 20€ a 30€ al mq (dimensioni standard);
  • le piastrelle rettificate in gres porcellanato: da 40€ a 60€ al mq (la posa deve essere molto precisa, assenza di fughe);
  • piastrelle ad effetto legno o finto legno: dai 10€ a 25€ (e oltre) al mq.     


Di quali altri professionisti potrei aver bisogno?



Quando si parla di casa, assumere professionisti esperti del settore è una scelta sempre vincente. In un cantiere edile, non può mancare un carpentiere, ossia un operaio abile a trattare e maneggiare materiali duri e ostici come metallo, cemento e talvolta legno, lavorando per dare forma a strutture interne ed esterne, che consentiranno agli operai di portare avanti i lavori di ristrutturazione. L'elettricista invece, si occupa di creare i quadro elettrico in un edificio, sia internamente che esternamente, quindi anche nel giardino o sul terrazzo. Infine, per quanto riguarda bagni e cucine, occorre rivolgersi ad un idraulico esperto, che saprà consigliare le soluzioni migliori per avere una distribuzione razionale delle tubature, nonché la sicurezza di non avere problemi di perdite e sgradevoli aloni d'umidità.