Falegnami a Parma: Trova Falegnami | homify

0 Falegnami a Parma

Bacino d'utenza
La tua ricerca non ha prodotto risultati. Puoi essere il primo a caricare le foto in questa categoria.

Falegnami a Parma

Parma, fiorente città dell’Emilia-Romagna, fu fondata nel 183 a.C dai Romani che la resero un importante centro di riferimento per tutta la pianura circostante. Da allora ha sempre occupato un ruolo importante nella regione e ha ospitato grandi famiglie signorili, che vi hanno costruito palazzi e residenze. Ancora oggi, passeggiando nel centro storico di Parma, si rimane affascinati dai palazzi che costeggiano le strade e evocano gli sfarzi del passato. Molti di questi palazzi sono diventati sede di istituzioni pubbliche o associazioni private che organizzano eventi culturali di grande respiro. Ma a Parma sono presenti anche tanti edifici storici che sono stati riqualificati e trasformati in appartamenti privati. Alcune delle riqualificazioni, progettate dagli ottimi architetti di interni e interior designer della città, hanno trasformato gli interni, mentre altre hanno puntato sulla conservazione dello stile, cercando di rispettare la bellezza originale degli spazi. Ciò ha significato, oltre alle opere di recupero di antichi pavimenti e stucchi, anche la ristrutturazione degli arredi originali e la creazione di mobili su misura in stile classico, che ne rispettassero l’atmosfera. Figura fondamentale in questi casi è quella del falegname che, con la sua maestria artigianale, è l’unico in grado di far rivivere e riportare all’antico splendore mobili e complementi di arredo del passato, oltre a costruirne di nuovi. Ma vediamo nel particolare di cosa si occupano i falegnami e per quali altri lavori, oltre al restauro di mobili antichi, è possibile contattarli.

Di cosa si occupano i falegnami?

I falegnami sono artigiani esperti nella modellazione di differenti tipologie di legno, che utilizzano per creare dei manufatti originali. Devono conoscere perfettamente anche le caratteristiche dei derivati del legno, come i laminati, perché sempre più spesso sono utilizzati per la creazione di mobili e oggetti d’arredo. Se uno dei legni più pregiati è il ciliegio, sono diversi i legni utilizzati in falegnameria come l’abete, l’acacia (un legno molto resistente all’umidità e perciò adatto per complementi di arredo per esterni), la betulla e la quercia (un legno molto compatto e pesante, resistente alle sollecitazioni). Come detto, tra le mansioni principali dei falegnami ci sono la creazione e il restauro di manufatti in legno, operazioni che prevedono step precisi per essere portate a termine correttamente. Per realizzare un mobile il falegname deve prima effettuare un sopralluogo per vedere dove dovrà essere inserito, prendere le misure, parlare con il cliente e ascoltare le sue necessità. Poi, nel suo studio, realizzare il disegno, tagliare e sagomare i pezzi di legno e assemblarli. Infine deve controllare la stabilità del manufatto e applicare i prodotti di finitura. Alcune idee di mobili su misura per ispirarvi: Arredamento in legno su misura: 14 idee da copiare. Invece per restaurare un mobile antico i passi da seguire saranno i seguenti:

  • Pulizia del mobile per eliminare polvere e residui di sporco.
  • Sverniciatura del mobile.
  • Riparazione fori e crepe presenti sul mobile.
  • Carteggiatura.
  • Finitura.

Quanto costa un falegname a Parma?

Stabilire con precisione quanto costano i servizi offerti da un falegname a Parma è complicato, perché i prezzi non sono fissi e cambiano a seconda di numerosi fattori. Il falegname può avere una tariffa a ore oppure stabilire un costo finale per il mobile o il lavoro da realizzare. Il costo di questo dipende dalle seguenti variabili:

  • Grandezza del mobile.
  • Forma del mobile.
  • Tipologia di legno utilizzato per la realizzazione.
  • Tipologia di finitura.
  • Presenza di elementi decorativi.

In linea generale il costo orario per un falegname a Parma va da 20 a 40 euro per ora. Il costo per la  realizzazione di un tavolo in legno massello può oscillare da 800 euro a 2.500 euro, per una scarpiere il prezzo può variare da 500 ai 2000 euro e per una cucina su misura da 3.000 a 6.000 euro.

Sfoglia immagini correlate